Non chiederei mai ai discepoli della Dafa di fare qualcosa del genere; questo è il risultato del generare demoni nella propria mente.

Li Hongzhi

8 settembre 2010

________________________________________________________________

(Clearwisdom.net) L'ultima volta che sono tornato a Taiwan, alcuni amici praticanti mi hanno detto che dei praticanti a Taiwan stavano progettando di parlare ad altri di sciocchezze di origine poco chiara.

Al fine di convincere gli altri praticanti della loro credibilità, una di queste persone, A, ha detto di poter vedere le posizioni degli altri nei cieli. Sostenevano che quelle persone, che stavano cercando di convincere, provenivano da livelli molto alti e che ciascuno aveva un accordo con le vecchie forze per controllare dei disastri come l'allagamento di fiumi, laghi, mari, nonché il controllo del vento, la pioggia, ecc. Dissero che tutti dovevano inginocchiarsi davanti all'immagine del Maestro e pentirsi, perché solo in quel modo potevano richiamare le memorie del passato e rinunciare al controllo dei loro rispettivi domini. Solo allora gli esseri senzienti nei loro paradisi saranno salvati, e altre sciocchezze simili.

B, che stava lavorando con A, per ingannare i praticanti ha detto che tutto ciò che avevano fatto era stato approvato dal Maestro, e che se non ci credevamo, avremmo potuto lanciare dei bastoncini di trigrammi mentre eravamo inginocchiati di fronte all'immagine del Maestro.

Inoltre, avevano una bambina di cinque anni che parlava di come il Maestro le aveva detto cosa fare e di come il Maestro aveva giocato con lei nei cieli, insegnandole come coltivare.La bambina aveva detto ai suoi genitori che il Maestro nei cieli le aveva raccontato come tutta la sua famiglia avrebbe visto il Maestro in una certa data a New York.

Ora molti praticanti sono stati d'accordo e hanno creduto in loro, perché B ha raccontato che fare ciò avrebbe iniettato la propria coscienza secondaria nel proprio corpo (la mia ipotesi invece è che potrebbe essere possessione di altri spiriti), e in questo modo si supponeva che il proprio corpo non avrebbe avuto più lacune, diventando immuni da interferenze, ricordando il passato e permettendo di vedere e ascoltare le istruzioni del Maestro, e così via.

Alcuni dei praticanti che sono stati invitati a fare queste cose hanno trovato le richieste sempre più irragionevoli e lontane dalla Fa, così hanno invitato alcuni amici praticanti a casa loro per condividere l'esperienza, insieme ad alcuni degli studenti che avevano fatto i riti che stavano minando la Fa. Abbiamo studiato la Lezione 6 dello Zhuan Falun e, dopo averlo fatto, abbiamo chiesto loro di non credere a nulla di quello detto da esseri di altre dimensioni e di non prendere parte a riti che il Maestro non ha permesso; tuttavia, a quel punto, non volevano più ascoltare la nostra condivisione.

Alcuni di loro ci hanno detto: "Sei troppo severo, può essere sbagliato inginocchiarci di fronte all'immagine del Maestro?" e altri hanno aggiunto: "Vedrai più tardi chi ha ragione e chi torto". Loro ritengono di star già coltivando a un livello più alto.

Prenderanno anche un certo passaggio dallo Zhuan Falun fuori dal contesto per cercare di convalidare la loro posizione.

Il Maestro ci ha ripetutamente ammoniti in molte conferenze che dobbiamo prendere la Fa come nostro maestro. Il 23 maggio 1999 alla Conferenza della Fa in Canada, il Maestro ci ha insegnato:

"Ho detto a tutti chiaramente nello Zhuan Falun e nel Hong Yin, che le abilità sovrannaturali non sono altro che mezzi futili. Sono sottoprodotti che si formano durante la coltivazione. Non dovete mai trattarle come se fossero il vostro obbiettivo di coltivazione, altrimenti non potrete mai raggiungere il Compimento.” (Insegnamento della Fa alla Conferenza in Canada)

Il punto di questo articolo non è quello di criticare; è solo che siamo tutti praticanti da così tanto tempo e sarebbe un peccato lasciare che quei praticanti rimangano indietro. Volevo anche ricordare a tutti di non cadere per questo. Se ho sbagliato in qualcosa, umilmente chiedo di essere ripreso con compassione.

Da un discepolo della Dafa a Taiwan