(Minghui.org) Nel mio quartiere ero un bullo. Io e mia moglie avevamo un’attività, vendevamo la frutta e spesso imbrogliavo le persone che facevano acquisti manipolando la bilancia, e attaccavo anche quelle persone che non mi piacevano. Saltuariamente mi capitava di andare agli estremi. Una volta, con la bici, ho cercato a lungo una persona dopo che se n’era andata solo per poterla picchiare.

In famiglia sono il più giovane e crescendo sono stato viziato; i miei genitori e i fratelli mi hanno sempre accontentato. Quindi, diventando grande, raramente consideravo i sentimenti degli altri.

Anche se mia moglie svolgeva la maggior parte del lavoro, spesso litigavamo senza motivo, a volte anche fisicamente. La mia famiglia non poteva far nulla verso la mia natura meschina. Nessuno osava provocarmi!

Questo comportamento ha generato karma e mi ha portato delle tribolazioni, e con l’andare del tempo ho sofferto di disturbi del sistema nervoso autonomo. Ero spesso confuso, avevo la testa intorpidita e il mal di testa, e la notte non riuscivo a dormire.

Prendevo molti farmaci, ma non riuscivano ad alleviare le mie condizioni. La mia salute peggiorava e avevo sempre freddo anche se indossavo indumenti caldi. Il mio medico, non potendomi curare, mi ha semplicemente incoraggiato a mantenere la calma.

Ero disperato e mi chiedevo quali altre tribolazioni avrei incontrato in seguito!

Nel 1996 la Falun Dafa si è diffusa nella mia città natale. Ho iniziato a coltivare e ho imparato i principi base per diventare una brava persona come insegnava il Maestro Li (insegnante e fondatore). Sapevo di avere delle malattie incurabili perché, per come mi ero comportato nel passato, avevo accumulato troppo karma . Nella vita quotidiana ho iniziato a seguire gli standard di Verità, Compassione e Tolleranza. Il Maestro mi ha purificato il corpo e tutte le mie malattie sono scomparse.

Quando per la prima volta ho iniziato a praticare, ho sentito persone parlare di me alle mie spalle persone che dicevano: “Come può coltivare una persona così cattiva?”. Nessuno credeva che sarei potuto cambiare in meglio.

Ma in effetti dopo aver iniziato la mia coltivazione sono cambiato. Tutti i parenti e gli amici hanno detto che sembrava che mi fossi trasformato in un altra persona. Non ho più picchiato o rimproverato mia moglie. Invece la rispettavo, tenevo veramente a lei e a mia figlia.

Una volta mia moglie ha cominciato a urlarmi contro, ma io sono rimasto calmo. Sapevo che avrei dovuto sopportarlo, perché lei mi stava aiutando a migliorare. La prima volta che lo ha fatto le ho detto che mi aveva appena dato quasi mezzo chilo di zucchero. All’ottava volta le ho detto: “Oggi mi hai dato più di tre chili e mezzo di zucchero”. Dopo di che ha smesso di urlare.

Ovviamente mi ci è voluto del tempo per migliorare. Di tanto in tanto non riuscivo a controllarmi e mi mettevo a urlare contro qualcuno. Dopo poi me ne pentivo. Così ho lavorato duramente per correggere questa cattiva abitudine.

Mia moglie rispettava la Dafa e mi ha sostenuto nella mia coltivazione. Mi ha aiutato anche a distribuire gli opuscoli di chiarimento della verità. Alla fine anche lei ha iniziato a coltivare.

Andavamo d’accordo con parenti e amici. Avevo delle capacità così aiutavo i vicini. Quando la bici elettrica o la moto di qualcuno aveva dei problemi, mi offrivo sempre di sistemarglieli. Aiutavo anche a riparare i mobili e a costruire tettoie per le auto. Allora venivo invitato a cena come ringraziamento, ma di solito rifiutavo.

Prima gli amici e i familiari più stretti mi evitavano a causa del mio carattere. Dopo aver iniziato la coltivazione, a molti di loro piaceva venire a casa mia per chiacchierare. Di solito ogni giorno c'era qualcuno che si fermava a trovarmi. Io e mia moglie li accoglievano sempre servendo loro tè e spuntini. Coglievo questa grande opportunità per raccontare loro la verità sulla Dafa.

In passato, quando vendevo la frutta, ho spesso truffato i miei clienti, e mi sono creato del karma. Dopo aver iniziato a coltivare ho eliminato l’attaccamento all'avidità. Per correggere il mio comportamento ho seguito i principi della Dafa. Il Maestro ha insegnato: “Fate le cose onestamente e agite con integrità”. (Quarta lezione, “Zhuan Falun”)

Adesso vado d’accordo con i miei fratelli e sorelle. Quando mio padre è morto abbiamo diviso l’eredità. All’inizio non volevo prendere nulla, tuttavia mio fratello maggiore ha insistito.

Un vicino mi ha parlato di qualcuno che conosceva e che doveva dei soldi a mio padre, così mi ha suggerito di andare da lui a prenderli. Ho riso e gli ho detto: “Non me lo dire, non è necessario perché non andrò a cercarlo!”.

In seguito ho cambiato professione e son diventato un imprenditore edile. Quando si acquistava del materiale per i clienti una regola tacita degli affari era quella di prendere delle tangenti. Tutti i miei colleghi lo facevano e nessuno riteneva che fosse sbagliato. Come praticante non volevo approfittare di nessuno e le ho sempre rifiutate.

A volte, mangiando nei cantieri mi è capitato di rompere i piatti dei clienti, ma poi li ho ricomprati nuovi. Non mi son mai messo in tasca chiodi o altri materiali in più. I miei clienti hanno scoperto che i praticanti si comportavano effettivamente in modo diverso dagli altri. Attraverso queste cose banali, ho mostrato loro il regno di un praticante e ho convalidato la bontà della Dafa.

A causa della mia fede sono stato arrestato più volte dalla polizia e portato in un campo di lavoro forzato. Ma ho sempre mantenuto una mente benevola, senza avere alcun risentimento verso i poliziotti. Li trattavo come persone che avevano bisogno di essere salvate.

Una volta la polizia mi ha riportato a casa dalla prigione, e quando siamo arrivati li ho invitati a prendere il tè. Sono rimasti sbalorditi nel vedere che il praticante che avevano perseguitato non li odiava, ma era così tollerante e gentile!

Versione cinese