(Minghui.org) Dal 25 al 27 febbraio di quest’anno i praticanti del Falun Gong hanno organizzatopresso il Central Park e in Piazza Marasti a Cluj in Romania, delle attività per introdurre al pubblico la pratica spirituale. Hanno parlato alla gente della persecuzione condotta da quasi ventitré anni dal Partito Comunista Cinese (PCC) nei confronti del Falun Gong e hanno raccolto firme per chiedere la fine delle violazioni dei diritti umani in Cina contro i praticanti.

I praticanti praticano insieme gli esercizi del Falun Gong nel Parco Centrale della città di Cluj

Un gruppo di studenti si ferma per conoscere i fatti sulla persecuzione condotta dal PCC e firmare la petizione finalizzata a chiedere la fine dei crimini contro il Falun Gong in Cina

I passanti firmano la petizione per chiedere la fine del prelievo di organi dai praticanti del Falun Gong condotto dal PCC

Petizione per porre fine alla persecuzione

I residenti che sono passati vicino alle attività hanno accettato volentieri il materiale informativo e hanno fatto domande sulla persecuzione in Cina. Coloro che hanno sentito parlare del Falun Gong per la prima volta sono rimasti sorpresi di sapere della persecuzione in Cina e molti hanno espresso la loro convinzione che il PCC fosse capace di ogni tipo di malvagità, ricordando anche i crimini commessi dal Partito comunista rumeno nei confronti del suo stesso popolo.

Alcune persone conoscevano già un po’ la Falun Dafa (conosciuta anche come Falun Gong) ed erano felici di ricevere fiori di loto di carta eseguiti a mano con la tecnica dell’origami e materiale informativo dai praticanti. Hanno firmato la petizione finalizzata a chiedere al PCC di porre fine alla persecuzione.

Una passante accetta un fiore di loto di carta e del materiale informativo

Una donna ha detto di aver letto lo Zhuan Falun, il libro principale del Falun Gong, e di volersi unire alla pratica di gruppo al parco.

Un’altra donna ha letto lo striscione e poi ha detto: “Verità-Compassione-Tolleranza è molto bello!”. Due donne che stavano apprendendo per la prima volta della persecuzione del Falun Gonghanno chiesto cosa potessero fare per aiutare a fermarla.

Dopo aver appreso della persecuzione, Emilia ha firmato la petizione in Piazza Marasti. Ha detto: “Sono rattristata da quello che sta accadendo. Come ha fatto l’umanità a diventare così cattiva”.

Gerard e Victoria, rifugiati provenienti da Odessa in Ucraina, hanno ascoltato un praticante spiegare il Falun Gong e la persecuzione del PCC. Ognuno di loro ha preso un fiore di loto. Il praticante ha incoraggiato Victoria dicendole che ovunque si trovi, deve ricordare queste tre parole: Verità, Compassione e Tolleranza. La donna ucraina ha annuito con comprensione e gratitudine.

Il 27 febbraio, due donne hanno osservato i praticanti del Falun Gong mentre facevano gli esercizi al Central Park di Cluj e hanno espresso interesse ad imparare. Quando un praticante ha detto loro che la persecuzione era ancora in corso in Cina, hanno chiesto perché il PCC perseguitasse il Falun Gong. Il praticante ha spiegato che Jiang Zemin, l’ex capo del PCC, era molto invidioso del Falun Gong poiché prima che la persecuzione iniziasse nel 1999, circa cento milioni di persone praticavano questa disciplina in Cina. Le due donne hanno annuito in segno di comprensione.

Due donne (la prima a sinistra e la prima a destra) apprendono i fatti sul Falun Gong

Genitori e bambini conoscono il Falun Gong al parco

Diversi bambini che hanno visto la bacheca del Falun Gong a Central Park hanno portato i loro genitori allo stand.

I bambini apprendono i fatti sul Falun Gong

Una donna si è avvicinata allo stand informativo con la figlia di circa otto anni. La donna era curiosa di sapere cosa stesse succedendo perché la figlia era interessata all’evento. Il praticante le ha parlato del Falun Gong e ha chiesto alla figlia di scegliere un fiore di loto.

Un gruppo di persone di tre famiglie, tra cui quattro bambini, si è avvicinato allo stand dei praticanti del Falun Gong. Un praticante ha dato informazioni sulla pratica spirituale ai genitori dicendo loro che negli ultimi 23 anni i praticanti del Falun Gong hanno fatto conoscere le atrocità del PCC in oltre cento Paesi del mondo, e che sperano che le persone di tutto il mondo vedano la natura del PCC e non si facciano ingannare dalla sua propaganda.

“Ho trovato qualcuno che mi capisce”

Un uomo di sessant’anni si è avvicinato allo stand. Quando ha ascoltato un praticante che spiegava il Falun Gong, all’inizio non ha capito, e così ha chiesto: “Cosa abbiamo a che fare con i cinesi? La nostra cultura rumena è molto bella, ed è molto diversa da quella cinese”.

Il praticante gli ha detto che era normale avere delle differenze culturali. La Cina ha 5.000 anni di splendida civiltà, ma è stata sistematicamente distrutta dal PCC. Sentendo la parola comunismo, i suoi occhi e il suo tono si sono ammorbiditi. Ha raccontato le tragiche esperienze dei rumeni sotto il comunismo. Ha detto che il mondo è cambiato molto: le persone inseguono la fama, le auto di lusso e i prodotti famosi, ma sono avari e vuoti nei loro cuori. Il mondo sembra essere progredito, ma abbiamo perso la nostra umanità.

Il praticante ha detto che in un certo senso la tecnologia sta cominciando ad approfittare degli esseri umani, che stanno perdendo la direzione. Il praticante e l’uomo hanno avuto una conversazione approfondita su ciò che significa essere un essere umano. L’uomo ha chiesto: “Perché questo mondo è cattivo ed egoista? Come facciamo a capire cosa è bene e cosa è male in questo mondo caotico?”. Il praticante ha aperto un opuscolo e gli ha mostrato i principi di Verità-Compassione-Tolleranza, e detto all’uomo che questo è lo standard per giudicare il bene e il male in mezzo al caos.

L’uomo è diventato più disponibile e ha continuato a chiacchierare con il praticante per un po’. Il praticante gli ha porto un piccolo fiore di loto per ricordargli i principi di Verità-Compassione-Tolleranza. L’uomo gli ha detto: “Grazie. Ho cercato per tutta la vita qualcuno che mi capisse veramente. Oggi l’ho finalmente trovato”. Se n’è andato di buon umore.

Eliminare i malintesi dei giovani

Sette o otto giovani si sono fermati a guardare l’evento. Uno di loro ha detto qualcosa di brutto sul Falun Gong. Un praticante ha risposto educatamente: “Quello che hai detto non è vero. La Falun Dafa non è un culto, ma è una pratica della scuola buddista diffusa nel mondo dal suo fondatore”.

Il praticante ha poi dato loro un opuscolo dicendo che possono trovare maggiori informazioni sulla disciplina sul sito www.falundafa.org nella loro lingua madre. Ha anche ricordato loro di non farsi ingannare dalla propaganda del PCC.

I giovani apprendono la verità sul Falun Gong e sulla persecuzione da parte del PCC

Il praticante ha detto ai giovani che la gente pratica il Falun Gong per migliorare la salute fisica e mentale e per essere persone migliori seguendo i principi di Verità, Compassione e Tolleranza. Inoltre, ha fatto loro sapere che i praticanti di tutto il mondo offrono gratuitamente l’insegnamento degli esercizi.

Dopo aver ascoltato la spiegazione del praticante, i giovani hanno detto di essere studenti di diversi Paesi, tra cui Estonia e Bulgaria, e di essere in viaggio in Romania. Volevano saperne di più sul Falun Gong.

Il praticante ha detto loro che il Falun Gong si basa sui principi di Verità, Compassione e Tolleranza. Tuttavia, dal 1999, il PCC perseguita i praticanti di questa disciplina arrestandoli, mandandoli nei campi di lavoro forzato, e persino conducendo il prelievo di organi dai praticanti del Falun Gong in vita.

Tutti gli studenti hanno seguito il praticante allo stand per avere maggiori informazioni. Ognuno di loro ha preso un fiore di loto.

Scenario: Cos'è la Falun Dafa?

La Falun Dafa (conosciuta anche come Falun Gong) è stata introdotta per la prima volta al pubblico dal signor Li Hongzhi a Changchun, in Cina, nel 1992. La disciplina spirituale è ora praticata in oltre cento tra Paesi e regioni in tutto il mondo. Milioni di persone hanno abbracciato gli insegnamenti, che si basano sui principi di Verità, Compassione e Tolleranza, e includono cinque esercizi dai movimenti aggraziati sperimentando un miglioramento della salute e della moralità.

Il 20 luglio 1999 Jiang Zemin, ex capo del Partito Comunista Cinese (PCC), avvertendo la crescente popolarità della disciplina spirituale come una minaccia all'ideologia atea del PCC ha emesso l’ordine di perseguitare la Falun Dafa.

Negli ultimi ventidue anni, Minghui.org ha confermato la morte di migliaia di praticanti del Falun Gong durante la persecuzione, ma si sospetta che il numero sia molto più alto. Molte altre persone sono state imprigionate e torturate per la loro fede.

Numerose prove dimostrano che il PCC ha autorizzato il prelievo di organi dai praticanti detenuti, che vengono assassinati per rifornire l'industria cinese dei trapianti in forte espansione.

Sotto la direzione personale di Jiang, il PCC ha istituito l'Ufficio 610, un'organizzazione di sicurezza extralegale con il potere di scavalcare la polizia e il sistema giudiziario e la cui unica funzione è quella di portare avanti la persecuzione della Falun Dafa.

Le opinioni espresse in questo articolo rappresentano i punti di vista o le comprensioni dell’autore. Tutti i contenuti pubblicati su questo sito web sono protetti dal copyright di Minghui.org. Minghui produrrà raccolte dei contenuti online regolarmente e in occasioni speciali.

Versione cinese