(Minghui.org) Il 2 e 3 maggio 1999 si è tenuta presso l'International Convention Center nella baia di Darling Harbour, Sydney, la Conferenza australiana di condivisione delle esperienze di coltivazione. Circa 2.700 persone provenienti da Australia, America, Canada, Svezia, Thailandia, Giappone, Nuova Zelanda, Singapore, Hong Kong, Macao, Indonesia, Cina e altri Paesi hanno ascoltato le lezioni del Maestro e le sue risposte alle domande sulla Falun Dafa e sulla coltivazione.

Il signor Li Hongzhi, fondatore della Falun Dafa, alla conferenza tenutasi nel maggio 1999 a Sydney

Quella era la terza volta che il Maestro Li andava in Australia per insegnare la Fa. Il testo della lezione è stato successivamente pubblicato col titolo “Lezione alla Conferenza della Fa in Australia”. Molti di coloro che hanno partecipato all'evento praticavano la Falun Dafa solo da poco tempo. Diversi partecipanti hanno detto che la pratica era stata un punto di svolta nelle loro vite. Coloro che praticavano da più tempo hanno affermato di aver in seguito iniziato a prendere sul serio la pratica e a praticare diligentemente.

Anche se sono passati ventuno anni, per coloro che hanno partecipato sembra che fosse solo ieri.

La composizione umana dei caratteri cinesi è stata uno degli eventi durante la conferenza della Fa di Sydney nel 1999

Circa 2.700 persone hanno partecipato alla Conferenza australiana per la condivisione delle esperienze di coltivazione tenutasi a Sydney nel maggio 1999

Praticante: “Il Maestro Li è un insegnante saggio che è venuto qui per salvare le persone”

John Deller, praticante occidentale e portavoce dell'Associazione Falun Dafa in Australia, ha partecipato alla conferenza nel 1999. Ha ricordato quel giorno: “Mentre ascoltavo il Maestro ho capito subito che era un insegnante saggio venuto qui per salvare esseri senzienti. Quando l'evento si è concluso, non volevo andarmene. Mi sono sentito circondato da un campo di energia luminosa pieno di compassione. Quando ho letto per la prima volta il libro principale della Falun Dafa, lo Zhuan Falun, e il Maestro ha menzionato che Verità, Compassione e Tolleranza sono le caratteristiche dell'universo, la mia mente si è aperta all'istante. Ho pensato: 'Questo libro è un qualcosa che andrà a beneficio di tutti. Il cuore delle persone sarà toccato dalle parole che contiene. Può aiutare a comprendere il significato più profondo della vita'”.

Quando Janine Rankin di Melbourne ha partecipato alla conferenza e visto il Maestro Li, stava praticando la Falun Dafa da tre mesi. Ha raccontato di aver visto molte scene magnifiche in altre dimensioni, che sono indelebilmente impresse nella sua memoria.

Sin da quando aveva sedici anni stava cercando un modo per aumentare la propria consapevolezza spirituale. Ha viaggiato in tutto il mondo e provato ogni sorta di pratiche spirituali, tuttavia a cinquant'anni non aveva ancora trovato nulla. Ha affermato: “Ero certa che ci fosse un regno al di sopra del livello umano. Veniamo in questo mondo per uno scopo. Ma ero distintamente consapevole del fatto che il mondo stava andando indietro e che gli standard morali stavano regredendo. Sentivo che i cuori umani avevano gradualmente perso i loro valori universali e la loro pura natura”.

“Ricordo chiaramente il giorno in cui, nel febbraio 1999, sono andata per la prima volta in un luogo di pratica della Falun Dafa. Era il primo luogo di pratica all'aperto a Melbourne. Ero completamente avvolta in un forte campo energetico e mi sentivo molto eccitata. Sapevo di aver finalmente trovato quello che stavo cercando. Ho pianto incontrollabilmente per molto tempo”.

Poco dopo, Janine è venuta a sapere che il Maestro sarebbe arrivato in Australia. Inizialmente non aveva intenzione di andare a Sydney per diversi motivi, uno dei quali rappresentato dalle spese di viaggio. Ha detto: “Un giorno ho sentito un sussulto nel cuore. Qualcosa mi ha detto che dovevo andare. Proprio come un miracolo, il problema delle spese di viaggio si è risolto”.

Ha ricordato: “Quando il Maestro è entrato nella sala e si è seduto sul palco, sono rimasta sorpresa dallo scoprire che tutto il suo corpo fosse trasparente. Non riuscivo a credere a quello che vedevo. Nel corso della lezione e durante la sessione di domande e risposte il Maestro ha continuato a sottolineare l'importanza di studiare gli insegnamenti. Queste sono le cose che mi hanno lasciato l'impressione più profonda”.

“Il Maestro ha aperto il mio occhio celeste prima che entrassi nella sala conferenze. Sono stata in grado di vedere molti livelli e scene meravigliose in altre dimensioni. Questa era una testimonianza di ciò che il Maestro ha detto nei suoi insegnamenti. Tuttavia, dopo la conferenza il mio terzo occhio si è chiuso. Da allora ho iniziato a praticare seriamente la coltivazione”.

“Il Maestro ci ha insegnato la Falun Dafa che è così preziosa! La mia mente e il mio corpo hanno tratto beneficio da questa pratica. Non riesco a trovare le parole per descrivere la mia gratitudine”.

Nel corso di questi anni, oltre ad essere diligente nella coltivazione, Janine ha anche partecipato e organizzato numerosi progetti per promuovere la Falun Dafa e sensibilizzare il pubblico sulla persecuzione in Cina. Ha detto: “Attualmente sto contattando le scuole primarie e secondarie di Melbourne. Spero che attraverso la condivisione delle mie esperienze nella pratica, insegnanti e studenti possano apprezzare quanto sono meravigliosi gli insegnamenti e cosa sia la vera eternità”.

Praticante di Brisbane: “Dopo la conferenza di Sydney i siti di pratica locali si sono moltiplicati”


William Luo, praticante cinese di Brisbane, ha iniziato a praticare la Falun Dafa nel 1998. Attualmente è coordinatore dell'Associazione Falun Dafa del Queensland.

Ha raccontato che prima di andare a Sydney, il Maestro Li è andato a Brisbane, dove nel pomeriggio del 28 aprile 1999 ha incontrato i praticanti locali in una piccola sala riunioni e ha risposto alle loro domande sulla coltivazione.

Ha detto: “Allora eravamo tutti nuovi praticanti e abbiamo posto domande di base, nondimeno il Maestro ha risposto pazientemente. Gli ho chiesto come avrei saputo se la mia comprensione dei principi da lui insegnati fosse giusta o sbagliata. L'idea generale di ciò che ha detto è stata che fintanto che avrei guardato le cose con pensieri retti, non sarebbe stato sbagliato. Ho tenuto queste parole nel mio cuore per tutti questi anni e mi hanno aiutato moltissimo. Mi sono reso conto che fintanto che avrei agito secondo i principi di Verità, Compassione e Tolleranza, non sarei andato fuori strada. Ogni volta che ho incontrato conflitti, ho usato questi principi come guida”.

Secondo William, la maggior parte dei praticanti che quel giorno ha partecipato all'incontro era composta da membri chiave attivi nella futura promozione della pratica. Nonostante gli alti e bassi negli ultimi venti anni, la maggior parte di essi ha continuato a praticare e sensibilizzare il pubblico sulla persecuzione.

Dopo la conferenza di Sydney, al fine di far conoscere la Falun Dafa a più persone, i praticanti locali hanno deciso di espandersi dall'area residenziale di New Farm, l'unico luogo di pratica a Brisbane a quel tempo. Ha raccontato che circa quaranta praticanti hanno organizzato luoghi di pratica della Falun Dafa vicino alle proprie case e questa azione ha aumentato a venti il numero di siti nella città. In tutto lo Stato del Queensland, ce ne sono ancora di più. Oggi sono ancora molto frequentati e ogni tanto arrivano nuove persone.

Praticante di Melbourne: “Un'esperienza straordinaria”

Prima di partecipare alla Conferenza di Sydney, John Xiao, che è l'amministratore delegato di un media indipendente cinese, aveva appreso solo da poco gli esercizi. Ha detto: “È stata un'esperienza straordinaria”.

In quel momento John era un insegnante di una scuola secondaria a Sydney. Aveva provato diversi tipi di qigong nel tentativo di trovare una vera via di coltivazione, poi un giorno un genitore di uno dei suoi studenti gli ha parlato della Falun Dafa. Ha imparato a fare alla meglio gli esercizi, ma la sua comprensione della pratica era piuttosto superficiale. Quando è venuto a sapere che il Maestro avrebbe tenuto una conferenza, ha preso immediatamente un treno per recarsi alla sede della conferenza.

Ha detto: “Il secondo giorno il Maestro ha chiesto ai partecipanti di presentargli le loro domande. Non avevo carta o penna con me. Nondimeno, sono rimasto sorpreso dal fatto che, sebbene nessuno avesse posto domande simili a quella che avevo in mente, il Maestro vi avesse comunque risposto casualmente mentre rispondeva a un'altra. Inoltre, mentre stava spiegando il problema, sentivo come se mi stesse guardando nonostante fossi seduto proprio dietro di lui. Eravamo così distanti! Ero solo un piccolo punto nel pubblico! Eppure, attraverso la sua voce e lo sguardo nei suoi occhi, ho capito che mi diceva: 'Sto rispondendo alla tua domanda'. Ancora oggi quel ricordo è vivo nella mia mente”.

“Dopo la conferenza ho sperimentato un altro avvenimento straordinario. Durante il viaggio verso casa ho incontrato una giovane coppia con un bambino. Dopo aver iniziato una conversazione ho scoperto che erano stati anche loro alla conferenza e che vivevano vicino a me; praticavano la Falun Dafa da un po' di tempo. Ero felice perché non conoscevo altri praticanti che vivevano nel mio distretto. Ho quindi iniziato ad andare al parco vicino a casa loro e abbiamo fatto gli esercizi insieme”.

Dopo la conferenza John è divenuto un praticante risoluto. Ha detto: “In tutti questi anni non ho mai vacillato nella mia fede indipendentemente dalle difficoltà che ho incontrato, perché so che ciò che il Maestro ha insegnato è la verità. In situazioni difficili o ogni volta che mi sento frustrato, trovo nei libri del Maestro una guida per superare il brutto momento. Ho scoperto che tutto accade per un motivo. Attraverso le avversità trovo i miei attaccamenti e faccio progressi nella coltivazione. La mia esperienza è che studiando costantemente gli insegnamenti, acquisiamo la saggezza per risolvere tutti i problemi”.

Praticante di Sydney racconta la grazia del Maestro

Luo Mingqing, praticante di Sydney, è uno dei pochi che hanno partecipato a tutte e tre le lezioni del Maestro a Sydney.

Ripensando al passato, ha detto: “Ero ansioso di sentire dal Maestro come poter migliorare nella coltivazione e far conoscere a più persone questa meravigliosa pratica. Attraverso le lezioni del Maestro e la sessione di domande e risposte, ho acquisito una comprensione più profonda degli insegnamenti”.

Il signor Luo ha iniziato a leggere lo Zhuan Falun all'inizio del 1996; allora insegnava un qigong. Ha affermato: “Nello Zhuan Falun il Maestro ha spiegato le ragioni dietro i fenomeni sperimentati da coloro che praticano altre forme di qigong e il processo di guarigione delle malattie. Ha risposto a tutte le domande che mi ponevo e mi ha rivelato i principi più profondi dell'universo. Ho pensato che fosse straordinario e lo rispetto sinceramente”.

“Partecipando alle varie conferenze del Maestro in Australia, ho osservato quanto sia preoccupato per il progresso della coltivazione di ogni praticante. Mi sento fortunato ad averlo incontrato”.

Praticante di Melbourne condivide le storie di coltivazione per due decenni

Angela, settant'anni, è una praticante di Melbourne. Originaria della Malesia, era un tempo una devota buddista.

Ha detto: “Tutti i miei familiari erano di fede buddista o taoista. Quindi, dopo che la mia famiglia di quattro persone si è trasferita in Australia, sono andata a prestare servizio come volontaria in un tempio. Era un lavoro duro. Al mattino, dopo aver lasciato i miei figli a scuola, andavo al tempio per lavorare e non mi fermavo fino a quando era il momento di andare a riprenderli. Di sera, dopo aver cenato e finito le faccende domestiche, andavo a lavorare come infermiera. Facevo il turno di notte in modo da poter andare al tempio durante il giorno. Non avevo quasi tempo per dormire. Questa situazione è andata avanti per quasi cinque anni. La mia salute è peggiorata; ho sofferto di mal di testa a causa dei lunghi periodi di astinenza dal sonno. Ho anche sofferto di calcoli biliari e ho dovuto sottopormi a un intervento chirurgico”.

“Nel 1997 una donna che era solita frequentare le attività nel tempio in cui prestavo servizio, ha smesso di venire. Quando l'ho sentita per telefono, mi ha detto che stava praticando la Falun Dafa. Non è entrata nei dettagli poiché sapeva che ero molto coinvolta nel tempio”.

Nel gennaio 1999 Angela e suo marito sono rimasti molto delusi dalle continue lotte tra monaci e monache nel tempio e hanno deciso di andarsene. Angela ha quindi pensato di scoprire di più sulla Falun Dafa dalla sua amica, che le ha poi dato il libro Zhuan Falun e insegnato gli esercizi.

Dopo aver iniziato a leggere lo Zhuan Falun, ha capito perché i monaci si battevano per guadagni insignificanti e avevano conflitti. Ha detto: “Quel febbraio ho deciso di praticare la Falun Dafa e quando mi è stato detto della conferenza a Sydney, mi sono iscritta per andare. I miei amici e la mia famiglia mi hanno sconsigliato di farlo. Mio fratello, che si trovava in Malesia, aveva letto sui giornali locali che venivano dalla Cina gli articoli disinformativi sulla pratica e perciò ha fatto molte chiamate interurbane per convincermi a rinunciare”.

“Ma non sono stata toccata, perché avevo sperimentato di prima mano quanto fosse diversa la realtà da quello che dicevano loro. Ad esempio, la prima volta che ho fatto gli esercizi, ho sentito distintamente qualcosa che mi girava intorno alla testa. Ho anche avvertito un forte campo energetico. Inoltre, i miei calcoli biliari erano spariti senza alcun trattamento medico”.

“Il giorno successivo, durante la sessione di domande e risposte, il Maestro ha risposto a tutte le domande che mi ponevo riguardo a come seguire la via di coltivazione buddista. Ho capito che ero responsabile della mia coltivazione personale. Ho lasciato andare tutti i miei dubbi e da quel giorno in poi mio marito ed io abbiamo praticato diligentemente”.

Un anno dopo, nello stesso giorno lei e suo figlio hanno avuto un incidente d'auto e l'intera famiglia è andata vicina ad averne un altro. Ha ricordato: “Sono andata a prendere mio figlio a scuola e un'auto ci ha urtato da dietro. È stato così brutto che sono riuscita a malapena a uscire dalla macchina. Tuttavia mio figlio ed io stavamo bene. Quella stessa sera siamo usciti tutti insieme con l'altra auto. All'improvviso, una macchina è venuta a tutta velocità verso di noi dalla direzione opposta. Ho avvisato mio marito di fare attenzione, ma proprio in un istante, l'altra macchina ha sterzato sul lato opposto della strada e abbiamo evitato un incidente potenzialmente fatale”.

“Mio marito ed io sapevamo che il Maestro ci aveva protetto entrambe le volte quel giorno”.

Queste esperienze straordinarie hanno rafforzato la fiducia di Angela e di suo marito nella Falun Dafa. Per oltre due decenni hanno fatto gli esercizi e studiato gli insegnamenti ogni giorno, diventando praticanti diligenti. Se per qualche motivo, un giorno, non riuscivano a fare gli esercizi, si assicuravano di recuperare quello successivo.

Quest'anno Angela è tornata in Malesia per festeggiare il suo settantesimo compleanno con amici e familiari. Hanno osservato che suo fratello, che è di quattro anni più anziano, non è più in forma per viaggiare all'estero, mentre Angela e suo marito volano ogni anno attraverso il continente per partecipare alla Conferenza internazionale della Falun Dafa proprio come i giovani.

Ha detto: “Ci sentiamo entrambi giovani nonostante la nostra età; questa è una delle cose straordinarie che accadono ai praticanti. I nostri amici e familiari hanno visto quanta energia abbiamo rispetto ad altre persone della nostra età e hanno una buona impressione della Falun Dafa”.

Per molti anni lei e suo marito hanno distribuito un giornale cinese indipendente nella periferia locale vicino a Melbourne. Si sono anche offerti volontari per organizzare attività su larga scala per promuovere la Falun Dafa, oltre che per riordinare dopo gli eventi. Preparano gli striscioni e allestiscono gli stand informativi. Nonostante a volte possa rivelarsi un lavoro pesante, non lo trovano estenuante. Talvolta lavorano dalle sette di mattina fino a tarda notte. Attività diverse richiedono sistemazioni diverse e ci sono molti dettagli di cui occuparsi. Angela dice che quando ci mettono il cuore, può sentire che il Maestro si prende cura di loro e le cose vanno bene. Dice di sentirsi spesso fluttuare quando cammina.

Ha detto: “Sono grata al Maestro per aver sempre vegliato su di noi. L'unico modo che ho per ripagarlo è essere diligente nella mia coltivazione”.

Versione cinese