(Minghui.org) Sono un ricercatore il cui compito principale è progettare una piccola funzione in un sistema che, a sua volta, va a completare quello che è il pacchetto complessivo.

Una mattina il nostro responsabile del dipartimento è venuto da me e mi ha implorato: "Al padre del manager Li è stato diagnosticato un cancro e ha bisogno di prendersi qualche giorno di ferie per andare a trovarlo. Il progetto di cui è responsabile non fa parte del tuo lavoro, ma non c'è nessun altro nel nostro dipartimento che possa assumersi il suo ruolo. Inoltre tutti al dipartimento di ingegneria stanno lavorando fuori sede, quindi non c'è più nessuno lì. Mi chiedevo se potresti prenderti in carico anche quel progetto".

Mi ha guardato implorante e ha aggiunto: "Puoi semplicemente fare dei controlli generali e lasciare che il nostro collega, il signor Dong, ti aiuti". Vedendo quanto sembrava imbarazzato ho annuito con la testa. Per quanto riguarda quello che avrei dovuto fare, non ne avevo la più pallida idea.

Quel pomeriggio il mio manager ha chiamato me e il signor Dong, il principale responsabile della pianificazione, nel suo ufficio per un incontro. Ho visto la faccia accigliata e solenne del signor Dong mentre era seduto lì. Mi ha guardato e ha detto: "Mi dispiace averti causato problemi. Il cliente di questo progetto, il signor Ang, era proprio qui. Ci ha chiesto di completare il lavoro in sette giorni e di consegnare il prodotto in dieci. Se non riusciremo a completare il progetto in tempo ci saranno gravi conseguenze. Inoltre il cliente ha sentito che i nostri progressi sono relativamente lenti, quindi d'ora in poi sarà qui ogni giorno per supervisionare il nostro lavoro. Dobbiamo considerare importante questo progetto".

Il signor Dong ha quindi elencato ciò che era già stato completato e i problemi che dovevamo risolvere. Mi sono subito reso conto che tutto quello che era stato fatto era suddividersi i compiti. Il problema ora era che non sapevamo quale passo fare dopo o come dovevamo farlo.

Quella notte io e il signor Dong abbiamo parlato al telefono per più di un'ora e lui si è lamentato: "Il cliente sarà lì per supervisionare il nostro lavoro domani, ma nessuno di noi ha chiaro cosa fare per questo progetto. La persona che ha più familiarità con questo lavoro è il manager Li, ma lui non è qui. Perché nei cinque giorni più critici di questo progetto non ha potuto mettere da parte i suoi problemi familiari? Chi si assumerebbe un pasticcio così grande da risolvere in così poco tempo? Dobbiamo cercare il manager domani e riportare il signor Li alla guida. In caso contrario non sarà possibile che vada a buon fine!".

Ho sentito che il signor Dong era davvero preoccupato per il progetto. Allo stesso tempo, dato che stavo subentrando a metà, io non ne avevo esperienza e la scadenza era stretta; perdipiù non aveva nemmeno fiducia in me. Pensava che la situazione giustificasse che il manager convincesse Li a lavorare personalmente al progetto.

Il giorno successivo ho trovato il manager Li e gli ho chiesto del progetto. Mi ha risposto che aveva solo poche ore dato che aveva già comprato il biglietto del treno e sarebbe partito quel pomeriggio. Ho invitato un professionista esperto a ricercare con noi i requisiti tecnici, e dopo aver analizzato in modo approfondito i requisiti del progetto, il professionista ha affermato che se fosse stato responsabile lui, avrebbe avuto bisogno di un mese per completarlo. A quanto pare tutti sapevano che era impossibile finire in una settimana. Dopo la consegna dei materiali che aveva a portata di mano, il manager Li se né poi andato.

Dopo aver esaminato i materiali e averli abbinati uno per uno con l'ambito di lavoro che mi era stato assegnato, ho scoperto che in questo progetto c'erano davvero molti problemi. L'attrezzatura che avevamo ordinato doveva ancora arrivare; le specifiche di alcune delle attrezzature che avevamo ricevuto non soddisfacevano i requisiti; alcuni dei pezzi di ricambio che necessitavano di riparazione erano fuori produzione; il fornitore di alcuni strumenti era chiuso; e alcuni dei prodotti non erano stati inviati per la lavorazione.

Proprio in quel momento è arrivato il cliente e all'improvviso mi sono sentito molto sotto pressione. Il signor Dong è andato a cercare il nostro manager e gli ha chiesto di convincere Li a tornare, ma lui non l'ha fatto. Così il signor Dong mi ha pressato per chiedergli di trovare qualcuno che mi sostituisse. Volevo davvero scappare da questo "casino", ma in quel momento cosa potevo fare?

Sono un coltivatore della Falun Dafa. Ogni volta che incontro problemi difficili penso al nostro insegnante, il Maestro Li, e sento sempre una forma di potere che mi sostiene e che i problemi gradualmente scompaiono.

Il Maestro ha detto:

"Dopo aver imparato la Falun Dafa, questi impiegati entrano in fabbrica presto ed escono tardi. Lavorano con grande diligenza, accettano tutti gli incarichi che vengono loro assegnati dal capo e hanno smesso di lottare per ottenere dei benefici. Il loro atteggiamento ha migliorato il morale di tutta l’azienda e il nostro rendimento economico è migliorato". (Quarta Lezione, Zhuan Falun)

Ho recitato queste poche frasi ripetutamente nella mia mente e gradualmente mi sono calmato. Improvvisamente ho visto la luce e mi è stato chiaro cosa avrei dovuto fare.

È accaduto perché eravamo a corto di personale e il manager non aveva avuto altra scelta che affidarmi questo lavoro. A parte il manager Li e il signor Dong, ero la persona più preparata su quel progetto. Se anche io avessi provato ad andarmene, la persona che subentrava avrebbe avuto bisogno di dedicare un certo tempo a familiarizzare con il lavoro, il che avrebbe ridotto il tempo utile per lavorarci e, in definitiva avrebbe prolungato il tempo per il completamento.

Se il cliente avesse visto che continuavamo a scambiarci il ruolo di principale in questo progetto, avrebbe perso la sua fiducia in noi e sarebbero potuti sorgere conflitti. A causa dei nostri precedenti ritardi avevamo già causato al cliente alcune perdite e a spendere soldi in manodopera per supervisionare il nostro lavoro. Questo era il momento di risolvere tutte le difficoltà in modo da garantire che il progetto potesse essere consegnato alla data concordata. Non potevo perdere altro tempo a pensare alle mie perdite personali.

Dopo aver capito ho subito iniziato a lavorare al progetto. Sono stati arruolati anche gli operai che hanno fatto il confezionamento. In pessime condizioni hanno lavorato tutto il giorno. A volte lavoravano fino alle 4:00 del mattino e poi si alzavano alle 7:00 per continuare. Sono stato commosso da quanto lavoravano duramente e dal fatto che non avevano paura delle difficoltà.

Per avere le apparecchiature che non erano ancora arrivate la direzione mi ha aiutato a coordinarmi con altri fornitori. Per quelle che non soddisfacevano i requisiti, i fornitori hanno fatto del loro meglio per modificarle. Un modulo è diventato difettoso e necessitava di riparazioni, così l'ho inviato ad un fornitore che ho contattato spesso e mi ha detto che gli era capitato di avere il pezzo di ricambio anche se era già fuori produzione. Quando è stato riparato e rispedito era solo l'ultimo giorno per la consegna. In alcuni casi coi semilavorati i fornitori hanno anche accelerato la lavorazione e ce li hanno portati.

Abbiamo fatto progressi costanti e tutto è avvenuto secondo i piani. Quando il cliente ha visto il nostro atteggiamento sincero e lo sforzo che stavamo facendo, ci ha controllati di meno. Alla fine ha scoperto che la sua presenza in realtà ci rallentava, quindi ha smesso del tutto di venire. Sapevo che il seme della fiducia tra noi era germogliato.

Il signor Dong ha anche cambiato il suo precedente atteggiamento passivo e ha aiutato volontariamente con il progetto. Alcune volte, quando avevamo urgente bisogno di alcuni materiali, è venuto personalmente a prenderli. Io, anche se lavoravo senza sosta ogni giorno, sentivo forte nel cuore. Sapevo che tutto questo era il risultato delle “gentili ricompense".

Un giorno, quando il progetto era quasi a metà, sono stato informato che a mia madre era stato diagnosticato un cancro in fase avanzata. Aveva bisogno di un intervento chirurgico per rimuovere il tumore, ma dopo una TAC, il dottore ha scoperto che aveva la cirrosi e quindi il suo corpo non poteva resistere all'intervento. Doveva prima essere trattata con composti epatoprotettivi. Tuttavia il medico era preoccupato che, durante quel periodo, il tumore sarebbe progredito a uno stadio incurabile. Ha detto: "Non c'è nient'altro che possiamo fare" e ha contribuito a chiarire i requisiti amministrativi necessari per la dimissione di mia madre.

Non ho potuto stare al fianco di mia madre a causa di questo progetto, anche se la casa dei miei genitori è a solo un chilometro dal mio ufficio. Una volta, mentre stavo pranzando, la tristezza mi è salita dal cuore e ho pensato tra me e me: "Al padre del manager Li è stato diagnosticato un cancro e gli è stato permesso di mettere da parte questo progetto per prendersi cura di lui. Anche a mia madre è stato diagnosticato un cancro. Tuttavia io sono legato a questo lavoro e non ho spazio di manovra". La pressione e la sensazione di essere maltrattato mi hanno sopraffatto e le lacrime mi hanno iniziato a rigare le guance.

Proprio in quel momento ho sentito il Maestro avvolgermi nella sua benevolenza e il mio cuore si è ritrovato a suo agio. Mi sono calmato. Ho ricordato che il Maestro Li si prende cura di me e mia madre, quindi non dobbiamo sentirci tristi. Dato che crediamo in Verità, Compassione e Tolleranza, tutto cambierà in meglio.

Alla fine il progetto è stato completato e consegnato in tempo. Mia madre recitava spesso "La Falun Dafa è buona, Verità-Compassione-Tolleranza sono buone", ha capito chiaramente che quello è il vero scopo della vita e ha iniziato veramente una solida coltivazione nella Falun Dafa. Alla fine è stata premiata e superato quel periodo pericoloso della sua vita.

Le opinioni espresse in questo articolo rappresentano i punti di vista o le comprensioni dell'autore. Tutti i contenuti pubblicati su questo sito web sono protetti dal copyright di Minghui.org. Minghui produrrà raccolte dei contenuti online regolarmente e in occasioni speciali.

Versione cinese