(Minghui.org) Ho 53 anni e pratico la Falun Dafa da venti. I miei genitori sono morti quando ero giovane e nella mia vita ho sofferto molto. Quindi, ho avuto la tendenza a evitare di discutere con gli altri o di sostenere forti convinzioni. Ma riguardo alla Falun Dafa, so che è veramente giusta, e nessuno sarà mai in grado di influenzare la mia determinazione a praticare.

Sebbene sia solo una semplice praticante, durante la sofferenza e le difficoltà che ho attraversato, le persone hanno potuto testimoniare come un praticante della Falun Dafa gestisca le cose in modo diverso da come farebbe la gente comune. Di conseguenza, le persone che mi conoscono mostrano un atteggiamento positivo nei confronti della Falun Dafa e dei suoi principi di Verità, Compassione e Tolleranza.

Considerarmi praticante

Quando mio padre è morto, lasciando me, mio fratello minore e mia madre, avevo 14 anni, e mio fratello e mia sorella erano già sposati. In seguito, anche mia madre si è ammalata. Come figlia maggiore non sposata, mi sono presa cura di mia madre, finché non ci ha lasciato.

Dopo la morte di nostra madre, mio fratello maggiore ha chiesto a me e al fratello minore di andare a vivere con lui in città. Senza genitori, vivevamo come orfani e la vita non era facile. Ogni volta che nostro fratello minore si comportava male, chiedevo scusa a mio fratello e a mia cognata, dicendo che era colpa mia, in modo che non venisse punito. Tuttavia, non potevamo rimanere a casa loro senza collaborare, così, durante il giorno lavoravo in un'azienda di costruzioni, e quando tornavo facevo le pulizie e il bucato. Lavoravo spesso fino a tarda sera.

Il mio matrimonio è stato organizzato da mio fratello. Quando ho incontrato per la prima volta il mio futuro marito, non mi è piaciuto ma, pensando che non potevo vivere con mio fratello e mia cognata per tutta la vita, ho scelto di accettare l'accordo. La vita matrimoniale era tutt’altro che felice: mio marito non portava mai soldi a casa, perciò, per sbarcare il lunario, ho dovuto aprire un piccolo negozio di abbigliamento, e in seguito, quando mio figlio aveva sei anni, è improvvisamente scomparso e non sapevo dove fosse andato. Lavoravo nel negozio ogni giorno, sentendomi depressa e smarrita.

Ero sul punto di crollare quando un amico mi ha consigliato la Falun Dafa. Ha detto: "Per favore, prova. La Falun Dafa aiuta ad aprire la mente di una persona, facendola migliorare". Ho seguito il suo consiglio e ho iniziato a praticare. Ero felice che il Maestro Li, fondatore della Falun Dafa, mi mostrasse una nuova strada.

Jiang Zemin, l'ex leader del Partito Comunista, ha iniziato la persecuzione contro la Falun Dafa nel luglio 1999. Mio marito è tornato a casa, ma mi trattava male: oltre a litigare con me e sprecare denaro, aveva anche una relazione con un’altra donna. Li ho visti, di fronte a me, che si tenevano abbracciati mentre entravano in un ristorante, lasciandomi indietro. Un giorno, ero profondamente disperata, mentre meditavo di togliermi la vita, improvvisamente ho ricordato le parole del Maestro, quando dice che un praticante non può uccidere né suicidarsi. Quindi mi sono liberata di quel pensiero.

Con la Dafa e il Maestro nella mia mente, ho gradualmente imparato a gestire le mie tribolazioni familiari. Per quanto sembrasse difficile, dovevo disciplinarmi secondo i principi di Verità, Compassione e Tolleranza. Non odiavo più mio marito ma, al contrario, lo trattavo bene. Sebbene mi avesse ferito, col suo comportamento stava in realtà facendo del male a sé stesso. Quindi era necessario perdonarlo ed essere tolleranti. In questo modo, ho iniziato a organizzare la nostra casa e a prendermi cura della sua vita. Anche quando avevo contatti con la sua famiglia, seguivo i principi di Verità, Compassione e Tolleranza e mi prendevo cura della madre. Alcuni nostri vicini dicevano che i miei suoceri erano fortunati ad avere una nuora come me.

Assistere mio suocero

Sono successe diverse cose collegate alla mia pratica; l'anno scorso, per esempio, ho perso prima mia suocera e poi mio marito.

I miei suoceri hanno tre figli, compreso mio marito, una sorella maggiore e un fratello minore. Dal momento che la sorella aveva problemi di salute, non poteva essere di grande aiuto. Ogni tanto, dovevo tralasciare il mio lavoro e dare una mano. Mio suocero è stato costretto a letto per molti anni, e aveva perso il controllo dell’intestino e della vescica. Nel settembre 2018 mia suocera, probabilmente affaticata dall’assistenza continua al marito, giorno dopo giorno, è morta per un attacco di cuore.

Quindi, ho dovuto prendermi cura di mio suocero da sola. Era testardo, e le persone che assumevamo per assisterlo non restavano a lungo. Non ho avuto altra scelta che chiudere il negozio e occuparmi di lui. A causa della difficoltà a urinare, dovevo aiutarlo, anche quando doveva girarsi nel letto. Quando aveva la stitichezza, indossavo i guanti per aiutarlo a liberarsi. E, quando non riusciva a espettorare, dovevo tirarlo fuori con una siringa. Inoltre, di tanto in tanto, gli cadeva la mascella inferiore, e avevo imparato a rimetterla a posto. Quando vedeva che gli davo da bere e da mangiare cucchiaio dopo cucchiaio, si commuoveva e mi chiamava figlia.

Mio suocero ogni tanto mi prendeva la mano e mi ringraziava sinceramente. Gli dicevo: "Papà, non devi ringraziare me, per favore ringrazia il Maestro Li, dal momento che è la Falun Dafa che mi insegna a essere una brava persona e ad avere rispetto per gli altri. Altrimenti, non lo farei nemmeno se mi pagassi 10.000 yuan al mese". Anche la sorella di mio marito era molto grata: "Senza di te che ti prendi cura di lui così bene, nostro padre non avrebbe potuto vivere tanto a lungo". Ho di nuovo attribuito il merito del mio comportamento alla Falun Dafa.

Anche mio marito è rimasto toccato. Una volta ha detto di fronte a numerosi nostri vicini: "Mia moglie tratta mio padre molto meglio di me, è la migliore!" Poi mi ha mostrato il pollice in su.

Sono fortunata a essere una praticante della Falun Dafa, ma sono severa con me stessa. Anche se negli ultimi vent’anni sono stata impegnata con tante cose, ho sempre avuto una buona salute, grazie alla mia pratica.

La morte improvvisa di mio marito

Influenzato dalla società moderna, mio marito aveva molte cattive abitudini, tra cui fumare, bere alcolici, giocare a Mah Jong e relazioni extraconiugali. Non si preoccupava di assistere i genitori o me. Sebbene colpito dalla mia gentilezza, ha tuttavia ignorato il mio consiglio di prendersi cura dei propri genitori.

La sua ragazza gli ha fatto conoscere una rivendita di liquori e, di conseguenza, beveva spesso con amici e giocava a Mah Jong con loro. Un giorno, nel novembre 2008, dopo aver bevuto in compagnia di altre sei persone nel negozio, si è sentito male ed è stato portato al pronto soccorso. Quando sono arrivata era già in coma, e dagli esami è risultato che aveva un’emorragia cerebrale. Era collegato alla bombola di ossigeno, ma non dava segni di vita. Alle dieci di sera, il capo chirurgo ha comunicato che era morto.

Sebbene mi trattasse male, ero profondamente addolorata per la sua morte. Il giorno dopo il suo funerale, ho trovato il biglietto di una persona che diceva di aver preso in prestito da mio marito15.000 yuan. Mio figlio ha chiamato quella persona, ma questa non l'ha ammesso, e ci è voluto molto tempo per recuperare i soldi. Aveva prestato denaro anche ad altre persone, ma era impossibile recuperarlo senza una nota scritta.

L'improvvisa morte di mio marito mi ha fatto disperare. Mio figlio era ancora giovane e mio suocero aveva bisogno del mio aiuto. E ora non avevo nessuno vicino che mi aiutasse o per affrontare le cose. Al momento della cremazione ho avuto un malore e ho quasi perso conoscenza, mio figlio ha gridato chiamandomi, e dicendo che mi avrebbe aiutato il più possibile. Mia cognata ha detto: "Hai dimenticato chi sei? Pensavo che avessi la tua fede e che il tuo Maestro si prendesse cura di te ..."

Le sue parole mi hanno aiutato a riprendermi. Sì, ho il Falun Gong e il Maestro. Non posso abbandonarmi al dolore e dimenticare le mie responsabilità di madre e di nuora. Così ho asciugato le lacrime e sono andata avanti.

Nessuna richiesta

Il dottore ha detto che i liquidi che mio marito aveva vomitato alla sua morte contenevano una grande quantità di alcol. Mi ha chiesto se volevo utilizzare questo per pretendere un risarcimento. Anche mio fratello e altri parenti hanno suggerito di denunciare gli amici che stavano bevendo con mio marito, e il rivenditore di liquori. In effetti, in due casi recenti simili, le famiglie delle vittime avevano ricevuto ingenti somme di risarcimento. Ho risposto senza esitazione: "Lui [mio marito] è già morto. A cosa serve una causa?". 

In quel periodo, mio figlio stava progettando di sposarsi e aveva bisogno di una casa, e anche io avevo bisogno di soldi. Ma mi sono rifiutata di combattere per soldi in quel modo. Ho detto a mio figlio: "Dobbiamo vivere con dignità, anche se pagassero 800.000 o 1.000.000 di yuan, potrebbero durare per tutta la nostra vita? Inoltre, se ci dessero tutti quei soldi, dopo, loro, come farebbero a vivere?". Mio figlio era d'accordo con me, e così anche i miei parenti. Mio fratello mi ha detto rispettosamente: "Stai facendo benissimo e ciò in cui credi è giusto".

All’inizio, molte persone tra i nostri familiari erano contrarie alla mia pratica, ma ora hanno cambiato atteggiamento e si dimostrano favorevoli.

Un giorno sono andata al negozio di liquori e ho parlato col proprietario della morte di mio marito; dopo aver ascoltato la mia storia, e aver saputo della mia fede nella Falun Dafa, era profondamente commosso. Inoltre, anche la salute di mio suocero è migliorata, recitando "La Falun Dafa è buona" ogni giorno.

Una volta un amico mi ha detto di aver sentito delle persone parlare di me. Una ha detto: "È davvero una brava persona, il marito è morto in quel modo e non ha chiesto alcun compenso". "Sì, ne ho sentito parlare anch’io: suo marito la trattava male e raramente tornava a casa la sera; non solo lo perdonava, ma si prendeva cura anche del suocero costretto a letto".

Sentendo questo, ho pianto. Sono una persona normale. È la Falun Dafa che mi dà forza e compassione, e che, non solo ha curato il mio dolore, ma mi ha anche mostrato una via virtuosa.

(Presentata alla "Celebrazione della Giornata Mondiale della Falun Dafa" 2019 sul sito web Minghui)