(Minghui.org) Il 27 marzo, Bernard Anthony, ex parlamentare europeo francese, ha dichiarato in un’intervista di aver trascorso tutta la sua vita a combattere il comunismo; una lotta tra fatti e bugie.

L’ex onorevole, 75 anni, ha lavorato nell’industria farmaceutica in Francia prima di aver prestato servizio come eurodeputato per 15 anni. Per Anthony, sebbene il muro di Berlino sia caduto, il comunismo esiste ancora in Cina e continua ad espandersi a livello globale. Pertanto, porre fine al comunismo è una responsabilità di tutti noi.

Bernard Anthony è un ex parlamentare europeo francese

Più pericoloso del virus

Anthony ribadisce che il comunismo ha ucciso almeno 100 milioni di persone e portato alla miseria miliardi di cittadini in tutto il mondo. Ciò rende il comunismo più pericoloso della pandemia di coronavirus in corso e può essere considerato una variante virulenta del virus.

Ha aggiunto che è necessario contrastare il PCC in modo che la tragedia che stanno vivendo i cinesi non si diffonda in Francia e in altre parti del mondo.

Alla domanda sul perché negli ultimi decenni si sia dedicato a combattere il comunismo, Anthony ha risposto di avere una profonda fede religiosa, di amare il proprio Paese, la sua gente e la libertà, e quindi non vuole vedere tutto questo annientato dal comunismo attraverso stermini e genocidi.

Poiché la questione della lotta al comunismo è al di là delle capacità di un singolo Paese, ha proposto di affrontare la questione a livello internazionale.

Crimine di genocidio

Il giornalista che ha intervistato Anthony ha spiegato come ci siano molti dibattiti sul genocidio commesso dai nazisti, e quasi nessuno riguardo le atrocità del PCC contro i praticanti del Falun Gong in Cina.I praticanti del Falun Gong credono nei principi di Verità-Compassione-Tolleranza e per questo motivo sono stati gravemente torturati e alcuni sono persino diventati vittime del prelievo forzato di organi.

Anthony spiega che questa situazione è anche peggio di ciò che potessimo immaginare. Ad esempio, ci sono probabilmente 100 film sui crimini nazisti, ma solo uno sulla brutalità del comunismo, pertanto, le persone tendono a concentrarsi sul primo. Negli ultimi anni, Anthony ha lavorato duramente per far avanzare i processi sia contro i nazisti, sia contro il comunismo. Ad esempio, ha tenuto una riunione a Parigi per sollecitare un tribunale internazionale a condannare i crimini commessi dal PCC.

Ha aggiunto che la brutalità del comunismo può essere fatta risalire alla Rivoluzione francese. Un esempio è la guerra nella regione della Vandea. Anche la brutalità del PCC è senza precedenti. Anthony ha citato l’ex leader del Partito, Mao Zedong, il quale una volta ha promesso di uccidere un numero di studiosi 100 volte superiore a quello del regno dell’Imperatore Shihuang, durante la dinastia Qin. Ma sulla base del numero di vittime di vari movimenti politici, il numero di intellettuali uccisi da Mao è stato di almeno 1.000 volte superiore a quello del governo dell’imperatore Shihuang, il quale giustiziò 400 studiosi.

Il comunismo è una religione malvagia

Per Anthony il comunismo non è qualcosa di nuovo. Sebbene sia apparso per la prima volta come un potere statale, quando l’Unione Sovietica è stata istituita nel 1917, la sua teoria esisteva molto prima. Alcune persone credono che in Europa ci siano state ideologie simili al comunismo durante il Medioevo. Ciò che li accomuna sono: la confisca della proprietà privata, l’abolizione della famiglia, il prendere le mogli degli altri e l’interruzione dei legami tra genitori e figli. Con tutti questi cambiamenti, l’unica cosa che rimane è la ricerca del piacere materialistico.

Tutto ciò indica che il comunismo è un demone, un disastro causato dall’uomo che ha infestato il mondo. Ironia della sorte, sebbene in superficie il comunismo si opponga alle religioni, è essenzialmente lui stesso una religione demoniaca; con il marxismo come dottrina e membri ed amministratori comunisti come clero, in possesso del potere supremo.

In Cina, ad esempio, il PCC si è infiltrato in molte religioni e ha fatto il lavaggio del cervello ai preti. Di conseguenza, quelle persone spesso diffondono l’ideologia comunista per conto del PCC.

L’infiltrazione in Francia

Secondo Anthony il comunismo è stato introdotto in vari Paesi, tra cui la Francia. È pericoloso presumere che la minaccia del comunismo sia svanita con il crollo del muro di Berlino.

Naturalmente, la caduta del muro di Berlino è stato un passo avanti, ma non è stato abbastanza. Questo perché il comunismo esiste ancora in Cina, Corea del Nord e Cuba. Anche in Francia, le sue ideologie esistono in modo sottile e segreto, specialmente all’interno del sistema di istruzione pubblica, università e mezzi di informazione.

Ad esempio, Vladimir Lenin ha fondato la Commissione per l’estrazione russa nel 1917; comunemente nota come Cheka, è un’organizzazione di polizia segreta. Alcuni media in Francia stanno interpretandolo stesso ruolo. Inoltre, il comunismo ha dominato molte aree culturali della società francese.

La Francia ha fornito molti prodotti e tecnologie alla Cina. In realtà ci sono un certo numero di gruppi che fanno pressione per sostenere incondizionatamente l’interesse della Cina, come l’ex primo ministro Jean-Pierre Raffarin; hanno provato tutti i mezzi per raggiungere accordi con la Cina comunista.

Quando era ancora un uomo d’affari, Anthony ha detto di aver partecipato ad un forum sulla vendita di aerei Airbus in Cina. La Francia ha anche accolto la richiesta della Cina di fornire il proprio processo di produzione in modo che, dopo alcuni anni, la Cina non avesse bisogno di acquistare aerei dalla Francia. Perdere queste tecnologie a favore della Cina è proprio come un rospo che diventa inconsapevolmente una preda quando è affascinato dalla bocca aperta di un cobra.

Non collaborare con il PCC in alcun modo

In un recente articolo, Anthony ha sottolineato che dovremmo sapere che la minaccia del PCC non colpisce solo i cinesi, ma anche altri Paesi.

La Cina ha rubato molte industrie alla Francia. Quando vendeva prodotti in Cina, anche la Francia regalava tecnologie. Ciò è accaduto nell’industria aeronautica e in alcune altre attività. Per Anthony l’attuale situazione pandemica è deludente. Arrivando dall’industria farmaceutica, sa che un tempo la Francia dominava il settore farmaceutico; ma quei giorni sono passati, perché il PCC ha preso il controllo sia dell’economia che dell’ideologia.

Ci si potrebbe chiedere perché la Cina voglia sviluppare portaerei o equipaggiare armi nucleari sui suoi razzi intercontinentali. Apparentemente, invadere Taiwan non è il suo obiettivo finale. Espandere il suo potere militare ad altre regioni rientra nel suo piano per assicurarsi il dominio economico.

Citando le parole di Papa Pio XI, Anthony spiega che il comunismo è fondamentalmente malvagio e la storia lo ha dimostrato. Pertanto, per preservare la nostra civiltà, non dovremmo collaborare con il comunismo in alcun modo.

Una crescente consapevolezza

Consentire a più persone di conoscere questi fatti attraverso le stazioni radio e televisive è molto importante, secondo Anthony. Migliaia di persone di diversa estrazione lo avevano sostenuto nel chiedere un processo internazionale contro il comunismo. Ma ancora non si è realizzato. Per i nazisti, il Tribunale di Norimberga aveva giustiziato criminali chiave. In questo momento, l’obiettivo non è chi giustiziare; piuttosto, dobbiamo spiegare i fatti della Storia e stabilire una documentazione dettagliata.

Anthony sottolinea che la società in cui viviamo è caotica, ma dobbiamo affrontarla. Il sistema educativo ha dei difetti e il sistema dei media è stato infiltrato. Ecco perché sono necessarie reti radiofoniche e televisive più indipendenti e libere. Dobbiamo lavorare sulla costruzione di queste reti perché non si sta combattendo per un’ideologia, ma è in corso una battaglia per la verità.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell’articolo e sia presente un collegamento all’articolo originale

Versione cinese