Turisti cinesi a Parigi apprendono la verità sul Falun Gong

Si stima che tra gli oltre quaranta milioni di turisti che visitano Parigi ogni anno, circa un milione provenga dalla Cina continentale. Negli ultimi 19 anni i praticanti del Falun Gong sono stati sempre presenti nei siti turistici più popolari, raccontando alla gente i benefici del Falun Gong, e chiarendo la verità. I turisti cinesi, infatti, spesso basano le loro idee sulla propaganda diffamatoria che i media di regime propinano loro.

Coltivare me stessa eliminando le nozioni umane

"Nella nostra casa, la casa di una praticante della Dafa, mia figlia si sente a disagio e non è di buon umore. Non è forse un riflesso di un campo di coltivazione che non è armonioso? Quando non miglioriamo noi stessi, il lato consapevole di mia figlia è preoccupato per noi. Mia figlia ci sta aiutando a coltivare mettendo allo scoperto i nostri attaccamenti. [...] ".

​Austria: I funzionari di Vienna mostrano supporto al raduno del Falun Gong

Durante una manifestazione tenutasi dai praticanti del Falun Gong il primo ottobre 2018 a Vienna, i funzionari della capitale austriaca hanno pronunciato discorsi a sostegno della disciplina spirituale e gli spettatori hanno firmato una petizione che chiede la cessazione della brutale persecuzione, che perdura da diciannove anni in Cina.

Articoli di oggi15 ottobre 2018

Articoli precedenti   |   Vedi archivio

​Praticante occidentale dalla Lettonia: Apprezzare il mio viaggio di coltivazione

Ho 25 anni e vengo dalla Lettonia. Ho ricevuto il libro Zhuan Falun verso la fine del 2014 mentre sfogliavo dei libri in una libreria. Sono stato sempre molto interessato alla meditazione, alle pratiche, alla spiritualità e alla coltivazione personale. Prima di ottenere la Dafa facevo altre cose e cercavo di comprendere cosa fosse la meditazione e l’universo.

Guizhou: Drogata in carcere e traumatizzata, donna muore dopo undici anni di sofferenza

Durante i suoi quattro anni di reclusione, le guardie costringevano Yang a lavorare per più di dieci ore al giorno senza retribuzione ed a guardare per ore video che diffamavano il Falun Gong.

Mongolia Interna: Terza condanna al carcere dopo sette arresti per il suo credo

Incapace di scuotere la fede di Li, Zhang e gli altri inquilini l'avevano incatenato coi piedi a un letto e torturato per un giorno e una notte. Un uomo l'aveva anche picchiato con dei rami finché non si sono spezzati.

Notizie recenti