(Minghui.org) Ipraticanti della Falun Dafa hanno tenuto attività al pubblico ogni settimana a Monaco di Baviera per presentare la bellezza e le meraviglie della Falun Dafae per esporre la persecuzione in corso del Partito Comunista Cinese (PCC). Le attività hanno attirato l'attenzione dei residenti locali e molti hanno firmato la petizione che chiede la fine della persecuzione della Falun Dafa in Cina.

I praticanti della Falun Dafa tengono una giornata informativa a Max-Joseph-Platz il 29 maggio scorso

I residenti locali firmano la petizione per porre fine alla persecuzione della Falun Dafa

Con l'attenuarsi dei focolai del virus del PCC (coronavirus), Monaco è diventata più vivace, con più persone e turisti per le strade. Come sempre, i praticanti della Falun Dafa sono visti in tutta la città, portando la bellezza dei principi della Dafa di Verità-Compassione e Tolleranza a Monaco di Baviera.

I praticanti della Falun Dafa tengono una giornata informativa a Orleansplatz il 19 giugno scorso

I praticanti della Falun Dafa hanno tenuto una giornata informativa a Orleansplatz il 19 giugno scorso. Molte persone hanno firmato la petizione per condannare la persecuzione e parecchi hanno espresso il desiderio di imparare gli esercizi della Falun Dafa.

Insegnante in pensione: perseguitare i principi di Verità-Compassione e Tolleranza è un crimine contro l'umanità

Margaret è un'insegnante in pensione a cui piace stare al passo con l'attualità mondiale. Dopo aver osservato i praticanti che praticano gli esercizi della Falun Dafa, ha affermato: "Stanno mostrando i valori di Verità-Compassione e Tolleranza".

Margaret ha firmato la petizione non appena è stata informata della persecuzione in corso da ventidue anni da parte del PCC. Ha dichiarato la sua posizione contro la persecuzione ed ha affermato: "Non è etico fare una cosa del genere".

Ex operatore dei media: l'espianto forzato di organi dovrebbe essere cancellato dalla faccia della terra

Ina ha chiacchierato a lungo con un praticante e ha detto di averli visti tenere attività a Monaco diverse volte. “Quando i praticanti della Falun Dafa meditano, emettono un'energia molto buona”.

Ina ha firmato la petizione e ha affermato che l'espianto forzato di organi sui praticanti ancora in vita è un genocidio assoluto e la cosa più brutale di questo mondo. “Facciamo qualcosa, dobbiamo fermare l'espianto forzato di organi e farlo scomparire dal mondo", ha detto.

Il praticante ha continuato dicendo che il PCC ha proibito alle persone in Cina di credere nei principi di Verità-Compassione e Tolleranza e ha perseguitato la Falun Dafa per più di ventidue anni. “Una regola totalitaria che sopprime e vieta la fede spirituale è ovviamente sbagliata, questo è sbagliato”, ha detto Ina.

"Spero che tutti si uniscano e pongano fine a questa persecuzione", ha aggiunto. Ina voleva donare dei soldi ai praticanti per aiutare gli sforzi per porre fine alla persecuzione, ma una praticante ha gentilmente rifiutato la sua donazione. Prima di partire, Ina ha augurato il meglio ai praticanti della Falun Dafa.

I praticanti della Falun Dafa tengono una giornata informativa a Marienplatz il 5 giugno scorso

I residenti locali firmano la petizione per mostrare il loro sostegno alla fine della persecuzione

I praticanti hanno tenuto una giornata informativa a Marienplatz il 5 giugno scorso. Molte persone erano interessate allo stand informativo e si sono fatte avanti per chiedere informazioni sulla Falun Dafa. Dopo aver appreso di più sulla persecuzione dei praticanti da parte del PCC, molti hanno firmato la petizione.

Paul e Anna sono passati davanti allo stand informativo e, dopo aver letto i materiali per chiarire la verità, hanno firmato entrambi la petizione. Paul ha detto ai praticanti che hanno firmato perché sono contrari all'espianto forzato di organi sui praticanti ancora in vita. “Dobbiamo impedire che ciò accada. Dobbiamo alzarci. Questo è il minimo che possiamo fare per fermare ciò che sta accadendo”.

Petra Müller, un ufficiale di polizia in pensione, ha firmato la petizione e ha dichiarato: "L'espianto forzato di organi da parte del PCC è disumano". Ha detto che si sentiva malissimo per i praticanti della Dafa in Cina. “Non possiamo più lasciare che il PCC persegua la Falun Dafa”.

Nota sull'espianto forzato di organi

I rapporti di testimoni e medici cinesi rivelano che un gran numero di praticanti del Falun Gong nelle carceri e in altre strutture di detenzione sono stati uccisi per i loro organi, che vengono venduti e trapiantati a scopo di lucro negli ospedali statali e militari. Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione non commerciale è consentita ma richiede l'attribuzione con il titolo dell'articolo e un collegamento all'articolo originale.

Versione cinese