(Minghui.org) Sono sulla cinquantina e vivo in campagna. Fin dall’infanzia sono stata fragile e malata; ho spesso avuto capogiri, dolori di stomaco e raffreddori. Nella primavera del 1999, ho iniziato a praticare la Falun Dafa e dopo un breve periodo di tempo tutte le varie malattie che mi affliggevano sono scomparse e non ho avuto più bisogno di assumere medicinali.

Nel luglio 1999, l’ex leader del Partito Comunista Cinese (PCC) ha iniziato la brutale persecuzione della Falun Dafa e di conseguenza molti praticanti sono stati arrestati, condannati alla prigione, mandati nei campi di lavoro e altro ancora. Non ero spaventata e pensavo: “Non è sbagliato essere una brava persona e seguire i principi di Verità, Compassione e Tolleranza. Ascolto solo il Maestro! Credo fermamente nel Maestro e nella Dafa e continuerò a praticare qualunque cosa accada”.

Per più di 20 anni il Maestro mi ha sempre protetta, anche se non sono stata diligente. Ho vissuto molte esperienze straordinarie attraverso le quali i miei amici e parenti hanno assistito alla bellezza e al potere della Falun Dafa. Adesso credono tutti che la Falun Dafa è buona e vedono chiaramente il vero volto del PCC. Inoltre, molti di loro si sono ritirati dal Partito e dalle sue organizzazioni affiliate.

Condizione pericolosa si è risolta

Una sera del novembre 2017, ho sentito dolore al basso ventre e ne ho parlato subito a mio marito e a mia figlia non praticanti. Mia figlia era talmente ansiosa che mi ha portata subito in ospedale. L’esame ha mostrato che avevo dei fibromi uterini: il più grande di 8 o 9 centimetri e altri 3 o 4 più piccoli. Il dottore ha detto: “Devi sottoporti a un’isterectomia, altrimenti la tua vita potrebbe essere in pericolo”.

Non l’ho ascoltato, pensando: “Quanti amici praticanti le cui condizioni erano più gravi delle mie adesso stanno bene? Sono una praticante della Falun Dafa... questo non è niente! Non lo riconosco! Il Maestro si sta prendendo cura di me e perciò starò bene!”

La mia decisione ha spaventato così tanto mio marito che ha detto a mio fratello, mia cognata e mio figlio di parlare con me; 7 o 8 persone sono allora venute da me per convincermi a sottopormi a un intervento chirurgico. Ho pensato: “Perché sta accadendo? Pratico la Dafa da così tanti anni... non sono forse una praticante?” Ho pianto e detto loro: “Il Maestro mi aiuterà. Non mi sottoporrò a un intervento chirurgico... starò bene!” Hanno continuato a discutere con me e alla fine è intervenuto il dottore dicendo: “Vai a casa e calmati. Puoi tornare quando sarai pronta”. E così sono tornata a casa.

Una volta arrivata ho preso in mano lo Zhuan Falun e, in lacrime, ho detto al Maestro: “Grazie per i tuoi sforzi scrupolosi per salvarmi. Ti prego di stare tranquillo Maestro, non ti deluderò mai! Devo aver fatto male nella mia coltivazione. Studierò la Fa e mi guarderò dentro”.

Da allora sono passati 3 anni, durante i quali ho continuato a studiare la Fa, a fare gli esercizi e a inviare pensieri retti tutti i giorni. Non ho subito l’intervento chirurgico e, nonostante ciò, svolgo sia le faccende domestiche che il lavoro fisico.

Gestisco un piccolo mulino, dove spesso chiarisco la verità ai clienti. Aiuto loro a dimettersi dal PCC e dalle sue organizzazioni affiliate, dicendo anche di ricordare la frase: “La Falun Dafa è buona; Verità, Compassione e Tolleranza sono buone”. Mi sento decisamente bene.

Il Maestro mi protegge di nuovo

Un giorno dell’agosto 2018 ero da sola a casa a lavorare e a un certo punto sono salita sulla scala per controllare il livello dell’acqua nella nostra cisterna, che è alta circa 3 metri. Quando sono scesa ho mancato un piolo e sono caduta; sono atterrata sul pavimento di cemento e sono svenuta. Quando ho ripreso conoscenza, ho sentito un dolore fortissimo nella parte superiore del corpo e non riuscivo a muovermi. Ho pensato: “Sono una praticante della Falun Dafa. Nessun male è degno di perseguitarmi. Devo alzarmi!” Ho aperto lentamente gli occhi e visto il mio cellulare a pochi metri di distanza. Ho lottato per strisciare e prenderlo per chiamare mio marito.

Più di 10 minuti dopo è arrivato mio marito e mi ha vista sdraiata a terra. Ha esclamato: “Stai bene?” Aveva paura ma sapeva che non sarei andata in ospedale. Sapeva che molte delle mie malattie erano state risolte senza alcun trattamento e che non avrei corso alcun pericolo. Non ha accennato al fatto di andare in ospedale e mi ha aiutato ad alzarmi.

Ho perso completamente la sensibilità alle gambe ed erano così gonfie che non potevo piegarle; non riuscivo nemmeno a stare in piedi! Mi sembrava di avere fratture in tutto il corpo. Il dolore era così intenso che mi faceva male il petto a respirare. Ho continuato a recitare in silenzio la Fa del Maestro:

“...

Ogni ostacolo deve essere superato,

ci sono demoni ovunque.

Centinaia di tribolazioni precipitano insieme,

per vedere se uno può farcela.

Sopportando tutte le sofferenze nel mondo,

trascendendo il mondo, è un Budda.”

(“Temprare la mente e il cuore”, Hong Yin)

Mi sono anche ricordata che il Maestro ha detto:

“Io dico che il dolore fisico è il più facile da sopportare, lo si può superare stringendo i denti.” (Quarta lezione, Zhuan Falun)

“«È difficile da sopportare, ma tu puoi sopportarlo. È difficile da fare, ma tu puoi farlo»” (Nona lezione, Zhuan Falun)

Poiché avevo problemi a respirare, ho dormito seduta; e quando provavo troppo dolore a dormire, ascoltavo gli insegnamenti del Maestro.

Ho continuato a studiare la Fa ogni giorno e anche se soffrivo molto, ho fatto gli esercizi. Ho continuato a inviare pensieri retti per ripulire qualsiasi fattore di interferenza nel mio campo dimensionale. Mi sono rifiutata di accettare quella persecuzione e ho semplicemente seguito le disposizioni del Maestro.

Il Maestro ha detto:

“Potremmo dire che un risultato buono o cattivo dipende da un solo pensiero. Un pensiero differente crea un risultato diverso.” (Quarta lezione, Zhuan Falun)

Ero caduta da un luogo così alto su un pavimento di cemento senza riportare ferite... solo gonfiore e dolore. Dopo tre giorni, il gonfiore alle gambe è scomparso e ho potuto camminare lentamente. Due settimane dopo il mio corpo è tornato alla normalità.

Con la protezione e la benedizione del Maestro sono stata in grado di superare ogni tribolazione e difficoltà. In questo momento critico della rettifica della Fa, posso solo coltivare diligentemente. Voglio essere una praticante qualificata della Dafa durante il periodo di rettifica della Fa in modo da poter ripagare la grazia salvifica del Maestro.

Versione cinese