(Minghui.org) Nel gennaio 2018, dopo essersi ammalata, la madre di una mia amica ha espresso il desiderio di imparare la Falun Dafa. Le ho dunque preparato un lettore in modo che potesse ascoltare e guardare i video dell'insegnamento della Fa del Maestro Li. Dopo averli visti, era molto eccitata e ha chiesto di incontrarmi.

Quando ci siamo incontrate, mi ha raccontato di lei.

“Ho vissuto una vita molto dura e neanche il mio matrimonio è andato bene”, mi ha detto. “Quando ero giovane eravamo molto poveri, perciò sono andata a scuola solo per tre anni. La mia vita è stata afflitta da ogni tipo di malattia e difficoltà. Volevo andarmene di casa per andare a stare in un tempio buddista”.

“Per qualche ragione, però, non ero abbastanza motivata a convertirmi al buddismo. Ora, invece, mi sento davvero fortunata di poter ascoltare il Maestro Li insegnare la Falun Dafa!”.

Mi ha detto che aveva un cancro al seno e una grave forma di diabete. Doveva fare iniezioni di insulina tre o quattro volte al giorno ed essere ricoverata in ospedale quattro o cinque volte l'anno. Altri problemi che l'avevano afflitta includevano insonnia, pressione alta, malattie cardiache, ictus e artrite. I farmaci che doveva assumere le causavano la perdita della memoria e talvolta non riusciva a trovare la strada di casa quando usciva.

L'ho rassicurata e le ho detto che se avesse praticato la Falun Dafa con tutta la debita sincerità, il Maestro l'avrebbe aiutata. Mi sono resa conto che non era una coincidenza che l'avessi incontrata, quindi ero determinata ad aiutarla.

Dopo essere tornata a casa ho scritto con cura le descrizioni dei cinque esercizi per renderle le cose più facili da capire, ma quando ha guardato quello che avevo scritto, mi sono detta: “La mia calligrafia è buona, ma non riesco a leggerla!”. Quindi l'ho rifatto da capo usando uno stile di scrittura semplice, e quando ho finito, ho pensato che poteva capirlo.

In pochi mesi ha imparato a fare tutti e cinque gli esercizi. Ha detto a tutti nella sua famiglia: “La Falun Dafa è davvero meravigliosa. Continuerò a praticare e nessuno potrà impedirmi di farlo”.

Da allora sono passati più di due anni e ora ha 78 anni. È piena di energia e le è tornata la memoria; può prendersi cura di se stessa e svolgere la maggior parte delle faccende domestiche. Ha affermato: “Mi sento come se avessi vent'anni. Senza malattie sono davvero felice e mi sento molto leggera!”.

Le faccio visita spesso e condividiamo la nostra comprensione della Fa. Sono profondamente toccata dalla sua diligenza nella coltivazione e dalla sua assoluta fede nel Maestro e nella Fa.

Mai rinunciare a qualcuno che ottiene la Dafa

A novembre 2016 mi ha chiamato una collega in pensione che si era trasferita fuori città. Stava piangendo ed era a malapena in grado di parlare. “Sto male”, mi ha detto: “Ho un cancro alle ovaie... ho subito un intervento chirurgico, che è andato bene, e ho appena terminato il primo ciclo di chemioterapia”.

È stata una sorpresa totale per me, perché era ancora sulla cinquantina e quando l'avevo vista solo pochi mesi prima stava benissimo.

Mi ha detto che il tumore le era stato diagnosticato durante un controllo di routine. Mi sentivo molto triste perché andavamo molto d'accordo al lavoro. Ho pensato di parlarle della Dafa e le ho chiesto se fosse interessata a imparare a praticare il qigong.

“Sì, lo farei”, ha detto. “Ma sono molto debole a causa della chemioterapia e non posso venire da te per imparare gli esercizi. Potrebbe venire mio marito a impararli da te?”.

Ero un po' titubante poiché dal momento che suo marito è un poliziotto in pensione e suo genero lavora tuttora nel sistema della pubblica sicurezza, non sapevo cosa pensassero della Falun Dafa.

Un paio di giorni dopo suo marito è venuto davvero da me. “Per favore, insegnami a fare gli esercizi”, ha detto. Quasi istantaneamente si è sentito come in famiglia; poiché potevo sentire che era venuto ad imparare gli esercizi con tutta la dovuta sincerità, non ho avuto paura né riserve. Sentivo di aver capito più chiaramente quanto disperatamente la mia ex collega e la sua famiglia volevano che si riprendesse.

Prima gli ho chiarito la verità sulla Falun Dafa e poi ho passato l'intero pomeriggio a insegnargli i movimenti di base dei cinque esercizi. Gli ho anche dato una copia dello Zhuan Falun e un lettore contenente la musica degli esercizi e le lezioni della Fa.

Non molto tempo dopo aver iniziato a leggere lo Zhuan Falun e fare gli esercizi, la mia collega ha iniziato a riprendersi e le è tornato l'appetito. Hanno iniziato a ricrescerle i capelli e tutti i risultati dei suoi esami sono stati positivi.

Una volta mi ha detto: “Mentre facevo gli esercizi, ho spesso visto il Maestro, il bellissimo Falun e altre scene meravigliose”. Ero davvero felice per lei!

All'inizio era molto seria e diligente riguardo allo studio della Fa e alla pratica degli esercizi, ma quando il lettore musicale che le avevo dato per ascoltare le lezioni del Maestro si è rotto, ha smesso di studiare e di fare gli esercizi per tre mesi. Non molto tempo dopo, quando è andata in ospedale per un controllo, i medici hanno detto che i risultati degli esami indicavano che il cancro era tornato. La sua famiglia era devastata!

Il dottore le ha programmato 16 cicli di chemioterapia. Alla nona sessione, era costretta a letto e non poteva mangiare. Vomitava qualsiasi cosa mangiasse e aveva gli arti inferiori gravemente gonfi e insensibili. Il suo sistema linfatico e i nervi degli arti inferiori sono stati gravemente danneggiati dai farmaci. Stava perdendo peso rapidamente e le stavano cadendo tutti i capelli. Le cellule tumorali si erano diffuse e perciò era ancora una volta sull'orlo della morte.

Ha rifiutato di continuare la chemioterapia ed è tornata a casa. Mi ha chiamato, ma non abbiamo potuto dire molto al telefono (in Cina, tutte le chiamate sono monitorate). Volevo davvero vederla, ma è scoppiata la pandemia di Covid-19 e le nostre attività erano molto limitate. L'ho incoraggiata a continuare a coltivare nella Dafa e a recitare ogni giorno le frasi: “La Falun Dafa è buona” e “Verità, Compassione e Tolleranza sono buone”. “Ti procurerò un altro lettore musicale”, le ho detto.

Dopo che il blocco è stato revocato, le ho consegnato il lettore, in modo che potesse studiare la Fa e fare gli esercizi. L'ho anche incoraggiata a tornare nella sua città natale dove vivevo, cosa che ha fatto verso la fine di luglio 2020.

È stato straziante vederla; sembrava molto malata ed emaciata. “Presto morirò!”, ha detto. “La maggior parte dei malati di cancro che conosco, alcuni vecchi e altri giovani, sono morti. Sono l'unica ancora viva e i medici dicono che sono fortunata a esserlo!”.

Ho studiato la Fa e ho fatto gli esercizi con lei ogni giorno. Le ho corretto i movimenti degli esercizi e l'ho aiutata a entrare in contatto con altri praticanti nella sua zona. Questi ultimi l'hanno incoraggiata ad avere fede nella Dafa e portata a incontrare altri praticanti che avevano riacquistato la salute coltivando nella Dafa. L'abbiamo aiutata in ogni modo possibile e trattata con gentilezza e compassione, e le abbiamo spiegato che coltivare la Dafa era la sua unica via d'uscita.

Il Maestro ci ha insegnato:

“'La coltivazione dipende da te, il gongdal maestro”. È sufficiente che voi abbiate quel desiderio'.” (Prima lezione, Zhuan Falun)

Dopo soli 15 giorni di pratica, hanno iniziato ad accadere dei miracoli: è stata in grado di camminare di nuovo e di mangiare normalmente senza vomitare. Inoltre è diventata calma anziché timorosa e i suoi movimenti nel fare gli esercizi sembravano molto più naturali e fluidi. Ha imparato a guardarsi dentro per migliorare il proprio carattere e, soprattutto, ora poteva vedere la speranza. Invece di essere completamente disperata, era sicura di sé e rassicurata perché nella Dafa aveva trovato il suo destino.

Un paio di giorni prima di preparare questa condivisione, sono andata a trovarla e ho visto che aveva messo su più di cinque chili, che riusciva a camminare senza problemi e che aveva una carnagione rosea e un aspetto molto salubre. Mi sento davvero felice per lei!

Ad oggi studia seriamente la Fa e fa gli esercizi ogni giorno sforzandosi di recuperare i giorni perduti. Per aiutarla ho fatto molte cose che ritenevo impossibili per me, come andare in bicicletta sotto il sole cocente per farle visita tutti i giorni, lasciare tutte le faccende a casa incompiute per farle compagnia, comprare da mangiare per consolarla e altro ancora. Tuttavia ho fatto tutto senza lamentarmi, perché una volta avevo fatto voto che, dal momento che aveva ottenuto la Fa, non avrei rinunciato a lei perché sentivo che quella era una responsabilità che il Maestro mi aveva dato.

La luce del Buddha illumina il mondo umano

In questi casi, sento che la Dafa non solo ha salvato le due praticanti, ma anche le loro famiglie e gli amici. Tra i loro parenti ci sono dipendenti pubblici, operai, uomini d'affari, studenti e medici. I cambiamenti nelle due donne hanno riportato felicità e pace nelle loro famiglie, eliminato lo stress e alleggerito i loro oneri finanziari.

Entrambe le praticanti mi hanno detto che tutti i loro familiari le supportano nella pratica della Falun Dafa perché hanno tutti visto quanto sia meravigliosa e potente; ricordano loro persino di fare gli esercizi o di leggere i libri della Dafa.

Spesso mi dicono: “Come posso ringraziarti abbastanza!”, ed io rispondo sempre: “Ringraziamo tutti il Maestro! È il Maestro che ha portato la Dafa e le benedizioni nel mondo umano!”.

Le opinioni espresse in questo articolo rappresentano i punti di vista o le comprensioni dell'autore. Tutti i contenuti pubblicati su questo sito web sono protetti dal copyright di Minghui.org. Minghui produrrà raccolte dei contenuti online regolarmente e in occasioni speciali.

Versione cinese