(Minghui.org) Con il protrarsi della pandemia, dal luglio di quest'anno i praticanti della Falun Dafa hanno organizzato a Toronto una parata mensile, allo scopo di far conoscere la pratica spirituale e di meditazione, alla comunità. Abbracciando i valori tradizionali di Verità, Compassione e Tolleranza, essi sperano che sempre più persone siano benedette con pace e serenità.

La Falun Dafa, conosciuta anche come Falun Gong, è un sistema di meditazione attualmente praticato in oltre cento Paesi. Nel suo luogo di nascita, la Cina, tuttavia, viene brutalmente perseguitata dal luglio 1999, per mano del Partito Comunista Cinese (PCC). Poiché sempre più persone, sia in Cina che all'estero, hanno cominciato a riconoscere i brutali metodi del PCC, molte di loro hanno deciso di rifiutare il regime, per assicurarsi un futuro migliore.

La Banda Marciante Tian Guo ha guidato la parata del 25 settembre a Toronto, Canada

Tutta la mia famiglia lo imparerà

Simile alle due precedenti parate, anche la terza del 25 settembre ha attirato l'attenzione della gente. Molte persone hanno scattato foto e video. Ggurgot con la sua famiglia di quattro persone, residenti a Toronto, hanno assistito a tutta la sfilata e l'hanno filmata. Ha detto: “Questo fa bene alla mente ed al corpo di una persona. Grazie mille per l'informazione!”.

Sua moglie Sim era d'accordo ed ha affermato: “Guarda! C'è un sito web per l'insegnamento online gratuito (https://www.learnfalungong.com/). Tutti noi ne siamo entusiasti ed abbiamo intenzione di conoscere la pratica”.

Ggurgot non riesce a capire perché il PCC stia perseguitando una pratica pacifica come questa. Venendo dall'India, sa che i sistemi di meditazione arrecano pace e benefici. Ha detto: “La persecuzione è sbagliata e non vediamo l'ora di partecipare ad altri eventi come questo”.

Operatore medico: Una terra di pace in un'era caotica

Anna lavora in un ospedale pediatrico, ed era felice di rivedere i praticanti della Falun Dafa a Queen’s Park

Dopo aver terminato la scuola di specializzazione, Anna è giunta in Canada dagli Stati Uniti, circa vent’anni fa. Attualmente lavora in un ospedale pediatrico ed ha chiesto alla praticante, la signora Li, se c'è qualcosa che può fare per aiutare.

Ha detto di aver avuto diversi incontri con i praticanti in passato. Ha ricordato: “L'anno scorso, ho visto i praticanti che invitavano la gente a firmare una petizione per chiedere di porre fine alla persecuzione in Cina. L'ho firmata ed ho ricevuto alcuni opuscoli sulla pratica”.

In un'altra occasione, ha chiesto loro se poteva aiutare come volontaria. La praticante Li ha accettato e l'ha invitata alle attività. Ha detto: “Avevo programmato di venire a partecipare alla parata in agosto, ma non ho potuto, a causa del mio intervento al ginocchio”.

Ciononostante, ha iniziato ad imparare gli esercizi online. Dopo un mese era molto più rilassata e calma, rispetto a prima. Ha detto: “La pandemia ha incasinato le nostre vite, lasciandoci tutti nell'incertezza ma la Falun Dafa è quella terra di pace, della quale possiamo fidarci”. Le sue gambe si sono riprese bene, e desidera aiutare a diffondere le informazioni suoi benefici della pratica e sulla persecuzione.

In seguito, Anna ha scritto a Li, dicendo che era felicissima di partecipare all'evento e non vedeva l'ora di avere altre opportunità. È stata contenta di sapere che al Queen’s Park si fanno regolarmente gli esercizi di gruppo e si sarebbe assicurata di parteciparvi.

L'importanza di Verità, Compassione e Tolleranza

Il residente locale John (a sinistra) ha sentito parlare della Falun Dafa più di dieci anni fa

Anche John è un residente di Toronto ed ha camminato con i praticanti durante l'intera sfilata. Avendo sentito parlare della Falun Dafa più di dieci anni fa, ha partecipato a numerosi altri eventi in diversi luoghi nel corso degli anni. Ha detto che i principi di Verità, Compassione e Tolleranza sono molto preziosi per la società.

Ha detto: “Eventi come questo sono molto importanti perché forniscono un'opportunità alla gente di rimanere informata, in modo da avere un margine per pensare con la propria testa, invece di essere condizionata dalla propaganda del PCC”.

La Falun Dafa ci aiuta a capire chi siamo veramente

Luca ha imparato la prima serie di esercizi da un praticante

Quando i praticanti hanno fatto esercizi di gruppo al Queen’s Park prima della parata, il paesaggista Luca si è unito a loro ed ha imparato la prima serie di esercizi.

Avendo ricevuto materiale informativo da un praticante la settimana prima, era felice di imparare di più sulla Dafa. Anche se ha praticato solo per venti minuti, ha scoperto che gli piaceva già molto. Ha spiegato: “La musica è molto bella, ed insieme agli aggraziati movimenti, aiuta a renderci pacifici, sicuri e felici. Non sto facendo il movimento meccanicamente, piuttosto, ho potuto sentire una forte energia”.

Luca ha detto che il PCC è vizioso perché maltratta severamente i praticanti per il loro credo. Quando una praticante ha spiegato come ha sofferto in Cina, Luca si è commosso fino alle lacrime. Ha detto: “Lo so, il PCC non si preoccupa delle persone e vuole solo controllarle”.

Ha detto inoltre che cercherà sicuramente maggiori informazioni in internet. Ha concluso: “Credo che la Falun Dafa cambierà la nostra vita. Quando ci libereremo dei cattivi pensieri e ci calmeremo, ci aiuterà a capire chi siamo veramente”.

Condividere le informazioni con gli amici

Miguel dal Venezuela è rimasto scioccato dalle atrocità commesse dal PCC, nella sua persecuzione della Falun Dafa in Cina

Miguel viene dal Venezuela e questa era la prima volta che sentiva parlare della Falun Dafa. Quando ha saputo che i praticanti, in Cina, vengono sistematicamente imprigionati e torturati per i loro principi di Verità, Compassione e Tolleranza, ha detto che è una cosa inimmaginabile. Ha spiegato: “Ho sentito dai social media che il PCC non permette il credo religioso, ma non sapevo che fosse così grave”.

Quando ha sentito come l'apparato statale cinese è stato mobilitato per perseguitare i praticanti della Falun Dafa, incluso il prelievo forzato di organi per profitto, è rimasto scioccato. Venendo da un paese senza credo religioso, ha ben compreso che si tratta di una situazione veramente miserabile. Ha detto: “Cercherò più informazioni al riguardo, online, e le condividerò con i miei amici”.

Riconoscere il vero PCC

L'agente assicurativo Alison Aston (a sinistra) ha detto che è ora di dire no al PCC

Alison Aston è un agente assicurativo di Toronto ed ha trovato tutta la parata molto bella. Ha detto: “È eccellente, ed è per questo che ci siamo fermati ad ammirarla”.

Era a conoscenza che i praticanti vengono maltrattati in Cina per il loro credo. Ha detto: “La Falun Dafa è così pacifica e bella. Tutti dovrebbero avere il diritto di praticarla. È giunto il momento per tutti noi di osservare attraverso le tattiche del PCC ed essere chiari su ciò che è in realtà. Dobbiamo opporci alla persecuzione”.

È ora di chiedere il conto al PCC

Randy Ribera posa per una foto con la squadra dei tamburini

Randy Ribera viene dalle Filippine e lavora in un edificio federale. Ha detto: “La performance è fantastica. Davvero impressionante!”.

Ha spiegato che il PCC è una dittatura, che controlla tutto e tutti: "È molto diverso da qui" ed ha aggiunto che anche nelle Filippine la gente ha libertà di religione e di riunione. Ha ribadito: “Sono diritti umani fondamentali!”.

Randy ha definito vizioso il PCC nel trattare i praticanti della Falun Dafa, specialmente attraverso il prelievo forzato di organi. Ha affermato: “È ora di porre fine al regime totalitario e di chiedere il conto al PCC”.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale

Versione cinese