(Minghui.org) Ogni volta che leggevo su Minghui gli articoli di praticanti che condividevano i loro ricordi sui primi seminari tenuti dal Maestro Li Hongzhi per introdurre la Falun Dafa in Cina, mi commuovevo fino alle lacrime. Con questo articolo vorrei condividere alcune delle storie inerenti alla mia partecipazione alle prime lezioni del Maestro.

Ricordando quei preziosi momenti, il mio cuore è pieno di felicità e gratitudine.

Sono nato in una remota regione montuosa nel nord-ovest della Cina. La mia famiglia era povera. Quando ero piccolo di solito non sapevamo quando avremmo mangiato il nostro prossimo pasto. Indossavo tutto l'anno gli stessi vestiti rattoppati. Ogni volta che c'era un evento speciale a scuola, dovevo prendere in prestito dei vestiti dai vicini.

Nel 1985 mi sono sposato e con la mia consorte abbiamo iniziato a gestire un piccolo negozio. Dopo anni di duro lavoro la mia salute è peggiorata. Mio nonno materno, un medico di medicina cinese, mi ha suggerito di praticare il qigong per migliorare la mia salute.

Nel 1992 ho partecipato a un seminario di qigong fuori città. Il viaggio mi è costato circa 1.000 yuan, comprese diverse centinaia di yuan per l'iscrizione. La mia salute non è migliorata e non ho nemmeno incontrato il “maestro” di quel qigong. Proprio come ha detto il nostro Maestro:

“In fin dei conti, queste persone hanno viaggiato avanti e indietro, hanno speso molti soldi e fatto molti sforzi per nulla.” (Ottava lezione, Zhuan Falun)

Nel giugno 1994 avevo in programma di partecipare a un altro seminario dello stesso qigong. Mentre aspettavo di cambiare treno a Pechino ho chiamato un amico che viveva in città. Dopo avergli spiegato perché mi trovassi lì, il mio amico mi ha subito parlato della Falun Dafa e ha detto che mi ero appena perso il seminario del Maestro Li a Pechino. Si è precipitato alla pensione in cui alloggiavo e mi ha portato una serie di audiocassette delle lezioni.

Quella sera ho ascoltato molte delle registrazioni e ho pensato che quello che diceva il Maestro Li era davvero buono! Ho quindi deciso di restare a Pechino e imparare a praticare la Falun Dafa.

Sono andato in un sito di pratica della Falun Dafa al parco Ditan, dove un assistente mi ha accolto calorosamente e insegnato gratuitamente la serie dei cinque di esercizi. Ho anche ricevuto una copia del libro Falun Gong.

Ho sentito che il Maestro avrebbe tenuto un altro seminario nella città di Zhengzhou, nella provincia dello Henan. Ero molto emozionato e contavo i giorni che mancavano all'evento.

La sera del 9 giugno 1994 sono salito su un treno per dirigermi da Pechino a Zhengzhou e la mattina dopo sono arrivato a destinazione. Ho trovato il luogo in cui si effettuava la registrazione e pagato i 40 yuan della quota di iscrizione. Un praticante locale mi ha poi consigliato una pensione economica.

La mattina dell'11 giugno, insieme a diverse altre persone di fuori città che erano venute a Zhengzhou per l'occasione, sono arrivato nel luogo in cui si sarebbe tenuto il seminario.

Era un semplice campo sportivo al coperto. Il tetto dell'impianto era realizzato con tegole di amianto e lastre di ferro, il campo era di cemento, così come i “posti a sedere” che in realtà erano scalinate di cemento, e non c'erano vetri alle finestre. Sul palco centrale c'era al centro un tavolo. Quel giorno erano presenti almeno mille persone.

Il secondo giorno, mentre il Maestro parlava, improvvisamente è arrivata una violenta tempesta di vento, accompagnata da pioggia torrenziale e grandine. Grandi gocce di pioggia e chicchi di grandine hanno fatto rimbombare il tetto di ferro e l'elettricità si è interrotta. La pioggia entrava dalle finestre e c'era una perdita di acqua dal tetto proprio accanto al tavolo dove si trovava il Maestro.

Il Maestro si è seduto sul tavolo. Ha fatto una serie di ampi gesti con le mani e ha raccontato una storia su Shakyamuni. Tutti hanno ascoltato in silenzio.

Ben presto il vento e la pioggia sono cessati. Un raggio di sole è poi entrato da una finestra e tutti hanno applaudito.

Successivamente la sede è stata cambiata con uno stadio in condizioni migliori.

Ogni giorno, prima della conferenza, il Maestro faceva il giro del cortile. All'inizio molti praticanti hanno scattato delle foto al Maestro, ma alla fine hanno smesso di farlo.

A quel tempo non capivo cosa fosse la coltivazione. Volevo solo che smettesse di farmi male la schiena.

Una mattina, prima della lezione, ho incontrato il Maestro faccia a faccia nel cortile, sembrava serio e gentile. La mia mente si è svuotata completamente.

Gradualmente ho capito che il Maestro ci stava insegnando a coltivare veramente ad alti livelli.

Il Maestro ha detto:

“Non capita sovente un'opportunità come questa, e io non insegnerò in questo modo per sempre. Penso che chi può ascoltare direttamente il mio insegnamento degli esercizi e della Fa sia veramente... più avanti vi renderete conto di quanto questo periodo di tempo sia stato veramente prezioso. Naturalmente, noi crediamo nella predestinazione karmica: ognuno di voi è seduto qui grazie a una predestinazione karmica.” (Prima lezione, Zhuan Falun)

Quando, dopo otto giorni, il seminario si è concluso, a tutti i nuovi praticanti sono stati consegnati gli attestati di partecipazione. Ci è stato chiesto di scrivere dei rapporti sulle nostre esperienze; il Maestro ha detto che li avrebbe letti tutti.

Subito dopo il seminario di Zhengzhou ho deciso di seguire il Maestro nella città di Jinan, provincia dello Shandong, per partecipare al successivo seminario che si sarebbe tenuto. Ho viaggiato con un gruppo di persone; una di queste era una praticante di Pechino che diceva di aver già seguito le lezioni del Maestro in varie località.

Arrivati a Jinan siamo andati a registrarci. Dato che non eravamo nuovi studenti, la quota di iscrizione era di soli 25 yuan. Abbiamo girato la città per cercare una pensione, ma abbiamo avuto difficoltà a trovarla. Alla fine, abbiamo trovato il numero esatto di posti letto di cui avevamo bisogno in una pensione proprio accanto alla palestra Huangting dove si sarebbe tenuto il seminario. Ripensandoci, sono davvero grato al Maestro per la disposizione che aveva fatto per ognuno di noi!

Nella città faceva molto caldo. Durante la pausa pranzo, molti praticanti hanno espresso il desiderio di farsi fotografare con il Maestro e lui, sotto il sole cocente, si è alzato pazientemente e si è fatto fotografare con un gruppo dopo l'altro. Il mio gruppo non è andato perché avevamo già fatto le foto con lui a Zhengzhou e non volevamo disturbarlo ulteriormente.

Il terzo giorno del seminario di Jinan avevo tutto il corpo indolenzito come se soffrissi di un forte raffreddore, tuttavia la mattina dopo tutti i sintomi erano scomparsi. Mi sentivo benissimo! Sentivo il corpo completamente leggero. Da quel giorno non ho mai più preso una sola pillola. Molte persone hanno detto che sembravo dodici anni più giovane della mia vera età.

Nell'ottobre 1994 un amico mi ha dato una buona notizia: a dicembre il Maestro avrebbe tenuto un seminario nella città di Guangzhou! Mentre stavo discutendo del viaggio con l'amico in una cabina telefonica pubblica, l'addetto, che ha ascoltato per caso la nostra conversazione, ha affermato: “Sei davvero fortunato!”.

A dicembre, tre giorni prima dell'inizio del seminario, mia moglie, un'altra parente ed io abbiamo comprato una scatola di spaghetti istantanei e ci siamo diretti alla stazione ferroviaria.

La sera prima della nostra partenza, mia figlia di cinque anni aveva la febbre; non sapevo cosa fare, mi preoccupava il fatto di lasciarla con mia madre. D'altra parte ero determinato ad andare a Guangzhou. Alla fine abbiamo deciso di portare nostra figlia con noi. Quando siamo arrivati a Xi'an per cambiare treno, mia figlia saltellava e stava benissimo. Deve essere stata una disposizione del Maestro, che in questo modo ha fatto sì che anche mia figlia partecipasse alle lezioni.

Al seminario di Guangzhou erano presenti più di cinquemila persone. Diverse centinaia di persone, incluso il mio gruppo, non avevano la certezza di riuscire a ottenere un biglietto. Un praticante di Pechino è riuscito a procurarci due biglietti. Ho lasciato che mia moglie e la mia parente, che in precedenza non avevano mai partecipato a un seminario del Maestro, entrassero con i biglietti portando con loro mia figlia. A me e ad altri praticanti che non avevano i biglietti è stato chiesto di andare in una piccola sala per ascoltare la lezione del Maestro che sarebbe stata trasmessa via radio. Il secondo giorno il praticante di Pechino mi ha procurato un altro biglietto. In seguito ho appreso che quei biglietti erano stati donati da alcuni praticanti di Pechino, che avevano rinunciato a entrare per permettere a noi di farlo. Ringrazio sinceramente quei praticanti di Pechino!

Ogni mattina, non appena il Maestro entrava sul palco, la palestra colma di diverse migliaia di persone si acquietava immediatamente nonostante non ci fosse alcun addetto al mantenimento dell'ordine. Tutti erano concentrati sulle parole del Maestro. Il Maestro di solito parlava per due ore di fila senza bere nemmeno un sorso d'acqua. In uno dei giorni di lezione il Maestro ha detto che avrebbe purificato i corpi dei praticanti; ci ha detto di alzare una mano e poi battere i piedi a terra tutti insieme. Quando abbiamo battuto i piedi, il Maestro ha afferrato e gettato via qualcosa. Mia moglie ha visto delle scintille sul pavimento davanti al Maestro. Quelli che avevano l'occhio celeste aperto hanno ovviamente potuto vedere di più.

Abbiamo alloggiato in un ostello della regione militare di Guangzhou. Ogni giorno veniva a prenderci un autobus. Molte persone che alloggiavano lì erano praticanti veterani che stavano frequentando di nuovo il seminario; molti di loro erano professori o tecnici specializzati. Tutti brillavano di salute e felicità. Abbiamo spesso discusso le nostre esperienze l'uno con l'altro.

Mia moglie è guarita immediatamente dalla tubercolosi che l'affliggeva da tempo e non appena siamo tornati a casa, ha buttato via tutte le sue medicine.

Il nostro negozio è diventato un luogo di pratica e vi abbiamo riprodotto le registrazioni audio delle lezioni del Maestro per i nuovi praticanti. Il nostro negozio era molto facile da trovare e ben presto la Falun Dafa si è diffusa nelle città e nei paesi circostanti.

Quando le registrazioni video della conferenza del Maestro sono diventate disponibili, la mia TV a colori (all'epoca la maggior parte delle persone che vivevano in campagna aveva solo la TV in bianco e nero) e il videoregistratore sono diventati potenti strumenti per diffondere la Dafa. Oltre ad organizzare localmente seminari di nove giorni, andavo spesso anche in campagna. A volte aziende e fabbriche mi hanno invitato per riprodurre i video delle lezioni del Maestro e della dimostrazione degli esercizi. Ero sempre molto felice di andarci – a volte per otto o nove giorni – mentre mia moglie si prendeva cura del nostro negozio da sola. Ogni volta che questo accadeva, la nostra attività andava a gonfie vele. La Dafa ci ha portato grandi benedizioni!

Successivamente ho coordinato l'Associazione Falun Dafa della mia provincia e quelle vicine. Si è formato un buon ambiente per imparare la Dafa e condividere le esperienze.

Ho scritto questo articolo perché volevo condividere con voi questi ricordi felici di come la Falun Dafa si è diffusa nelle regioni remote del nord-ovest della Cina in quei primi anni.

Dopo che il Partito Comunista Cinese ha iniziato a reprimere la Falun Dafa sono stato perseguitato come obiettivo “chiave”, nondimeno con la protezione e l'incoraggiamento del Maestro sono stato in grado di superare tutti gli anni di difficoltà.

Versione cinese