(Minghui.org) Il 17 marzo di quest’anno Li Yanqun, una donna di 65 anni che viveva a Foshan, provincia del Guangdong, è stata arrestata per la sua fede nel Falun Gong. Sua figlia ha impiegato più di due mesi per scoprire che era stata mandata all'ospedale popolare n. 3 di Foshan, un rinomato ospedale psichiatrico della regione.

Il Falun Gong, noto anche come Falun Dafa, è un'antica pratica per la mente e per il corpoperseguitata dal regime comunista cinese dal 1999.

La figlia di Li ha confidato ad un corrispondente di Minghui di essere andata a casa di sua madre il 18 marzo e di aver trovato un pezzo di nastro adesivo apposto dalla polizia sulla porta. Ha usato la chiave di riserva per entrare e, trovando la casa molto disordinata, ha immediatamente capito che sua madre era stata nuovamente arrestata per essersi rifiutata di rinunciare al suo credo.

Durante la ricerca di sua madre è stata deferita a due stazioni di polizia locali e a due centri di detenzione locali, nessuno dei quali le ha rivelato dove fosse rinchiusa sua madre.

La giovane donna ha assunto due diversi avvocati, ma nessuno dei due è riuscito a prendere appuntamento con il personale dei due centri di detenzione, impedendo a Li di ottenere la custodia. Dopo ripetute richieste degli avvocati, le autorità hanno finalmente confessato che Li era detenuta in un ospedale psichiatrico, ma hanno comunque respinto le richieste di visite da parte della sua famiglia.

Il 27 maggio, mentre stava indagando sulla situazione del caso di Li presso la procura del distretto di Chancheng, sua figlia ha scoperto che il Pubblico Ministero aveva accettato la presentazione del suo caso da parte della polizia il 29 aprile;più tardi ha scoperto anche che quest’ultimo, il 5 giugno di quest’anno, ha condannato Li ed ha deferito il caso al tribunale locale subito dopo. Li ora sta affrontando un processo per via della sua fede.

È stato confermato che il 17 marzo un’altra praticante, Deng Meizhen settantottenne, è stata arrestata a casa di Li.

Prima dell'ultimo calvario Li era stata arrestata diverse volte e condannata, nel 2007, a tre anni da scontare nella prigione femminile del Guangdong. Le sue mani e i suoi piedi sonoferiti e deturpati dagli abusi subiti in prigione.

Articoli correlati:

Guangdong Woman Detained for More Than a Month, Family Still Not Told Her Exact Location

Ms. Li Yanqun Illegally Imprisoned in the Gaoming District Detention Center of Foshan City

Versione cinese