(Minghui.org) Il 2 agosto 2004, un documentario cinese per la trasmissione “Approaching Science”, informava dell’esistenza di una grande pietra mistica, scoperta nella contea di Pingtang della provincia di Guizhou, larga circa sette metri e alta tre.

Sulla sua superficie sono visibili 6 caratteri cinesi chiaramente formati: “Il Partito Comunista Cinese perirà”. Il carattere per “perire” è grande e prominente.

La Pietra con il carattere nascosto, scoperta nella contea di Pingtang, Guizhou, Cina

La pietra è stata scoperta per la prima volta nel giugno 2002 da Wang Guofu, all’epoca segretario del Partito del villaggio, il quale dopo l’Esposizione Internazionale di fotografia di Duyun, che si teneva nelle vicinanze, aveva fatto parte della squadra dell’impresa di pulizie.

Il sito della scoperta della pietra era rimasto isolato e inviolato dagli uomini per secoli.

Tre cicli di indagini eseguite da esperti di geologia

Il 13 agosto 2003, gli esperti della Guizhou University of Technology, sono andati a indagare sulla pietra. I risultati della loro valutazione geologica ha stabilito che il masso era formato dal calcare grigio scuro durante la formazione di Qixia del medio Permiano (circa 270 milioni di anni fa). Fossili paleontologici e bioclastici erano disseminati in tutti gli strati della pietra. Con il passare del tempo, sono emersi alcuni bioclastici a causa del deterioramento del calcare.

Gli esperti coinvolti in questa indagine della scuola delle “Risorse e Ingegneria Ambientale, (ora college) dell’Università di Tecnologia del Guizhou, hanno eretto una stele di fronte a quella che hanno soprannominato “La Pietra del carattere nascosto”, che riporta la conclusione della loro valutazione che afferma: “Non c’è traccia di intaglio, modellatura o incisione artificiale. Questa pietra si è formata in modo naturale, la composizione minerale dei caratteri è la calcite, la cui composizione chimica è carbonato di calcio (CaCO3)...”.

Stele con valutazione investigativa da parte degli esperti della Guizhou University of Technology

Il 2 settembre 2003, anche gli esperti dell'Ufficio di Geologia, Esplorazione e Sviluppo Minerario della provincia del Guizhou si sono recati sul sito per una ispezione. Nella relazione al governo provinciale anche loro hanno concluso che la roccia è un manufatto naturale, formatosi attraverso processi geologici, e come hanno concluso gli esperti, è una disposizione fortuita di fossili di spugne calcaree. Nessuna traccia di incisione, modellatura, incollaggio o riempimento artificiale è stata trovata intorno ai caratteri incisi sul masso.

La loro conclusione è in gran parte coerente con la scoperta e il risultato della Guizhou University of Technology.

Mentre le notizie sulla “Pietra del Carattere Nascosto” continuavano a diffondersi in lungo e in largo, alcune persone sono diventate scettiche sui risultati a livello provinciale.

Così, tre mesi dopo, è stata costituita un’altra spedizione per volere del comitato del Partito Comunista Cinese (PCC) della contea di Pingtang e della sua amministrazione. Questo gruppo era formato da 15 membri di eminenti figure nel campo della geologia tra i quali: Li Tingdong, vicedirettore del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Accademia cinese delle scienze; il geologo Liu Baojun, accademico della stessa Accademia cinese; e il professor Li Fenglin, rinomato esperto di paleobiologia della Università cinese di geoscienze. Sono andati in fondo alla valle del fiume Zhangbu e dal 5 all’8 dicembre 2003 hanno condotto un’altra meticolosa indagine.

Conclusione unanime: Nessuna traccia di artificio

Gli esperti di quest’ultima spedizione hanno concordato all’unanimità che le incisioni

sulla “Pietra dai caratteri nascosti”, fanno parte della formazione permiana Qixia di circa 270 milioni di anni fa.

Sebbene la probabilità di tali caratteri disposti uniformemente sia molto bassa, può essere spiegata dalle scienze geologiche, specialmente dalla geologia sedimentaria. Tuttavia questa spedizione non è stata in grado di trovare alcun segno di alterazione umana sulla famosa Pietra.

Secondo la loro valutazione, questo masso è caduto dalla scogliera della valle del fiume Lanma, 500 anni fa e al momento dell’impatto si è rotto in due pezzi. Da allora questi due massi sono rimasti silenti nelle vicinanze del villaggio di Taopo nella contea di Pingtang, provincia del Guizhou.

Il masso si è spaccato in due, con uno spazio tra l’uno e l’altro abbastanza ampio per far passare due persone

L’accademico Liu Baojun ha affermato: “Ciò che vediamo a Pingtang può essere spiegato da un punto di vista scientifico, ma la probabilità che si verifichi è estremamente bassa e molto rara, anche per noi professionisti. Pertanto, dobbiamo proteggere questa pietra, studiarla e farne buon uso”.

Bi Kongzhang, professore presso il Ministero del Territorio e delle Risorse, ha dichiarato: “Il nostro gruppo investigativo è composto da geologi regionali, esperti di stratigrafia, paleontologi, geologi strutturali, esperti di parchi nazionali e di pianificazione, noti professori e studiosi. È un gruppo veramente completo in grado di garantire totalmente l’intera indagine”.

Oltre un centinaio di media hanno dato ampio spazio alle notizie su queste indagini

I giornalisti di più di 20 media, tra cui: People’s Daily, China Central Television, Guangming Daily, Science and Technology Daily, Travel Satellite TV e China Radio international, hanno accompagnato quest’ultima spedizione e riferito dei loro risultati scientifici, che sono stati trasmessi più volte a turno da oltre 100 media, inclusi giornali, stazioni televisive e agenzie di stampa digitale, come: People’s Daily online, Sina.com, Dongfang.com, Sohu.com, Yahoo.com e Xinhua.com.

Un team di produzione del programma “Approaching Science” della CCTV ha visitato la contea di Zhangbu dal 22 al 25 giugno 2004 e ha realizzato un programma speciale intitolato: “Svelare il segreto della Pietra del carattere nascosto” che è andato in onda il 2 agosto su CCTV con successive repliche.

La roccia negli anni seguenti è diventata famosa, attirando infiniti flussi di visitatori ed in seguito è stata protetta da vetri antiproiettile.

Biglietto d’ingresso per il Parco Nazionale di Zhangbu Township della contea di Pingtang, provincia di Guizhou, con l’immagine della pietra

Il carattere “Perire” cancellato dai rapporti cinesi

Tuttavia nessuno dei media cinesi ha riportato l’intero messaggio inciso sulla pietra. Proprio come i sudditi nella fiaba di Andersen: “I vestiti nuovi dell’imperatore”, nessuno ha osato sottolineare l’ovvia verità che sulla roccia c’era anche la scritta “perirà”.

Invece il messaggio di cui parlano si ferma al “Partito Comunista Cinese”.

Ma chiunque abbia visto la roccia con i propri occhi o le sue foto può farsi una tacita comprensione del messaggio contenuto negli ideogrammi. Sei caratteri sono ordinatamente disposti sulla sua superficie e sembra che alla fine ci sia anche una debole firma.

Un atto della Provvidenza?

Le parole “Partito Comunista Cinese” mostrate sulla roccia sono composte da vari caratteri cinesi in diversi stili, tra cui “Cina, produzione e partito”.

I caratteri semplificati usati oggi in Cina sono nati dopo che il Partito Comunista Cinese (PCC) ha preso il potere nel 1949, e certamente 500 anni fa non esisteva alcun carattere semplificato per indicare il termine “partito politico”. Tuttavia, il carattere usato per la parola “Partito” indicato sulla roccia è in cinese semplificato.

Come può essere possibile? Come avrebbe potuto una forza, mezzo secolo fa, prevedere non solo la creazione di caratteri semplificati, ma anche l’aspetto preciso semplificato della parola “Partito”? Deve trattarsi di una forza veramente potente.

Inoltre c’è un’ulteriore sottigliezza nello stile dei caratteri per le parole “Cinese e Partito” usati nella parola“Partito Comunista Cinese”, essi sono scritti in cinese tradizionale non semplificato.

Per alcuni osservatori si tratta di un fenomeno ricco di simbolismo. Il fatto che “Cinese” e “Partito” siano in cinese tradizionale significa che questi due sostantivi hanno “radici” e non moriranno, mentre la connotazione politica in particolare è quella destinata a scomparire. Questa divisione separa retoricamente la Cina dal Partito Comunista, il che corrisponde alla realtà che il PCC non rappresenta la Cina e il suo popolo.

È davvero singolare scoprire che il messaggio della roccia è scritto sia in cinese tradizionale che in caratteri cinesi semplificati, cosa che accade raramente nella comunicazione cinese scritta.

Se vogliamo, ci sarebbero molte ragioni per attribuire tutto ciò a un atto intenzionale del divino. In effetti, la storia ci fornisce molti esempi di intervento della volontà divina all’interno delle meraviglie naturali nel mondo, così come alcuni esempi di messaggi nelle rocce.

Una meteora annuncia la morte e la caduta del primo imperatore

Secondo i Registri del Grande Storico: negli Annali di Qin Shi Huang, si riporta che nel 211 A.C. un grande meteorite cadde a Dongjun, prefettura orientale dell’impero Qin.

La caduta del meteorite scioccò la popolazione locale, che rimase ancora più sorpresa quando lesse le parole che erano incise sopra: “Il primo imperatore morirà e la sua terra sarà divisa”.

Anche il primo imperatore di Qin rimase scioccato nell’apprendere questa profezia. Così inviò un censore imperiale a Dongjun per indagare sul caso. Nessuno lo ammise mai, ma tutte le persone che vivevano vicino al luogo dello schianto del meteorite e la pietra stessa furono distrutte.

Tuttavia, solo un anno dopo, il primo imperatore di Qin morì durante il suo quinto viaggio nella Cina orientale. Non molto tempo dopo la sua morte, la dinastia Qin si divise in regni separati. Non c’è da meravigliarsi se la gente ha visto nella caduta di questa meteora un segno della volontà divina.

Scegliere il proprio futuro

La prima frase in: “Yinfu Jin dell’imperatore giallo”, che è anche la prima riga dei documenti scritti della narrazione cinese, afferma: “Se si osserva la via del cielo e si agisce secondo i suoi principi, tutto ciò che deve essere fatto si realizzerà”.

Gli antichi credevano nell’armonia tra uomo e natura; credevano anche che il bene e il male venissero debitamente ricompensati. Migliaia di anni di storia hanno solo dato loro ragione.

Ogni pagina della storia, compresa quello che stiamo vivendo in questo momento, è stata organizzata secondo la volontà divina. Tuttavia, se un individuo alla fine segue la via del cielo o meno, è una sua scelta.

La “Pietra del carattere nascosto” come la meteora che prefigura la fine della dinastia Qin, potrebbe essere un altro segno divino. Man mano che sempre più crimini del PCC vengono rivelati al mondo, la prospettiva che possa avvicinarsi alla fine si sposta lentamente dal divenire una semplice possibilità ad una certa inevitabilità.

Ma il PCC non è solo un nome vuoto, è composto da decine di milioni di membri adulti, oltre a milioni di adolescenti e bambini all’interno della Lega della Gioventù e dei giovani Pionieri. Dopo aver giurato di dedicare la propria vita al Partito, ognuno di loro ha svolto un ruolo nel consentire al PCC di mettere in atto la sua volontà sul mondo. Per questo motivo è difficile immaginare che non saranno coinvolti quando il PCC cadrà.

C’è un detto cinese: “Il divino risiede tre piedi sopra la testa”. Le credenze tradizionali indicano che quando viene fatto un voto, tutti nel cielo e sulla terra lo sanno, ed è vincolante. È quindi importante per queste persone tagliare i loro legami con il Partito ed evitare di venire coinvolte come uno dei suoi membri. Anche per coloro che potrebbero non esserlo ma che sostengono i programmi del PCC, è importante che si rendano conto del grave pericolo e del danno che potrebbero recare a sé stessi.

Il PCC non solo ha causato la morte innaturale di oltre 80 milioni di cinesi nei suoi sette decenni di tirannia, ma negli ultimi anni ha anche esteso la sua influenza ai Paesi occidentali. I suoi atti sovversivi hanno scosso la pietra angolare della civiltà occidentale tradizionale che sostiene la fede, la libertà di parola, i diritti umani e l’etica. il PCC potenziato da Wall Street, dai giganti della tecnologia, da politici corrotti e imprenditori in cerca di profitto, sta cercando di dominare il mondo, sostituendo l’ordine mondiale internazionale con la propria agenda comunista.

Il mondo oggi è davvero a una svolta. Ogni governo e ogni individuo dovrà fare una scelta: difendere la fede, i diritti umani, la libertà, i valori tradizionali e l’etica, o ingraziarsi il PCC e schierarsi con l’inganno, la brutalità e la corruzione.

Versione cinese