(Minghui.org) Il 16 novembre scorso sei praticanti del Falun Gong sono stati processati dal tribunale della città di Yushu alle 7:00 del mattino, due delle famiglie dei praticanti sono state informate dell'udienza soltanto dopo le 4:00 di quella mattina. Gli addetti del tribunale che li hanno convocati, hanno richiesto loro di mostrare la prova che non praticassero il Falun Gong come condizione preliminare per la partecipazione all'udienza.

I sei praticanti sono stati processati per aver parlato con la gente della persecuzione messa in atto da parte del regime comunista cinese. Il Falun Gong, infatti, è stato brutalmente perseguitato a partire dal mese di luglio del 1999.

In attesa del verdetto la praticante Song Zhaoheng, una professoressa di settantasei anni in pensione, è deceduta improvvisamente il 14 gennaio di quest'anno nel centro di detenzione della città di Yushu. Pochi giorni prima di morire il giudice aveva minacciato di condannarla a nove anni di prigione, inoltre le autorità non hanno rivelato i dettagli o la causa della sua morte.

Il 23 gennaio gli altri cinque praticanti hanno ricevuto notifica delle loro condanne direttamente in carcere.

Li Qingxia di settantacinque anni, è stata condannata a tre anni di carcere, oltre a quattro anni di libertà vigilata.

Liu Shuyan e Xu Jingchao, entrambi di ottantacinque anni, sono stati condannati a due anni e mezzo, oltre a tre anni di libertà vigilata; Xu è stato anche multato di 10.000 yuan (circa 1.300 euro).

Zhang Yujie, sessantanovenne, è stata condannata a tre anni e due mesi e multata di 5.000 yuan (circa 650 euro). Non ha ancora ricevuto copia ufficiale del suo verdetto.

Li Xiujuan, di circa cinquant’anni, ha ricevuto una condanna ad un anno e una multa di 5.000 yuan. Lei e la praticante Zhang hanno fatto appello al verdetto.

I sei praticanti sono stati arrestati tra giugno e ottobre scorso e, ancora prima della loro condanna, sono stati tutti trattenuti nel centro di detenzione della città di Yushu.

Nel centro di detenzione Li Xiujuan ha iniziato uno sciopero della fame per protesta, ma per punizione è stata alimentata forzatamente. Quando il 22 giugno, nove giorni dopo il suo arresto, il suo avvocato le ha fatto visita, ha notato che i suoi piedi erano gonfi e aveva lividi sulle braccia.

Li Qingxia soffriva di pressione alta, febbre alta e dolori a una gamba tali da impedirle di camminare. Le autorità si sono rifiutate di rilasciarla per motivi di salute, nonostante sua figlia avesse presentato le cartelle cliniche che dimostravano che le era stato diagnosticato un cancro all’utero.

Articoli correlati:

75-Year-Old Practitioner Illegally Arrested for Her Belief

Jilin Woman Arrested, Force-Fed in Detention

Ms. Zhang Yujie from Jilin Province Persecuted Multiple Times

Ten Falun Gong Practitioners Held at Yushu Detention Center, Facing Prosecution

Retired Teacher Dies in Custody Three Weeks Before Chinese New Year

Versione cinese