(Minghui.org) Saluti, Maestro! Saluti, amici praticanti!

Frequento la Middletown High School di New York, dove studio musica. Pratico la Falun Dafa da quando ero molto giovane.

Il dolore evidenzia il mio attaccamento alle distrazioni

A causa della pandemia da coronavirus, dall’inizio di marzo 2020 le lezioni scolastiche dovevano essere fatte online. Nell’arco di circa sette mesi (da marzo a settembre), la mia mente è stata occupata da attività ordinarie e sono sviluppato una dipendenza a giocare con il cellulare. Era come se il telefono fosse incollato alla mia mano e non potevo assolutamente lasciarlo andare. Trascorrevo 17 ore al giorno stando al computer per seguire le lezioni online o usando un altro dispositivo per svago. Ciò ha influenzato notevolmente la mia coltivazione, così come i miei studi.

Ogni volta che inviavo pensieri retti, non potevo eliminare i cattivi pensieri e calmarmi. Oltre ad avere dei continui pensieri impropri, non potevo sedermi nella posizione del loto e le gambe hanno iniziato a farmi male in diversi punti, come le ginocchia. Nonostante il dolore sia continuato per lungo tempo, guardavo ancora la situazione con la mentalità di una persona comune. “Oh, ho dormito in una posizione strana la scorsa notte”, oppure “Oggi non è il mio giorno”. Queste erano le scuse che mi raccontavo. Ogni volta che sedevo per meditare il dolore appariva. Ho iniziato a pensare che forse non era solo il modo in cui avevo dormito il giorno prima; forse era un segnale che stava ad indicare che avevo bisogno di migliorare la mia xinxing.

Il Maestro ha detto:

“Quando le gambe cominciano a dolere, scattano in piedi e si sgranchiscono un po’ e poi le incrociano di nuovo. Noi vediamo che questo non produce alcun effetto; infatti, quando le gambe sono doloranti, noi possiamo vedere che la sostanza nera le sta attaccando. La sostanza nera è il karma; soffrendo, lo si elimina trasformandolo in de. Quando il dolore appare, inizia l’eliminazione del karma; più la pressione del karma è intensa, più il dolore alle gambe aumenta.” (Quarta Lezione, Zhuan Falun)

Mia madre mi ha detto innumerevoli volte di aspettare che il dolore passasse. Si trattava di purificazione e dopo mi sarei sentito meglio. Era difficile tollerare il dolore, ma mi sono reso conto che come discepolo della Dafa, avrei dovuto basare i miei valori morali secondo i tre principi dell’universo, che includono il sopportare le difficoltà.

Sono stato gradualmente in grado di resistere fino alla fine della meditazione tenendo le gambe nella corretta posizione. Alla fine di ogni sessione di esercizi mi sono sentito più leggero.

Coltivare nel calderone della gente comune

Durante le lezioni online, gli oggetti intorno a me, in particolare il mio telefono, mi distraevano dall’ascoltare l’insegnante. Spesso, durante le lezioni mi sono ritrovato a guardare fuori dalla finestra o a navigare in rete. Quando non assistevo alle lezioni scolastiche, rimanevo seduto sul letto usando il telefono e non mi muovevo fino a quando i miei genitori non me lo dicevano per la quinta volta. Usare il telefono ha riempito la mia mente di pensieri umani ordinari. Ho anche ascoltato inconsciamente musica moderna. Solo quando stava per iniziare il nuovo anno scolastico mi sono reso conto all’improvviso che non avevo fatto nulla di quello che avrei dovuto fare.

Il mio attaccamento ai social media e a internet mi ha distratto dal guardarmi dentro e coltivare me stesso. La mia mente era così occupata, che ogni volta in cui incontravo un problema, i pensieri ordinari mi impedivano di vedere la verità.

Il Maestro ha detto:

“La coltivazione deve avvenire attraverso il peso delle tribolazioni, per verificare se siete in grado di rompere con le emozioni e i desideri, senza darci troppo peso. Se rimanete attaccati a queste cose, non sarete capaci di completare la vostra coltivazione.” (Quarta Lezione, Zhuan Falun)

Ho letto di più la Fa e quando sono tornato a scuola, ho finalmente visto la mia vera situazione. Le vacanze estive sono state un’opportunità data dal Maestro affinché comprendessi ciò che stava accadendo intorno a me. La Fa è qui per rettificare il mondo umano, e avevo bisogno di arrivare a salvare più persone. Quando sono tornato a scuola, era chiaro che il Maestro mi stava dando un’altra possibilità per migliorarmi. L’ambiente a casa era molto diverso dall’ambiente scolastico. Dovevo coltivare me stesso.

In uno degli articoli che ho letto sul sito web di Minghui, ho visto una citazione e mi è sembrata pertinente alla mia situazione.

Il Maestro ha detto:

“Se vi rammaricate troppo, allora è un nuovo attaccamento. Se avete fatto qualcosa di sbagliato, osservate dov’era lo sbaglio e riconoscetelo, e poi fate bene la prossima volta, e fatelo nuovamente. Se incespicate e cadete e ve ne restate semplicemente a terra anziché sollevarvi, (tutti ridono) allora non va bene.” (Insegnamento della Fa durante la Festa della Lanterna 2003)

Riconoscere l’attaccamento al perseguimento

Come giovane praticante e musicista, i miei genitori mi hanno sempre detto che la mia missione era far parte di Shen Yun ed essere in grado di salvare le persone attraverso la musica insieme ad altri giovani coltivatori. Come molte altre persone alla Middletown High School, mi sono esercitato duramente e volevo raggiungere questo obiettivo il prima possibile. Quello di cui non mi rendevo conto è che mi sono aggrappato a questo attaccamento così fortemente al punto che era diventato un perseguimento.

Volevo persino diventare più alto per poter usare un violoncello più grande. Pensavo che se avessi potuto usare un violoncello più grande avrebbe suonato meglio, ma non era l’unica ragione. La maggior parte dei miei amici è più alta di me, quindi li invidiavo e volevo essere come loro.

Il Maestro ha detto:

“…coltivate in uno stato di non-azione, concentratevi solo sul coltivare la vostra xinxing e il vostro livello si eleverà; otterrete naturalmente ciò che dovrete ottenere. Se non potete rinunciare a qualcosa, non è questo un attaccamento?” (Seconda Lezione, Zhuan Falun)

Il desiderio di diventare più alto era un attaccamento. Pensavo, “Se potessi diventare alto come i miei amici, allora non sarebbero i più alti e io non mi sentirei il più basso di tutti”. Sebbene all’inizio non lo vedessi come un attaccamento, più ci pensavo, più sentivo il bisogno di eliminarlo. Ciò mi ha distratto dal concentrarmi sulla coltivazione.

Conclusione

Le mie esperienze mi hanno aiutato a capire che devo elevare i miei valori morali secondo i principi di Verità, Compassione e Tolleranza, e fare le cose come un vero praticante. Solo eliminando i miei attaccamenti potrò salvare le persone intorno a me.

Se ci sono incomprensioni o ho detto qualcosa di inappropriato, vi prego di farmelo notare.

Vorrei concludere la mia condivisione con una delle poesie del Maestro sulla coltivazione.

“Moltitudini di esseri viventi in tutto il firmamento,

strato su strato, ognuno ha un cielo e una terra.

Visioni spettacolari, infinitamente meravigliose,

gli esseri umani del mondo sono smarriti e non si risvegliano.

Voler vedere, è più facile dirlo che farlo,

coltivare è come arrampicarsi su una scala a pioli.

Le illusioni si dissipano ai livelli più elevati,

La vista magnifica appare -

miracolosa,

indescrivibile!” (“Illusioni”, Hong Yin)

Grazie Maestro! Grazie, amici praticanti!

(Presentato alla Conferenza 2021 di condivisione delle esperienze di coltivazione della Falun Dafa di Orange County, New York)

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell’articolo e sia presente un collegamento all’articolo originale

Versione cinese