(Minghui.org) Nell'inverno del 2018, all'improvviso mia zia non è più riuscita a vedere chiaramente. Aveva persino bisogno di qualcuno che l'accompagnasse nel bagno. Spaventata e presa dall'ansia, è andata in ospedale per sottoporsi a un controllo, ma nonostante sia stata ricoverata per due settimane, la sua vista non è migliorata. Il dottore le ha infine detto di andare a casa perché non poteva fare nulla.

Mia zia era turbata e delusa; si rifiutava di accettare la realtà che stava diventando cieca. Mi ha chiamato e ha gridato: “Per favore, aiutami a trovare qualcuno che convinca il dottore a farmi rimanere in ospedale. Non ho recuperato la vista... non voglio arrendermi!”. Mi sentivo triste. Ho contattato un mio amico affinché parlasse con il medico. Quest'ultimo alla fine ha permesso a mia zia di rimanere in ospedale per un'altra settimana, tuttavia la sua vista non è migliorata.

Un giorno mia madre e io le abbiamo fatto visita. Quando siamo entrate nel suo reparto, ci ha sentite e ha cominciato a piangere. Ha esclamato: “Non riesco a vedere nulla. Come vivrò il resto della mia vita?!”.

Sia mia madre che io pratichiamo la Falun Dafa e sapevamo che solo il Maestro Li (il fondatore della disciplina spirituale) poteva aiutarla. Mi sono seduta accanto a lei e ho detto: “Zia, non ti preoccupare. Conosco qualcosa di meraviglioso che può aiutarti”. Dopo aver sentito quelle parole, lei ha sorriso immediatamente e detto: “Svelta, dimmi di cosa si tratta”. Lentamente, le ho detto che non aveva bisogno di essere ricoverata in ospedale, comprare medicine o spendere soldi; ho spiegato: “Se ricorderai e reciterai sinceramente le frasi: 'La Falun Dafa è buona' e 'Verità, Compassione e Tolleranza sono buone', credo che la tua vista sarà ripristinata”.

Lei ha detto felicemente: “Lo farò! Ricorderò quelle parole e le ripeterò. Sembra che l'ospedale non possa proprio aiutarmi... crederò solo nella Dafa”. Da allora ha iniziato a recitare le due frasi ogni giorno.

In seguito mia zia mi ha detto: “È semplicemente fantastico! Ho continuato a dire quelle due frasi e la mia vista si è ripresa senza spendere un centesimo. Grazie per avermele insegnate!”. Le ho detto che avrebbe dovuto ringraziare il Maestro Li perché era stato lui ad averle ripristinato la vista. Ha detto: “Grazie Maestro della Falun Dafa! Grazie!”.

Questo è successo due anni fa e ad oggi mia zia vede ancora bene ed è in buona salute; è felice ogni giorno. Sebbene non sia una praticante, rispetta profondamente la Falun Dafa e condivide le due frasi con altre persone in modo che possano anche loro essere benedette.

Mia suocera

Avrei piacere di raccontare un'altra cosa straordinaria che è successa. Mia suocera ha sperimentato delle complicazioni a causa del diabete: aveva problemi a camminare, spesso cadeva e non riusciva più a vedere chiaramente. Poiché aveva subito un gran numero di iniezioni di insulina, alcune aree del suo addome si erano indurite. Ha speso molti soldi e si è sottoposta a vari trattamenti, ma nulla è stato di aiuto. Ogni giorno era tormentata dal dolore; sospirava e diceva: “Quando cesserà il mio dolore? Mi piacerebbe trascorrere una giornata senza dolore!”.

Un giorno ho detto a mia suocera che molte persone sentivano di essere state benedette dopo aver ricordato due frasi e lei ha chiesto quali fossero. Le ho detto di dire: “La Falun Dafa è buona” e “Verità, Compassione e Tolleranza sono buone”. Le ho anche dato un piccolo amuleto con quelle parole scritte sopra.

Dopo sei mesi trascorsi rapidamente, lo scorso agosto ci siamo incontrate in un ristorante. Mi sono affrettata istintivamente a sostenere mia suocera perché temevo che potesse inciampare. Lei ha sorriso e detto che non aveva più bisogno di essere aiutata. Mi ha raccontato che dal giorno in cui le avevo detto quelle due frasi, le aveva recitate ogni giorno e aveva anche tenuto quel piccolo portafortuna in tasca. Ha affermato: “È fantastico! Sono guarita dal diabete senza neanche accorgermene e ora posso vedere chiaramente; anche il mio corpo sta diventando più forte! Non ho più bisogno di fare iniezioni o prendere medicine. Devo ringraziarti per avermi insegnato quelle parole meravigliose”. Ha poi ringraziato il Maestro Li dal profondo del suo cuore.

Versione cinese