(Minghui.org) Dal 12 al 14 maggio di quest'anno i praticanti della Falun Dafa hanno tenuto degli eventi nella città di Falun, capoluogo della Contea della Dalarna, in Svezia, per celebrare la Giornata Mondiale della Falun Dafa ed il 70° compleanno del suo fondatore, il Maestro Li Hongzhi.

Falun si trova al centro della provincia centrale svedese della Dalarna, famosa per le miniere di rame. Scoperto nel 17° secolo, il minerale di rame ha rappresentato un importante contributo all'economia della Svezia. L'area è stata dichiarata dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) patrimonio mondiale dell'umanità.

I praticanti celebrano la Giornata Mondiale della Falun Dafa nel capoluogo della Dalarna, in Svezia

"Mi piace la Falun Dafa!"

Helena è una studentessa universitaria. Durante le vacanze scolastiche lavora part-time in un grande albergo di Falun. Quando un praticante le ha dato un opuscolo, ha iniziato subito a leggerlo, affermando: "La Falun Dafa... ne ho sentito parlare. Qualcosa già sapevo, ma non molto. Falun è anche il nome della nostra città, il nostro è il nome di un luogo, mentre la Falun Dafa è nata in Cina".

Helena ha appreso che la Falun Dafa è una pratica di coltivazione che segue in principi di Verità, Compassione e Tolleranza. Ha sottolineato: "Sono buoni principi. Mi piace la Falun Dafa!".

Poi ha ribadito: "Dopo che il Partito Comunista Cinese (PCC) ha iniziato a perseguitare la Falun Dafa, anche la città di Falun ne ha sofferto. Tutte le e-mail, che contengono la parola "Falun", vengono subito bloccate. Questo è ridicolo! So che non esistono i diritti umani in Cina".

Già nel 2001, i praticanti della Falun Dafa hanno accettato gli inviti e si sono recati all’università di Dalarna ed in una scuola superiore di Falun per presentare la pratica. La persecuzione della Falun Dafa da parte del PCC ha sconvolto i residenti di Falun ed alcune persone hanno cancellato i loro viaggi in Cina. In un batter d'occhio sono passati ventanni. Sette praticanti, inclusi quelli che erano venuti a Falun anni fa, per introdurre la Falun Dafa, sono tornati ancora una volta, per far conoscere la bontà della pratica spirituale ai residenti.

I residenti ringraziano i praticanti della Falun Dafa

I praticanti hanno trascorso tre giorni visitando le principali città della Dalarna e distribuendo volantini informativi. Subito dopo il loro arrivo, il clima si è riscaldato, passando da 4°C a 25°C. A causa della pandemia, la maggior parte delle persone si trovava in casa, seduta nei propri giardini od a riordinare i propri cortili.

Gunnar, che è in pensione, stava potando i suoi fiori quando ha notato i praticanti che lo salutavano dall'esterno del suo cortile. Si è avvicinato volentieri ed ha accettato il volantino, conversando un po' con loro. I praticanti gli hanno spiegato cos'è la Falun Dafa e gli hanno anche parlato della persecuzione che i praticanti subiscono in Cina.

L'uomo ha affermato: "Grazie per le notizie. Leggerò sicuramente questo opuscolo". Dopo averlo messo in tasca, Gunnar ha detto: "Ho letto alcuni rapporti sui media svedesi. Il PCC non solo inganna il popolo cinese, ma sta ingannando il mondo intero. In passato pensavo che, attraverso il commercio e lo scambio culturale con la Cina, l'ideologia democratica dei Paesi occidentali avrebbe contribuito a migliorare i loro diritti umani, ma noi siamo troppo ingenui. Questa pandemia ha messo in luce l'ambizione del PCC, che è quella di dominare il mondo. Quello che state facendo è molto buono ed io sono con voi!".

Nella città di Mora un uomo di mezza età stava conversando con il suo vicino, quando ha notato dei praticanti che distribuivano materiale. Ha chiesto cosa fosse e, dopo aver ascoltato la risposta del praticante ha replicato: "Non mi piace il PCC, è malvagio. Non dovrebbe scomparire solo in Cina, ma dal mondo intero!".

Entrambi gli uomini hanno ringraziato i praticanti per essere andati a portare loro i volantini. Quando hanno finito di distribuirli nelle cassette della posta, si sono voltati ed hanno visto entrambi gli uomini che stavano ancora leggendo i loro opuscoli.

A Borlange una coppia di anziani stava passeggiando con il loro cane. Quando i praticanti hanno offerto loro un opuscolo, spiegando che avevano viaggiato fino alla loro città per distribuire i volantini, la coppia li ha ringraziati ed ha augurato loro un completo successo.

Onorati che il nome della loro città sia Falun

La città di Falun non è solo famosa per la sua cava di rame, ma anche per il suo bellissimo paesaggio

La città di Falun è famosa per i suoi bei paesaggi e per la sua cava di rame. Anche se la miniera è stata chiusa nel 1992, la città è ancora un polo importante in Svezia.

Il fiume Silian attraversa la città e la divide in due parti. Da un lato la cava di rame che era la principale fonte economica della Svezia, dall'altro lato ci sono molte belle case indipendenti e la zona è anche chiamata "The Happy Side" (il lato felice).

Le principali attrazioni turistiche della città sono la collina della cava, il centro sciistico e la città natale del pittore Karl Larsson. La città è anche sede di un complesso sportivo sciistico di livello mondiale, dove si sono tenute più volte gare mondiali di sci.

Molti residenti hanno confidato ai praticanti di sentirsi felici ed onorati che il nome della loro città sia Falun, simile a quello della Falun Dafa.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale.

Versione cinese