(Minghui.org) Alla fine di luglio 2020 Yue, una ragazza di diciotto anni, ha avvertito un forte mal di testa. Poiché il dolore è divenuto insopportabile, sua nonna l'ha portata all'ospedale provinciale. Dopo aver esaminato la sua TAC, il dottore ha detto alla nonna: “Ha un tumore di 7,3x4,6 cm nel cervello e sta sanguinando. Deve essere operata immediatamente. Sarebbe morta se fosse venuta all'ospedale tra qualche ora. I suoi genitori sono qui?”.

I genitori e lo zio di Yue hanno discusso della situazione e hanno deciso di portarla in un ospedale specializzato in chirurgia cerebrale. L'intervento ha avuto successo; Yue si è ripresa molto bene e la testa non le faceva più male. Il medico l'ha dimessa dall'ospedale dopo tredici giorni.

Dopo essere tornata a casa, la giovane ha iniziato ad avere brividi e febbre. Ha pensato che fosse un raffreddore ma per scrupolo è andata all'ospedale provinciale. Pochi giorni dopo, però, l'incisione sulla sua testa si è infiammata e quindi è stata ricoverata di nuovo.

Il dottore le ha prescritto i migliori farmaci antinfiammatori importati dal Giappone e l'ha sottoposta ad infusioni endovenose per diciotto giorni. Tuttavia Yue ha sviluppato un edema a causa del farmaco e le sue condizioni non sono migliorate. Il dottore ha deciso che c'era la necessità di eseguire un'altra operazione. Temendo che potesse infettarsi di nuovo, il dottore ha rimosso un pezzo del suo cranio con il tumore e ha inviato il campione a Pechino per sottoporlo a test di laboratorio.

Pochi giorni dopo il dottore ha detto alla madre di Yue che il tumore era di “terzo grado” (su quattro), aggiungendo che era estremamente probabile che si sarebbe ripresentato e che sarebbe stato difficile eliminarlo del tutto. Anche se l'intervento fosse “riuscito”, sarebbero rimaste ancora delle tracce. Ha concluso affermando che sua figlia avrebbe potuto vivere al massimo per altri due o tre anni. Sua madre era devastata perché Yue aveva solo diciotto anni!

Dopo il secondo intervento Yue ha perso la vista e di conseguenza era molto triste e piangeva continuamente. Sentiva che la sua vita era senza speranza. Poiché sua madre era una praticante della Falun Dafa ha riprodotto per lei i due brani musicali “Pudu” e “Jishi” della disciplina spirituale. La musica rilassante l'ha calmata un po'.

Alla fine di settembre l'ospedale ha dimesso la ragazza. Il dottore ha portato alla madre i documenti della dimissione, le ha dato una pacca sulla spalla e le ha sussurrato all'orecchio: “Sbrigati e falle fare subito la radioterapia o la chemioterapia. Non sprecare un altro giorno!”.

Questa situazione apparentemente senza speranza ha reso la donna molto triste. Un'altra praticante ha sentito parlare della situazione e ha fatto visita alla famiglia. Ha chiesto alla madre di Yue se ricordasse ancora una poesia di Hong Yin:

“Zhen Shan Ren - tre parole sacre con un potere sconfinato
La Falun Dafa è buona – i veri pensieri possono alterare tutte le calamità” (“L'origine di tutte le Fa”, Hong Yin IV)

La madre di Yue ha letto di nuovo la poesia e le è sembrato di vedere una porta che si apriva nel cielo e una luce brillante alla fine del tunnel. Ha pregato nel suo cuore il Maestro di aiutarla. Ha detto: “Solo la Falun Dafa può salvare mia figlia... Maestro, per favore salvala!”.

La donna ha parlato alla figlia della sua situazione e quest'ultima ha detto di aver capito che non c'era speranza di cura. Ha detto: “Voglio praticare la Falun Dafa poiché l'ospedale non offre alcuna speranza”.

Da allora Yue ha iniziato a praticare la Dafa con sua madre ogni giorno. Quando sua madre non poteva fare gli esercizi con lei, ascoltava le lezioni della Fa del Maestro e poi faceva gli esercizi da sola. Sudava molto quando faceva gli esercizi e sentiva l'odore del medicinale che aveva preso in precedenza. Anche sua madre poteva sentirne l'odore.

La salute di Yue è migliorata gradualmente e un mese dopo ha smesso di prendere il farmaco soppressore del tumore perché non era più necessario.

Prima dell'operazione la gente diceva che Yue sembrava una donna anziana di ottant'anni. Tuttavia ora, un anno dopo, è diventata un'altra persona. Sembra una ragazza della sua età. Ha riacquistato la salute ed è allegra, di mentalità aperta e felice.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale

Versione cinese