​Insegnamento sulla danza classica cinese al Fei Tian College

Hongzhi Li

27 luglio 2019

Cos’è la danza classica cinese? Parliamo dei suoi principi fondamentali. I suoi movimenti e pose (shen-fa)1 hanno antiche radici nelle arti marziali e infatti la parola arti marziali (wu, come in wu-shu) si pronuncia nello stesso modo di danza (wu, come in wu-dao)2. Questo duplice uso è stato introdotto dal divino. Allo stesso tempo il portamento (shen-yun)3 dei movimenti della danza classica cinese provengono principalmente dai movimenti dell’opera tradizionale cinese4. Nei primi tempi la danza classica cinese era in realtà chiamata “danza operistica”.

Quindi perché alcuni sostengono che la danza classica cinese è una nuova forma di danza creata dall’Accademia di danza di Pechino? In realtà, anche i movimenti e le pose (shen-fa) dell’Accademia di Pechino provengono dalle arti marziali e dall’opera cinese. Per rendere la forma di danza adatta all’insegnamento accademico, hanno adottato alcuni metodi di allenamento del balletto di livello elementare, per renderla maggiormente una danza in linea con i concetti moderni. Per quanto riguarda la parte acrobatica (tan-zi-gong)5 della danza classica cinese, è ancora più radicata nelle varie forme d’arte che tradizionalmente hanno fatto parte della cultura cinese da migliaia di anni. Per dirla chiaramente, l’Accademia di danza di Pechino non ha creato la danza classica cinese. Ciò che ha creato è il termine ‘danza classica cinese’. Ha preso il nome originale, ‘danza operistica cinese’ e lo ha cambiato in ‘danza classica cinese’.

La stessa Accademia di danza di Pechino ammette che il suo portamento nella danza (shen-yun) proviene dai movimenti dell’opera cinese, e gli elementi di base dei movimenti e delle pose (shen-fa) provengono principalmente da quelli della danza operistica cinese e delle arti marziali. In effetti, anche l’opera cinese afferma che il suo shen-fa deriva dalle arti marziali; fin dai tempi antichi, aveva già adottato lo shen-fa delle arti marziali tradizionali cinesi. Questo vuole dire, che la danza classica cinese è un qualcosa che esiste da tempo e non un qualcosa inventato dall’Accademia di danza di Pechino.

Allora perché l’Accademia di danza di Pechino dice che la danza classica cinese è una nuova forma di danza che ha creato? Naturalmente non ha solo cambiato il nome da ‘danza operistica’ a ‘danza classica cinese’, ha stabilito una serie di metodi di insegnamento. Il termine “danza classica cinese” è stato coniato da loro. All’inizio anche l’Accademia di danza di Pechino chiamava la danza classica cinese ‘danza operistica’, e ha introdotto dei metodi di insegnamento dal balletto. Certamente non è tutto, hanno usato l’impostazione di un’accademia per insegnare la danza classica cinese. In passato in Cina, lo studio delle arti era fatto attraverso i metodi di insegnamento tradizionali, con i maestri veterani6delle compagnie teatrali che insegnavano agli apprendisti, e alcuni seguivano contemporaneamente molti studenti, perfino alcune decine di persone dell’intera compagnia. Comunque, per quanto riguarda la danza classica della Cina che entra nelle accademie d’arte e viene insegnata come ‘danza classica cinese’, l’Accademia di danza di Pechino potrebbe essere stata la prima a farlo in quel momento. I giovani studenti che sono arrivati dopo non sapevano tutto questo, in più, il fatto che il malvagio PCC7 ha intenzionalmente minato la storia cinese, ha fatto sì che questi studenti non conoscessero la storia cinese, quindi hanno detto che la ‘danza classica cinese’ è una nuova forma di danza inventata dall’Accademia. Questo di per sé è una mancanza di rispetto nei confronti della storia e dell’eredità della millenaria cultura tradizionale cinese.

In effetti, nello stesso momento in cui fu fondata l’Accademia di danza di Pechino, anche le compagnie di varie province e delle arti dello spettacolo di tutta la Cina usavano questo tipo di danza cinese nei loro insegnamenti e spettacoli. Negli anni ‘40 e ‘50, la Compagnia teatrale Centro-meridionale in cui lavorava la signora Guo, la nostra preside del Fei Tian college, usava questa danza nelle loro esibizioni. L’Accademia di danza di Pechino non era stata ancora fondata a quei tempi! Quindi, in altre parole, all’epoca della fondazione della scuola, molti gruppi artistici stavano già usando nei loro spettacoli lo stile classico della danza operistica cinese.

Sapete, tutta la terminologia che l’Accademia di danza di Pechino usa nelle sue lezioni di danza classica è stata introdotta dalla danza operistica, che si tratti di nomi di specifiche tecniche di danza e dei loro requisiti, o di termini usati nelle shen-fa e shen-yun. Inoltre ha preso i termini e li ha usati esattamente come erano. Anche termini come chong e kao8; han e tian9; ning, qing, yuan, qu10; il percorso dei tre movimenti circolari di ping-yuan, li-yuan, e ba-zi-yuan11; shou, yan, shen, fa, bu12; liang-xiang13; jing, qi, shen13 e molte, molte altre cose. Tutti gli elementi essenziali della forma della danza - per andare a destra prima vai a sinistra, per andare su prima vai giù, per andare indietro prima vai in avanti, per andare avanti prima vai indietro e così via - sono stati ripresi dall’opera cinese, esattamente come sono. Quindi quello che sto dicendo è che, non hanno inventato niente, ma che facevano già parte della danza classica della Cina. Da quando l’Accademia di danza di Pechino ha preso la ‘danza operistica’ cinese e l’ha ribattezzata ‘danza classica cinese’, tutti in Cina hanno iniziato a usare questo termine per descrivere la loro danza, dalle compagnie d’arte locali alle compagnie d’arte militari in ogni provincia, dai dilettanti alle compagnie d’arte dello spettacolo professionali e tutte le principali scuole e università professionali, ad eccezione delle scuole di recitazione e dei teatri di opere tradizionali.

Questo ci porta a Shen Yun e al Fei Tian College, non usano entrambi la danza classica cinese? In realtà, all’inizio, Shen Yun e il Fei Tian College hanno adottato lo stile o il ritmo (yun-lü)15 della danza classica insegnata dall’Accademia di danza Pechino. Nell’insegnamento dello shen-fa, l’Accademia di danza di Pechino aveva standardizzato uno yun-lü fisso, ma tutti gli elementi di per sé esistevano già da tempo. Shen Yun ha semplicemente usato lo yun-lü del loro insegnamento. Avete colto l’idea, giusto? Shen Yun e il Fei Tian hanno semplicemente fatto uso dello yun-lü dell’Accademia di danza di Pechino.

La realtà della danza classica cinese nella Cina di oggi è che ogni provincia ha il suo proprio stile. Perfino le diverse università di Pechino non usano lo yun-lü dell’Accademia di danza di Pechino e perfino lo disapprovano apertamente. Nessuna compagnia in tutta la Cina usa il metodo dell’Accademia di danza di Pechino negli allenamenti o negli spettacoli, perché tutti credono che la propria versione della danza classica cinese sia la migliore. La cosa strana è che perfino la compagnia giovanile dell’Accademia di danza di Pechino ha stravolto la propria danza classica cinese tanto da renderla irriconoscibile, mescolandoci la cosiddetta ‘danza moderna in stile cinese’. Questa è davvero una presa in giro nei confronti dell’Accademia di danza di Pechino. Se non ti rispetti da solo, come puoi aspettarti che gli altri ti rispettino? Stanno persino prendendo questa cosa inventata che chiamano ‘danza Han-Tang’, insegnandola come danza classica, quando in realtà non sono altro che movimenti di volpe e portano un’atmosfera diabolica. È davvero triste vedere quello che sta succedendo all’istituto di danza di più alto livello della Cina.

Quando il Fei Tian College è stato fondato all’inizio, dovevamo insegnare il suo yun-lü, quindi era necessario usare alcune sequenze di passi di danza per scopi didattici. In effetti, avrebbe potuto usare lo yun-lü di danza insegnata all’Università Minzu della Cina, o qualsiasi altro yun-lü regionale o provinciale, oppure direttamente lo yun-lü dell’opera cinese. Ma dato che, in quel momento, la maggior parte degli insegnanti della Fei Tian Accademy of the Arts erano ex studenti dell’Accademia di danza di Pechino, era naturale seguire lo yun-lü degli insegnanti. In ogni caso, lo yun-lü dell’Accademia di Pechino era corretto, e soddisfaceva i bisogni di Shen Yun, quindi veniva usato nelle classi.

Per quanto riguarda lo yun-lü, partendo da una prospettiva di coltivazione, la cultura cinese è stata donata dal divino ed è stata curata dagli esseri divini. Ai tempi in cui l’Accademia di danza di Pechino organizzò il programma didattico per la danza classica, gli esseri superiori sapevano da tempo che sarebbe stato usato da Shen Yun in futuro. Quindi c’era sicuramente una mano divina dietro la forma della danza. Shen Yun avrebbe usato questa danza per salvare le persone, questa non è una cosa di poco conto. La cultura umana si ripete continuamente. Non sarebbe stata in linea con la cultura che le divinità avevano stabilito per l’umanità molto prima dell’alba della storia? Quindi prima che venisse usato da Shen Yun per salvare gli esseri, dovevano essere fatti dei preparativi in anticipo. Da questa prospettiva, coloro che hanno stabilito gli insegnamenti della danza classica cinese dell’Accademia di danza di Pechino hanno fatto una cosa grandiosa e meritevole.

La Shen Yun Performing Arts e il Fei Tian College hanno fatto così tanta strada che si può vedere come i requisiti del Fei Tian e di Shen Yun per lo shen-fa sono ora piuttosto diversi da quelli dell’Accademia di danza di Pechino. Quello che Shen Yun e il Fei Tian College stanno cercando di raggiungere è completamente diverso da quello che sta cercando l’Accademia di danza di Pechino. I primi vogliono tornare alla tradizione e riportare questa forma d’arte al suo stato più elevato, l’essenza stessa della cultura divinamente conferita della Cina. Il secondo, nel frattempo, sta seguendo la spirale discendente della società e, nel tentativo di rimanere alla moda e di tendenza, sta distorcendo il tradizionale e il classico. A questo punto, ha perfino aggiunto nei programmi e negli spettacoli dei dipartimenti di danza classica la danza moderna in stile cinese, la danza contemporanea e la falsa Han-Tang; la cosiddetta danza Han-Tang e i suoi movimenti sono stati in realtà creati dalla manipolazione di spiriti di volpi. Non piacerà certo loro questo discorso, perché tocca i loro sentimenti e interessi acquisiti. Chiunque le impara sarà posseduto dallo spirito di una volpe. Non si può semplicemente ignorarlo quando si vede qualcuno farsi male. Quella cosa si è già fatta strada nelle università di oggi. Sebbene sia deplorevole, è il prodotto dei tempi.

Quindi, guardando a come sono le cose adesso, che si tratti dell’Accademia di danza di Pechino o del Fei Tian College e Shen Yun, gli elementi di base della danza classica cinese sono uguali. È solo che i loro standard di shen-fa sono diversi, i loro obiettivi come istituzioni sono diversi, e, dopo che la Fei Tian e Shen Yun hanno esteso il loro shen-fa, anche lo yun-lü è cambiato. All’inizio il Fei Tian College e Shen Yun usavano semplicemente il suo yun-lü. Ma ora lo yun-lü di Shen Yun non è più lo stesso dell’Academia di danza di Pechino e in realtà, la distanza tra i due si è gradualmente aperta.

Come sapete, Shen Yun ha raggiunto i più alti standard in termini di shen-fa della danza. Queste abilità di shen-fa sono ricercate non solo nella danza classica cinese, ma anche in tutte le forme di danza e arti dello spettacolo. Le persone li hanno cercati fin dall’antichità, sono delle tecniche di danza di cui la gente parla, ma che nessuno sa applicare. Rappresentano il raggiungimento dell’apice di tutte le forme di danza e sono chiamati: ‘shen dai shou’ (il corpo che conduce le braccia) e ‘kua dai tui’ (i fianchi conducono le gambe)16. Allenarsi con queste tecniche allunga gli arti oltre ciò che ogni altra forma di danza sia mai riuscita a raggiungere; perfino il balletto e la ginnastica artistica continuano a farsi domande e cercare queste cose. Ne hanno solo sentito parlare, ma nessuno è in grado di insegnarle e di comprenderle. Ecco com’è adesso la situazione e nessuno sa come applicarle. Ma tutti sanno dello ‘shen dai shou’ e ‘kua dai tui’. Queste sono cose che sono state tramandate dal Maestro. Gli insegnanti e gli studenti di Shen Yun, del Fei Tian College e dell’Accademy of the Arts le stanno imparando e applicando. Ora, gli studenti stanno ricevendo la formazione nello stile di danza classica cinese di Shen Yun e non dell’Accademia di Pechino. Quindi, in pratica, Shen Yun ha il proprio stile di danza, il suo proprio yun-lü. In pratica, non è più lo stesso dell’Accademia di danza di Pechino. Se doveste prendere le stesse sequenze di passi di danza, proprio come il video con alcune sequenze di passi dell’Accademia di danza di Pechino che abbiamo visto qualche giorno fa, ed eseguirle con lo shen-fa di Shen Yun, diventerebbero due cose completamente diverse. Quindi in altre parole, all’inizio Shen Yun ha usato il loro yun-lü, ma nel tempo ha tracciato il proprio sentiero. Attualmente con il modo di allungamento dei movimenti degli arti, lo yun-lü di Shen Yun è diventato unico. Dovete essere chiari su questo.

La stessa danza classica cinese è in realtà una cristallizzazione della cultura ‘classica’ millenaria. Anche l’Accademia di danza di Pechino l’ha chiamata danza classica, non ha potuto allontanarsi dal termine ‘classica’. Perché è stata nominata ‘danza classica’? Come potrebbe una forma di danza moderna e recentemente inventata essere chiamata classica? Non è una contraddizione? Perché è stato semplicemente sviluppato un metodo didattico moderno, mentre tutto ciò che vi è di classico esisteva già da tempo e i suoi elementi di base esistevano da tempo. Non è questo il concetto?

In passato, vi ho parlato di come la cultura cinese sia stata ispirata dal divino e come la Cina sia un posto speciale, la sua cultura è stata creata e curata completamente da esseri divini. Tutte le persone nel mondo, indipendentemente dalla razza, sono state una volta persone di una dinastia in Cina; si sono tutte incarnate in Cina per circa duecento anni prima di reincarnarsi altrove, ecco come è stato per cinquemila anni. Quindi questa cultura, per dirla chiaramente, è un qualcosa che tutti nel mondo hanno vissuto prima. Quindi quando le persone, indipendentemente dalla loro razza o nazionalità, vedono le danze tradizionali di Shen Yun, hanno questo vago senso di familiarità, soprattutto quando vedono la cultura manifestata nello spettacolo attraverso la danza classica cinese. Quando vedono la rappresentazione dei valori universali che l’umanità ha avuto fin dall’antichità e del pensiero della cultura tradizionale, del modo di vivere, capiscono tutto. E questo perché da qualche parte nei loro ricordi si trovano le esperienze di questo tipo di cultura. Quindi quando Shen Yun sta salvando gli esseri senzienti, le persone sono in grado di comprendere e di essere salvate. Se doveste usare qualcosa di una qualsiasi altra etnia o nazionalità, non avrebbe un impatto così grande e sarebbe perfino difficile da comprendere.

Parlando da un’altra prospettiva, nei primi tempi della danza classica cinese, quando le divinità conferirono la cultura all’umanità nella preistoria, sapevano che le persone avrebbero distorto la forma di danza classica nel processo di trasmissione. Come sappiamo, le persone sono alla ricerca di ‘sviluppo’, vogliono lasciare il loro segno creando qualcosa di nuovo, ed essere diversi dagli altri o fare le cose meglio degli altri. In realtà, questo modo di pensare cambia di fatto la tradizione. Indipendentemente da quanto cambiate qualcosa, non sarebbe così buono come l’originale, che era stato dato dal divino. Potreste pensare che, al momento, è alla moda, davvero nuovo, bello e interessante, ma non ha sostanza, e non è un qualcosa che riceverà la protezione divina per poter perpetuare. Quindi, questo vuol dire che quando gli esseri divini conferirono la danza classica presero queste cose in considerazione e quindi non le trasmisero in modo diretto e completo. Alcune sono state trasmesse nelle corti, alcune nelle tradizioni popolari e altre attraverso l’opera cinese, ma il suo vero shen-fa è stato preservato nelle arti marziali.

Sapete, storicamente, la pratica delle arti marziali era una cosa molto seria. Ai tempi, quelli che le praticavano avrebbero combattuto fino alla morte e le avrebbero usate nei campi di battaglia. Se le faceste a casaccio, sareste uccisi, quindi nessuno osava scherzare con queste cose e questo di fatto ha consentito allo shen-fa di non essere cambiato. In effetti, la serie di movimenti usati nelle arti marziali esiste da migliaia di anni e quindi il loro shen-fa è stato continuamente tramandato. Ma ai nostri giorni, lo spettro malvagio del PCC è venuto per perseguitare il popolo cinese e distruggere le tradizioni della Cina. Vedendo che le arti marziali facevano parte della cultura tradizionale, hanno cercato di distruggere anche quelle. Quindi ci sono persone che hanno dato origine a nuove arti marziali e eliminato tutte le arti marziali tradizionali. È possibile che alcuni coltivatori spirituali che vivono nelle montagne abbiano conservato le forme tradizionali e certamente le vere cose fondamentali sono state preservate con loro. Ma per quanto riguarda le arti marziali che si possono trovare nella società, sono state sabotate dal malvagio PCC e sono state sostituite dalle nuove arti marziali. Quindi detto in altre parole, le arti marziali tradizionali hanno potuto effettivamente preservare questo shen-fa nel corso di migliaia di anni.

In una più ampia sfera culturale della Cina, le arti si influenzano e si completano a vicenda e possono attingere le une dalle altre. Per esempio, molte forme d’arte hanno preso a prestito l’arte delle acrobazie (tan-zi-gong) e molti hanno preso a prestito lo shen-fa delle arti marziali. Giusto? Anche il portamento (shen-yun) tramandato nelle opere cinesi è molto importante. Il valore dello shen-yun diventa evidente quando si cerca di esprimere delle cose di sostanza. In qualcosa di semplice come il balletto, trasmettere il significato interiore non è un requisito. Ma nella danza classica cinese, d’altra parte, si deve avere questo aspetto dello shen-yun, si deve essere in grado di trasmettere le espressioni emotive ed essere in grado di trasmettere tutto ciò che si desidera mostrare. Può svolgere questo ruolo, proprio come la descrizione dei personaggi nelle storie di danza di Shen Yun. Grazie a questo, si possono raffigurare i personaggi; si può trasmettere una storia e con questo Shen Yun può produrre delle danze e usarle per salvare le persone. Quando guardate alle cose in questo modo, potete vedere il valore e il significato della cultura donata dagli Dei.

La cultura trasmessa dagli Dei ha un tratto particolare, cioè prende in considerazione l’equilibrio di yin e yang nel mondo umano. Cioè, una singola cosa deve avere contemporaneamente uno scopo positivo e uno negativo. Quindi le arti marziali non potevano esistere per un solo scopo e semplicemente essere arti marziali per sé stesse. Il termine wu doveva avere un duplice uso (武 per le arti marziali e 舞 per la danza); la pronuncia è la stessa ma la scrittura è diversa, e lo stesso wu può essere persino usato in molteplici modi. Quando gli Dei fanno qualcosa, non è per un singolo scopo. Ogni volta che appare qualcosa di nuovo nel mondo umano, è connesso con le cose in tutte le altre dimensioni. Quindi devono considerare l’impatto che avrà in ogni dimensione, sia di livelli elevati che bassi, in dimensioni verticali e orizzontali. Le cose emerse devono avere un effetto positivo in ogni dimensione e armonizzarsi bene con tutto il resto, così potranno esistere nel mondo. Altrimenti, non rimarranno, non saranno riconosciute e tramandate. Devono essere riconosciute dagli Dei. Quindi quando un essere divino trasmette qualcosa, non passa solo quest’unica cosa e ignora tutto il resto. Deve appianare tutte le connessioni tra un grande numero di esseri. Quindi non è una cosa così semplice, giusto? Affatto.

A volte le discussioni sollevate nel mondo artistico sono assai interessanti. La comunità delle opere cinesi sostiene: “Quale danza classica ha inventato l’Accademia di danza di Pechino, quando tutte quelle cose vengono dall’opera?”In realtà, è proprio così, soprattutto lo shen-yun, tutto proviene dall’opera. Ma poi le persone delle arti marziali dicono: “La danza esibita nelle opere proviene tutta dalle arti marziali”. Ed è vero, praticamente tutto. Perfino lo shen-yun è un qualcosa sviluppato dallo shen-fa delle arti marziali, e questo vale per tutte. Cercando fino in fondo, si arriva davvero alle arti marziali. Perché ho iniziato parlando del duplice uso di wu? Andando alla radice e all’origine, è davvero un wu con una duplice applicazione. Usato in un senso culturale o artistico, è la danza; usato in un senso marziale o militare, serve per la battaglia. Uno culturale e uno marziale; uno positivo e uno negativo. Così è la cultura umana quando si realizza qualcosa, si manifesterà sicuramente in due modi nel mondo umano. Se vuoi realizzare qualcosa di completamente buono, non puoi, perché quella cosa deve avere anche qualcosa di negativo. E se vuoi creare un qualcosa di negativo, nemmeno questo puoi fare, dato che deve comunque avere qualcosa di positivo dentro. Questo perché nel mondo umano le cose hanno un equilibrio di bene e male, un equilibrio di yin e yang. Ed è così che è nato questo fenomeno, la cultura umana è così.

Allora perché tutti, sia in Cielo che sulla Terra, si oppongono al vile PCC? Perché gli Dei non lo riconoscono, non è buono, e non è nemmeno il tipo di male che gli Dei consentono. È una deviazione, una mostruosità fortemente disprezzata. Non c’è posto per questo nell’universo. È solo qualcosa apparso nel momento finale, quando le persone hanno molto karma. Non fa differenza in che modo terribile o tirannico possa agire. Gli Dei lo usano per eliminare il karma per quelli che ne hanno tanto e una volta sarà finito il suo scopo, lo distruggeranno. Ma quando un essere divino è tra gli esseri umani, diffondendo gli insegnamenti della Fa di livelli elevati per salvare le persone, è diverso, e non è vincolato dai principi del livello umano.

Infine, quello di cui ho parlato oggi è conciso, ma è molto accurato. Così sono nate tutte le cose. Avete capito, tutti?

(Gli studenti di danza e i docenti e dipendenti della scuola, in linea con la tradizione cinese di ringraziare il loro maestro, concludono dicendo, “Xie-xie, Shifu!”)

-------------

(Traduzione fornita da ShenYun.com, 22 agosto 2019)

1. Letteralmente ‘il metodo del corpo’ (身法 shēnfǎ), che include le maggiori pose e movimenti della danza classica cinese
2. Il carattere cinese per arti marziali (武, come in 武術 wǔshù) e per danza (舞, come in舞蹈 wǔdǎo) sono omofoni, si pronunciano entrambi con il terzo tono wǔ
3, Il primo carattere di questo termine (身韻 shēnyùn) significa ‘corpo’. Il secondo si riferisce all’aura o al fascino dell’espressione di un artista. Il concetto generale si riferisce all’espressione della bellezza interiore, o portamento, della danza classica cinese. Da non confondere con il nome Shen Yun (神韻 shényùn)
4, L’opera tradizionale cinese (戲曲 xìqǔ) comprende una serie di arti dello spettacolo. Una forma attuale familiare in Occidente è l’Opera di Pechino.
5, Letteralmente ‘tecnica del tappeto’ (毯子功 tǎnzigōng), questo termine si riferisce a una serie di tecniche di salto e acrobazia, che sono spesso praticate su tappeti di protezione.
6. Il termine usato qui (老師傅 lǎoshīfu) si riferisce alla posizione tradizionalmente occupata da una persone in una compagnia di arte dello spettacolo. Le responsabilità di questa persona spesso includevano l’insegnamento, la direzione e l’essere il primo artista.
7. Partito Comunista Cinese
8. Inclinare la parte superiore del corpo in diagonale in avanti (衝 chōng) e in diagonale all’indietro (靠 kào).
9. Tirare dentro il torace (含 hán) e spingerlo fuori (腆 tiǎn).
10. Una serie di requisiti per rendere i movimenti più gradevoli, letteralmente: torsione(擰 nǐng), inclinazione (傾 qǐng), circolare (圓 yuán), curva (曲 qǔ).
11. I tre movimenti circolari: cerchio sul piano orizzontale (平圓 píngyuán), cerchio sul piano verticale (立圓 lìyuán), cerchio a otto (八字圓 bāzìyuán).
12. Padronanza artistica di: movimenti del braccio (手 shǒu); espressione degli occhi (眼 yǎn); pose e forme (身 shēn); metodi (法 fǎ); passi (步 bù).
13. Fare una posa (亮相liàngxiàng).
14. La vitalità di cui dovrebbe essere infusa la danza classica cinese: spirito, energia e anima (精jīng, 氣qì, 神shén).
15. Ritmo, cadenza o sentimento (韻律yùnlǜ) come applicato nella danza.
16. Il corpo conduce le braccia (身帶手shēn dài shǒu); i fianchi conducono le gambe (胯帶腿kuà dài tuǐ).

(Ripreso da https://www.shenyun.com/chinese-dance?/chinese-dance/lecture-on-classical-chinese-dance)