(Minghui.org) Radio Free Asia (RFA) ha recentemente trasmesso una serie di tre programmi in cinese incentrati sul Falun Gong, con il titolo: "Il Falun Gong negli ultimi venti anni". Questi programmi sono stati prodotti dai giornalisti Shishan e Jiaao che hanno sottolineato l’enorme diffusione del Falun Gong al di fuori della Cina, dove i praticanti continuano a contrastare attivamente la persecuzione iniziata nel luglio 1999 dal PCC.

Il 4 maggio 2019, i praticanti del Falun Gong hanno celebrato la Giornata mondiale della Falun Dafa al National Mall di Washington DC

Popolarità e persecuzione

Il programma è iniziato narrando gli avvenimenti accaduti a tre praticanti, il 20 luglio 1999 quando èiniziata la persecuzione in Cina. Yu Chao era uno studente dell'Universitàdi Tsinghua e la repressione del 20 luglio lo ha reso piùdeterminato nelle sue convinzioni. Guo Jingxiong, un editore di Chengshi Wanbao (Metro Evening News) della città di Changchun, provincia di Jilin, il 20 luglio si è recato presso il governo provinciale vicino al suo posto di lavoro per fare appello per il Falun Gong, ed è stato immediatamente arrestato. Gao Yudong ha lavorato per il Ministero di Pechino e come molti altri giovani, aveva fatto domanda per una scuola di specializzazione nel Regno Unito, dove era stato accettato recandosi così a Londra il 20 luglio.

Secondo il rapporto dell’RFA, in tutta la Cina nel 1999, c'erano dai sessanta ai settanta milioni di persone che praticavano il Falun Gong. Nelle grandi città, si trovavano molti siti di pratica di gruppo dislocati in diversi parchi e a volte questi gruppi erano composti da mille praticanti.

Yang Jianli, referente per Citizen Power Initiatives for China, ha detto che il Falun Gong è diventato popolare in Cina grazie ai suoi grandi benefici per la salute. Inoltre, le persone dopo il collasso dell'ideologia comunista erano alla ricerca di nuovi percorsi spirituali. Tuttavia, Jiang Zemin, allora segretario generale del Partito comunista cinese(PCC), il 20 luglio 1999, ha iniziato a sopprimere questa disciplina.

Sarah Cook dell'organizzazione per i diritti umani Freedom House, da anni studia le diverse religioni presenti in molte nazioni, ed ha affermato che il Falun Gong può essere visto come un sistema di credenze. 

David Kilgour, rinomato avvocato ed ex segretario di Stato canadese per l'Asia-Pacifico, ha affermato che l'ideologia comunista si è scontrata con i principi fondamentali del Falun Gong di Verità, Compassione e Tolleranza.

Persecuzione illegale

Secondo i dati del sito web Minghui e delle organizzazioni per i diritti umani, oltre quattromila praticanti del Falun Gong sono morti in Cina a causa della persecuzione. Centinaia di migliaia sono stati arrestati, e imprigionati.

Teng Biao, avvocato e studioso noto all'estero, nel 1999 stava conseguendo un dottorato presso la facoltà di giurisprudenza dell'Università di Pechino; ha riferito che molti esperti legali all'inizio avevano dei dubbi sulla persecuzione del Falun Gong. Nel 2007, in un caso gestito da Teng e altri cinque avvocati, ha osservato: “Abbiamo fatto riferimento alla legge Internazionale sui diritti umani, nonché alla Costituzione cinese, alle leggi penali e alla legge sulle procedure penali. Non abbiamo trovato motivi legali validi per giustificare la persecuzione del Falun Gong".

Crescita nonostante la persecuzione

Ad agosto 2019, Yulia Hayden distribuisce materiali del Falun Gong fuori dal British Museum di Londra

Nonostante quello che stava accadendo in Cina, molte persone in tutto il mondo hanno sentito parlare della pratica del Falun Gong ed hanno iniziato a seguirla; tra questi Yulia Hayden, che due anni fa, dopo essersi diplomata alla scuola d'arte di New York., ha iniziato a pratica regolarmente la meditazione.

Allo stesso modo, anche Victoria Ledwidge di Londra ha incontrato il Falun Gong per caso; per contribuire a fermare il prelievo forzato degli organi sui praticanti in Cina si è offerta volontaria presso la Coalizione Internazionale per la fine dei Trapianti illegali in Cina. Inoltre, la signora Ledwidge si reca spesso presso l'ambasciata cinese di Londra per protestare pacificamente contro la persecuzione.

Olli Torma pratica il Falun Gong nello stato di New York

Olli Torma, 38 anni, è un professionista informatico che vive nello stato di New York; aveva un forte interesse per la cultura orientale, il buddismo e la filosofia cinese. All'età di 22 anni, ha imparato il Falun Gong da un amico e da allora, la sua vita è notevolmente migliorata.

Zhou, 28 anni, viene dalla provincia di Hunan in Cina e nel 2011 si è recato negli Stati Uniti per studiare. Nel campus, ha notato il gruppo del Falun Gong e ha iniziato a praticarlo. Avendo ascoltato solo la propaganda negativa dal PCC sulla pratica in Cina, inizialmente aveva dei dubbi ma poi ha conosciuto la verità sul Falun Gong e ha iniziato a praticare.

Aiutare la loro voce ad essere ascoltata

I praticanti del Falun Gong al di fuori della Cina per introdurre la loro pratica e sensibilizzare i visitatori sulla persecuzione in Cina, hanno partecipato a molti eventi, distribuito materiale informativo nei siti turistici e divulgato informazioni attraverso i media.

Zeng Yong, laureato alla Fudan University, nei primi anni '90 si è recato negli Stati Uniti e in seguito ha lavorato presso una società d'informatica nella Silicon Valley. Nel 1999, dopo l'inizio della persecuzione, lui e alcuni suoi amici di lavoro hanno deciso di creare una stazione radio, il Sound of Hope.

Zeng ha detto:"Sono passati sedici anni e abbiamo creato una rete radio in grado di coprire l'80% della Cina". Negli Stati Uniti, per coprire tutto il territorio, Sound of Hope trasmette con il supporto di quindici stazioni partner.

Oltre alla stazione radio, ai giornali e alle stazioni televisive, i praticanti del Falun Gong hanno creato software per aiutare le persone in Cina a eludere la censura di Internet creata dal governo cinese. Zhong Fei, un esperto di computer, per sviluppare questo programma lavora con altri praticanti e a causa del potente "cyberwall" cinese, devono prestare molta attenzione e aggiornare costantemente il software. Zhong Fei ha detto: "Per circa tre anni, abbiamo dovuto lavorare tra le 18 e le 20 ore al giorno".

Sarah Cook ha affermato che i praticanti del Falun Gong non hanno un'agenda politica. All'inizio, molte persone pensavano che il PCC avesse semplicemente frainteso il Falun Gong, e cercavano di chiarire qualsiasi problema nato con il regime. In seguito grazie alle condivisioni delle informazioni dei praticanti con i cittadini regolari si è compreso la vera natura della persecuzione.

Yang Jianli ritiene che la storia del Falun Gong degli ultimi 20 anni dimostri che un regime totalitario non può vincere una guerra simile; ha detto: "Il Falun Gong ha dimostrato al mondo che, quando il PCC mira a reprimere un gruppo, in particolare un gruppo spirituale, non ci riuscirà".