(Minghui.org) Pochi giorni fa un praticante ha detto: “Il Praticante A andrà in campagna per dare alcune cose necessarie alla praticante B che ha difficoltà economiche. Ci ha chiesto di donare dei soldi”. Ho accettato senza pensarci due volte.

Il praticante A ha aggiunto: “La sua situazione è dura. Ha quattro nipoti e suo figlio soffre di depressione, mentre il marito ha avuto un ictus. Avrebbe più tempo per studiare la Fa e coltivare se le dessimo una mano economicamente”.

Ho detto: “Il Maestro ha predisposto per lei quel percorso di coltivazione. Potrebbe aver sbagliato il Maestro? Le difficoltà sono state predisposte perché possa sopportarle e coltivare sé stessa. Può darsi che possa coltivare solo sopportando queste difficoltà. La tribolazione è il suo sentiero di coltivazione, perché ha bisogno del nostro aiuto?”. Altri praticanti non hanno donato più il denaro quando hanno sentito il mio discorso.

Durante un incontro per lo studio della Fa in gruppo ho sentito che un praticante le aveva dato del riso e altri aiuti. Ho saputo che una decina di praticanti avevano fornito alla praticante B molto aiuto negli ultimi dieci anni. Alcuni hanno coordinato attivamente e altri hanno donato denaro. Alcuni ancora hanno donato cose come latte, salsicce, carta igienica, olio e vestiti. Un praticante le dava una cifra fissa ogni mese.

Non penso che questa sia una buona cosa nella coltivazione. Credo che questi praticanti abbiano danneggiato il sentiero di coltivazione della praticante B che è in difficoltà, e la praticante che riceve tali donazio.ni potrebbe generare del karma.

Il Maestro ha detto:

“Dal punto di vista dei Grandi Illuminati la vita di una persona non è fine a sé stessa; lo scopo non è quello di essere “umani”, bensì di tornare all’origine. A voi sembra di soffrire molto, ma loro ritengono che più voi soffrite, meglio è, perché questo accelera il pagamento dei vostri debiti. Ecco come la pensano.” (Quarta lezione, Zhuan Falun).

Tuttavia questi praticanti le hanno fatto tante donazioni per tanto tempo. Penso che questo problema sia serio, quindi ho condiviso la mia comprensione; ma questi praticanti hanno pensato ancora di non aver fatto nulla di sbagliato e credono di doverla aiutare.

La realtà è che negli ultimi dieci anni il figlio della praticante B ha sofferto di depressione perché sua moglie era morta. Il marito della praticante ha avuto poi un ictus. Sembrava proprio che la sua tribolazione fosse diventata ancora più grave quando ha fatto affidamento sull'assistenza dei praticanti.

Il Maestro ha detto:

“Naturalmente, nella coltivazione ci sono anche dei suggerimenti dati dal Maestro attraverso la bocca degli altri, perché la vostra coltivazione è predisposta da me, non da quelle persone. Alcuni, quelli che sono così volenterosi di ascoltare e credono alle sciocchezze di queste persone: è quella persona il tuo Maestro? Questo sarebbe credere nel Maestro?” (Un altro avvertimento)

Non credo che il praticante che ha coordinato questi aiuti lo abbia valutato dalla prospettiva della Fa. Anche coloro che hanno partecipato alla donazione dovrebbero rendersi conto che si trattava di un'interferenza.

Vorrei raccomandare a tutti i praticanti coinvolti in tali questioni di rileggere l'insegnamento del Maestro:

“In ogni caso, quei discepoli della Dafa che hanno superato il 20 luglio 1999, il Maestro ha davvero a cuore tutti voi e anche gli innumerevoli Dei vi tengono in grande considerazione, ma anche voi dovreste rispettarvi. Svegliatevi! Avete superato la parte più difficile del viaggio, non lasciate che la barca si rovesci in un fosso maleodorante alla fine.” (Un altro avvertimento)

Versione cinese