(Minghui.org) Sono nata nel 1930, ho 90 anni, e nel 1996 ho iniziato a praticare la Falun Dafa. Ho avuto molti disturbi tanto che l'ospedale ha inviato un avviso alla mia famiglia dicendo che ero gravemente malata. Mia figlia ha iniziato a prepararsi per il funerale, ma la mia storia non era finita, poiché più avanti avrei trovato la Falun Dafa.

Ho praticato la Falun Dafa per più di 20 anni e ora sto molto bene. La maggior parte dei miei capelli grigi è diventata nera. Ogni giorno vado in bicicletta in posti diversi per chiarire la verità alle persone. I miei vicini dicono: "Se vuoi sapere se la Falun Dafa è buona, ti prego guarda la madre di Lao Xue. Ogni anno questa anziana signora diventa più giovane". Vorrei condividere la mia storia con voi.

Alla ricerca della Falun Dafa

Quando avevo 65 anni avevo molti problemi di salute, inclusi problemi cardiaci e dolori alla schiena e alle gambe. Il dottore aveva detto a mia figlia: "Devi stare con tua madre, e vi prego di tenervi pronti. Potrebbe non avere più molto tempo". Mia figlia piangeva di nascosto.

Mia nonna, mia madre e mia sorella sono tutte morte quando avevano tra i 50 e i 60 anni. Il dottore ha pensato che sarei potuta morire in qualsiasi momento, e mia figlia mi ha preparato gli abiti da farmi indossare una volta defunta.

Dei e Buddha devono avermi protetta. Ho continuato a vivere, ma la mia salute era scadente e non riuscivo a vedere bene.

Nella primavera del 1996 mio figlio minore ha portato a casa una copia dello Zhuan Falun. Mi ha detto che molte persone stavano praticando la Falun Dafa e che erano tornate in salute. Mi ha suggerito di provare. Non sapevo cosa fosse la Falun Dafa, ma ero incuriosita.

Ero analfabeta e quasi non conoscevo le lettere. Ho chiesto a mio marito di leggermi lo Zhuan Falun e, mentre ascoltavo, gli insegnamenti sono entrati nel mio cuore.

Sono andata in un sito di pratica e ho imparato gli esercizi. Quando ho sentito che c'era una serie di conferenze di nove giorni, ci sono andata, nonostante fosse molto lontana. A poco a poco sono diventata più robusta e in un mese son tornata in salute. La mia visione della vita è diventata positiva e ho potuto fare molto lavoro.

Coltivo le verdure nel mio giardino e non ho bisogno di indossare gli occhiali quando lavoro col cucito. Riesco a leggere oltre 40 libri della Dafa e anche il Minghui Weekly.

Sopravvissuta a due incidenti

Alla fine del 1996 sono stata colpita da una motocicletta. Il giovane era terrorizzato e mi ha aiutata. Il Maestro ci chiede di essere brave persone, quindi non mi sono arrabbiata e gli ho detto che stavo bene.

Non ero però in grado di rimettermi in bicicletta, così il giovane ha cercato di portarmi in ospedale. Mi sono rifiutata, e alla fine mi ha riportata a casa. Non l'ho lasciato entrare perché non volevo che mio marito sapesse cosa era successo e si preoccupasse per me, e non volevo che mia figlia lo incolpasse.

Mi occupavo delle mie faccende come al solito in modo che mio marito non si accorgesse che ero ferita. Quella sera sono andata al sito di pratica. Una delle mie vicine aveva assistito all'incidente, ed era sorpresa di vedermi. Le ho detto che stavo bene e lei ha detto a tutti: “Dovreste praticare la Falun Dafa. Guardate, è stata investita da una moto ma sta bene".

Il giovane è venuto a trovarmi e dopo che mio figlio ha saputo dell'incidente ha detto al giovane: "Sei fortunato. Mia madre è una praticante della Falun Dafa e non trarrà vantaggio da questa situazione. Grazie alla pratica è rimasta solo leggermente ferita". Hanno riso tutti.

Prima di un capodanno cinese tutti stavano pulendo le loro case, e sono andata in bicicletta sino a un negozio per acquistare prodotti per la pulizia. Quando ho girato l'angolo è sparito tutto. Improvvisamente ho sentito qualcuno gridare: "Portala in ospedale!". Ho aperto gli occhi e mi sono resa conto di essere stata nuovamente colpita da una moto.

La collega di mio genero si trovava lì e mi ha riconosciuta. Gli ha telefonato, e lui, mia figlia e mio figlio, si sono precipitati. Ho faticato a dire che stavo bene e che non avevo bisogno di andare in ospedale. Non hanno ascoltata e mi hanno portata lì comunque.

Avevo un grosso bernoccolo sulla testa. Il dottore sospettava che avessi riportato lesioni interne e ha voleva ricoverarmi in ospedale. Ho rifiutato. Il medico mi ha prescritto molte medicine e i miei figli mi hanno portata a casa.

Ho studiato la Fa e praticato gli esercizi. I miei figli sapevano che la Falun Dafa era fantastica, quindi non mi hanno costretta a prendere le medicine. Il bernoccolo è scomparso il giorno successivo. Non ho sentito alcun dolore. Sapevo che il Maestro mi aveva protetta.

Superare la prova di vita e di morte

Da quando ho iniziato a praticare la Falun Dafa, 20 anni fa, sono in salute, ma ho avuto esperienze con la "purificazione". Mia nonna, mia madre e mia sorella sono morte di cancro, ma poiché pratico la Falun Dafa, il Maestro ha purificato il mio corpo. Ho avuto sintomi e sputato fuori qualcosa di disgustoso, ma non avevo paura. Ha invece rafforzato la mia fede nella Falun Dafa.

Quando ho compiuto 80 anni non ho voluto mangiare per diversi giorni. All'inizio mi nutrivo solo di anguria e bevevo acqua. Più tardi non ho nemmeno potuto bere acqua. Mi sentivo nauseata quando vedevo l'anguria. Ho avuto l'ematuria. Mio marito era morto diversi anni prima e vivevo da sola. Non l'ho detto a mia figlia perché non volevo che si preoccupasse. Sono una praticante e sapevo che non era una malattia.

La domenica, il settimo giorno della mia purificazione, è venuto mio figlio. Pensava fosse strano che non mi fossi alzata. Sapeva che di solito mi alzavo presto e facevo gli esercizi. Ha notato il sangue nelle urine nella padella e si è messo a urlare. Ha visto che a malapena mi reggevo in piedi e mi ha chiesto perché non lo avessi detto a nessuno. Ha insistito che quella volta sarei dovuta andare in ospedale e ha telefonato a suo fratello. Hanno deciso che mi ci avrebbero portata lunedì, poi se nè andato.

Non sapevo cosa dire, poi mi sono ricordata del Maestro. Mi sono messa di fronte alla foto del Maestro e ho detto: "Maestro, so che questa non è una malattia, ma i miei figli non sono praticanti e vogliono portarmi in ospedale. Non so come spiegarglielo. Il dottore non mi capirà. Non voglio andare in ospedale. Maestro, ti prego, aiutami".

Dopo un pò è tornato mio figlio e ha detto: “Domani l'amica di mia nuora verrà a casa nostra durante la notte. Che ne dici di andare in ospedale martedì? Riesci a resistere fino a martedì?".

Ho detto: "Certo". Ero molto felice. Il Maestro mi stava aiutando. Sapevo che prima di martedì sarei stata bene, il mio corpo era già più leggero. Sapevo che il Maestro mi aveva tolto la brutta cosa e inziavo ad avere fame.

Quando sono arrivati i miei figli, martedì mattina presto, ero completamente guarita. Vedendomi sorridente e in salute, mio figlio maggiore sorpreso ha detto: "Mamma, stai bene?". Ho sorriso e annuito. Mio figlio minore ha detto: “Anche se nessun altro praticasse la Falun Dafa la mamma continuerebbe a farlo. È impossibile fermarla!”.

Guardarsi dentro

Lo scorso agosto mia nipote mi ha portato molto cibo, e di recente mia nuora mi ha invitata a pranzare con loro, così ho portato quel cibo. Si è arrabbiata non appena ha saputo che proveniva da mia nipote. L'ho ignorata e ho chiesto ai miei nipoti di venire a mangiare. Li ha fermati perché ha detto che mia nipote non rispettava suo marito.

Ero sorpresa di sentirlo. Ho mangiato un pò di gnocchi e sono tornata a casa mia, arrabbiata. Avevo portato loro del cibo ma alla fine avevo causato problemi. Mia nuora di solito era molto buona con me e non mi aveva mai trattata così.

Il Maestro ci ha detto di guardarci dentro ogni volta che ci sono conflitti. Sapevo di non aver fatto bene sotto alcuni aspetti. I miei figli erano tutti molto buoni con me e raramente mi turbavano. Quindi mia nuora mi stava aiutando a migliorare la mia xinxing, era una cosa buona e una rara opportunità di coltivazione per me.

In quel momento è riapparsa mia nuora, portando il cibo che aveva cucinato, come se nulla fosse successo. Ha detto: "Mamma, per favore, mangia". È cambiata non appena mi sono guardata dentro. La coltivazione è magica!

Chiarire la verità

Ho praticato la Falun Dafa per più di 20 anni e sto molto bene. La maggior parte dei miei capelli grigi sono ridiventati neri. ogni giorno vado in bicicletta ovunque e chiarisco la verità alle persone. I miei vicini dicono: "Se vuoi sapere se la Falun Dafa è buona, ti prego guarda la madre di Lao Xue. Questa anziana signora diventa sempre più giovane".

Dico spesso ai miei figli: “Il Maestro mi ha prolungato la vita. Perché? Quindi posso salvare le persone. Il Maestro mi ha salvata e io devo salvare gli altri". Loro mi capiscono e mi supportano.

Mio figlio maggiore mi ha detto che quando aveva cenato con i suoi amici militari, uno di loro aveva detto: “Tua madre è molto in salute. Va in bicicletta ovunque e aiuta le persone a dimettersi dal PCC. Ci ha aiutati a cancellare le nostre iscrizioni al PCC e ha detto che saremmo stati al sicuro". Mio figlio ha risposto: "Mia madre ha praticato la Falun Dafa per 20 anni e non è in cura da nessun dottore. Non dobbiamo preoccuparci per lei. Questo ci libera da molte incombenze".

Mi ha chiesto: "Mamma, sei andata nei loro posti di lavoro e li hai aiutati a lasciare il PCC?". Gli ho detto: "No, non l'ho fatto. Il Maestro ha fatto in modo che venissero da me. A volte non li conosco, ma loro si e mi salutano con un gesto della mano. Non dovrei allora aiutarli a dimettersi dal PCC? Soprattutto i tuoi amici che lavorano negli uffici legali, è molto importante che apprendano la verità". Mio figlio ha sorriso e ha continuato ad annuire.

Perché vivo in questa città da molto tempo, i sindaci, i segretari di Partito e i direttori di vari dipartimenti mi conoscono tutti. Alcuni di loro mi hanno chiesto di aiutarli a dimettersi dal PCC e mi hanno fatto conoscere altre persone.

Non ho contato quante persone ho contribuito a lasciare il PCC negli ultimi 20 anni. Esco per chiarire la verità ogni giorno. Mi sento in colpa se non lo faccio. A volte nessuno accetta di lasciare il Partito.

Un giorno piovigginava, ma sono uscita comunque in bicicletta. Dopo poco ha iniziato a piovere a dirotto e ho trovato un rifugio. Quando è passato un uomo di mezza età, l'ho invitato a ripararsi con me. Mi ha detto di essere un membro del PCC, così gli ho chiarito la verità e l'ho aiutato a dimettersi. Mi ha più volte ringraziata. Gli ho chiesto di ringraziare il Maestro Li perché il Maestro mi ha chiesto di salvare gli esseri senzienti. Ha detto: "Grazie, Maestro della Falun Dafa!". Sono tornata a casa in bicicletta e non appena entrata, ha riniziato a piovere a dirotto. Ho detto: "Grazie, Maestro, per avermi protetta!".

Un giorno un tassista mi ha detto: "Signora, ho sempre letto il suo Minghui Weekly. Ho letto anche l'opuscolo che mi ha dato: 'l'ultimo obiettivo del comunismo'. Dopo aver letto tutto sento che dovrei essere una brava persona. Non contratto più con i miei clienti. Una persona non aveva abbastanza soldi e gli ho detto che avrei imparato dai praticanti della Falun Dafa e non l'avrei accusato. L'ho portato a casa, ma a quel punto ha insistito per pagarmi".

Ho anche incontrato persone che non volevano ascoltare. Rifiutano i miei materiali e mi trattano male. Un giorno al cancello della scuola molti genitori stavano aspettando i loro figli. Ho consegnato un opuscolo a un uomo che si è rifiutato di prenderlo e ha detto: "Prendi una pensione dal Partito ma ci vai comunque contro".

“No, non sono contro il Partito, è Jiang Zemin (un ex capo del PCC) che ha affermato che il PCC deve sconfiggere la Falun Dafa e portare avanti la persecuzione ”.

Non appena ho menzionato Jiang Zemin c'è stato un tumulto. Una persona ha detto: "Jiang Zemin è un malvagio. Ha dato la nostra terra alla Russia". Un altro ha detto: "Ha governato il Paese portandolo alla corruzione e ha mantenuto molti funzionari corrotti".

Mentre si lamentavano di Jiang Zemin, ho iniziato a distribuire volantini. Tutti ne hanno preso uno. Quattro persone hanno accettato di dimettersi dal PCC, e ho dato l'ultimo volantino a quell'uomo. Lo ha accettato ma non ha lasciato il PCC.

In un'altra occasione ho dato un volantino a un uomo in sella a un triciclo, che me li ha gettati tutti a terra. Non mi sono arrabbiata e ho iniziato a raccoglierli. Un uomo accanto a lui si è infastidito e ha detto: "Cosa c'è che non va in te? Se non vuoi leggerli va bene, ma perché buttare i volantini a terra? È anziana e non le è facile raccoglierli”. Quell'uomo non ha replicato e si è allontanato.

Salvare le persone durante la pandemia

Questo inverno è scoppiata la pandemia e la nostra città è stata isolata. I miei figli si sono preoccupati per me e mia nuora ha detto: "Mamma, per favore, non uscire e non invitare praticanti. Noi adulti non abbiamo paura, ma i bambini sono ancora piccoli. Dobbiamo stare attenti". Non le ho detto niente.

Quando sono tornata a casa, ho capito perché l'estate scorsa avevo installato una stufa a gas: l'aveva predisposto il Maestro. Se non avessi installato quel riscaldamento avrei dovuto stare con i miei figli. L'anno prima mia figlia aveva insistito che stessi con loro, dato che pensava che non fosse sicuro lasciarmi da sola con una stufa a carbone per tutta la notte. Non voleva nemmeno che io installassi una stufa a gas, voleva solo che vivessi con loro. Ma ho insistito e ho installato la stufa a gas. Mio figlio minore ha capito e ha detto: "Se la mamma vuole una stufa a gas, lasciagliela prendere. È facile da usare. "

Quando la zona residenziale era isolata, non era facile uscire. Era più facile uscire di casa. Poiché il Maestro controlla tutto, di cosa dovevo avere paura? Quando i nipoti dormivano e mia nuora era occupata, uscivo. C'era pochissima gente per strada, e appendevo dei manifesti per chiarire la verità.

Quando non sono uscita per chiarire la verità alle persone mi son sentita male, ma non volevo farlo di nascosto. Così ho detto a mia nuora: "Voglio uscire per fare gli esercizi. Non è bello stare a casa tutto il giorno. Se hai paura, non venire a casa mia". Ha visto la mia determinazione e ha detto: "Per favore metti una mascherina e non andare troppo lontano".

C'erano poche persone in giro. Diversi venditori vendevano verdure, quindi ho chiarito loro la verità e alcuni hanno accettato di dimettersi dal PCC.

Un giorno stavo passando da una zona residenziale, e un uomo con la mascherina al cancello mi stava osservando, così mi sono avvicinata. Mi ha detto: "Ti conosco. Sembri sempre la stessa anche se sono passati molti anni."

Ho risposto: "La Falun Dafa mi mantiene giovane". Ha proseguito: "All'inizio non ci credevo, ma quando ho visto i tuoi capelli ridiventare neri, ci ho creduto anch'io".

Gli ho chiesto se fosse un membro del PCC e ha risposto che lo era, così ho aggiunto: "Per favore, abbandona il PCC e sarai benedetto. Prendi un opuscolo e conoscerai la verità in modo più dettagliato”.

“Se me lo dicessero altre persone, non ci crederei, ma a te ti credo. Sì, sono d'accordo nel lasciare il PCC".

Durante la pandemia i praticanti non avevano nessun posto dove studiare la Fa, quindi li ho invitati a casa mia. Mio figlio minore ha detto a sua moglie: "Per favore, non dire niente. Mia mamma è una praticante della Falun Dafa". Non ha detto una parola anche quando i praticanti sono venuti ogni giorno a studiare la Fa.

Mia nuora ha detto: "Mamma, prima non avevo creduto nella Falun Dafa, ma ora, dopo aver visto come sei cambiato, devo crederci. D'ora in poi non dovrai preoccuparti di nient'altro che di coltivare bene".

Versione Cinese