(Minghui.org) I praticanti della Falun Dafa si sono riuniti venerdì 18 febbraio per un evento in piazza Rambam nella città di Ramat Gan, nel centro di Israele, per presentare la Falun Dafa e chiedere di fermare la persecuzione dei praticanti della Dafa in Cina.

Il raduno ha avuto luogo in una piazza all’aperto situata tra due strade commerciali, dove molte persone vanno il venerdì, giorno libero per la maggior parte dei residenti in Israele, per fare acquisti. Molte persone sono arrivate la mattina e hanno incontrato l’evento della Falun Dafa.

I praticanti avevano un tavolo con materiale informativo, volantini, fiori di loto origami e una petizione per chiedere di fermare la persecuzione dei praticanti della Falun Dafa in Cina. Hanno anche dimostrato i cinque esercizi della Falun Dafa.

Molte persone si sono fermate a guardare il gruppo di praticanti in maglia gialla mentre eseguivano i cinque esercizi con il sottofondo della musica rilassante. Mentre i movimenti e la musica attiravano i passanti, molti hanno chiesto con interesse informazioni sulla Falun Dafa.

I praticanti hanno dato loro volantini, fiori di loto origami colorati fatti dai praticanti, e le persone hanno appreso informazioni riguardo la pratica, i suoi benefici, e anche la brutale persecuzione e il prelievo forzato di organi che i praticanti della Falun Dafa subiscono in Cina.

La Falun Dafa, chiamata anche Falun Gong, è una pratica di coltivazione per il benessere del corpo e della mente, e i praticanti conducono la loro vita seguendo i principi di Verità, Compassione e Tolleranza. La pratica comprende quattro esercizi in piedi e una meditazione seduta. La Falun Dafa viene insegnata in tutto il mondo gratuitamente, e tutto il materiale di studio è disponibile gratuitamente online.

I praticanti hanno anche distribuito volantini e fiori di loto alle persone che chiacchieravano sedute sulle panchine intorno alla piazza, dando loro l’opportunità di conoscere la Falun Dafa e la sua persecuzione. Per molti, queste informazioni erano completamente nuove e non avevano mai sentito parlare della persecuzione prima di allora.

I passanti ricevono volantini di chiarimento della verità e apprendono della Falun Dafa e del prelievo forzato di organi in Cina

Pratica degli esercizi a Ramat Gan

Diversi praticanti hanno allestito un tavolo e hanno insegnato a bambini e adulti come fare origami di fiori di loto. Mentre facevano i fiori, i praticanti hanno parlato alla gente della Falun Dafa e della persecuzione. Hanno spiegato il simbolismo del fiore di loto, che cresce pulito e puro dalla palude, elevandosi al di sopra del fango verso la luminosa luce del sole.

Bambini che fanno di fiori di loto origami

Molte persone hanno condiviso i loro pensieri e sentimenti sulla Falun Dafa e la persecuzione in Cina.

Naama, quarantacinque anni, di Ramat Gan, che lavora nel campo della cultura, ha osservato: “Se fosse per me, in Cina non si svolgerebbero le Olimpiadi invernali perché non dovrebbe essere premiata. Il mondo sta tacendo, ha taciuto sul Tibet, tace con gli Uiguri e con il Falun Gong. La Cina ha un’economia sviluppata, ma il regime non rispetta la vita umana e i diritti umani ed è pericoloso per il mondo”.

Una donna anziana ci ha detto con entusiasmo che aveva già sentito parlare del prelievo di organi ad una conferenza tenuta a Ramat Gan dal Prof. Jacob (Jay) Lavee, direttore dell’unità dei trapianti di cuore al Sheba Medical Centre, il più grande centro medico di Israele. Il Prof. Lavee è anche uno dei co-fondatori di Doctors Against Forced Organ Harvesting (DAFOH), una delle principali ONG di etica medica dedicata a fermare il prelievo forzato illegale di organi, con particolare attenzione alla Cina. Nella conferenza, il Prof. Lavee aveva raccontato la pratica del prelievo di organi e come viene tecnicamente eseguita in Cina, e ne è rimasta profondamente scioccata. Ha preso alcuni volantini e ha detto che li avrebbe passati a sua sorella in Canada e al resto della sua famiglia.

Una giovane donna, che fornisce consulenza spirituale ai malati, si è avvicinata ai praticanti e ha detto: “Che bello! Vedervi praticare qui è una tale gioia per me”. Ha firmato la petizione, dicendo che sostiene con tutto il cuore la Falun Dafa e che conosce la pratica da molti anni. Ha detto che è difficile per lei sentire parlare della persecuzione.

Un uomo in pensione della compagnia aerea israeliana ha detto di aver sentito parlare della persecuzione e di condannarla. Ha detto che oggi non è facile per lui esprimere le sue opinioni da nessuna parte, nemmeno con la sua famiglia.

Un passante ha detto che aveva sentito parlare della Falun Dafa la settimana precedente in un sito per il chiarimento della verità sul lungomare di Tel Aviv-Jaffa, dove aveva firmato la petizione. Ha detto: “Che siate benedetti!”.

Un’altra persona ha detto di aver lavorato con industriali in Cina per diversi anni e di viaggiare in Cina due volte all’anno. Ha detto che in Cina la vita umana non ha valore, e che crede che là ci sia una persecuzione in atto. Ha sentito parlare della Falun Dafa per la prima volta a questo evento.

I passanti firmano la petizione per chiedere la fine della persecuzione in Cina

Le opinioni espresse in questo articolo rappresentano i punti di vista o le comprensioni dell’autore. Tutti i contenuti pubblicati su questo sito web sono protetti dal copyright di Minghui.org. Minghui produrrà raccolte dei contenuti online regolarmente e in occasioni speciali.