(Minghui.org) L’8 febbraio scorso sette praticanti del Falun Gong della città di Nanchang, provincia del Jiangxi, sono stati arrestati dopo che la polizia ha rintracciato la loro posizione attraverso i telefoni cellulari.

Il Falun Gong, noto anche come Falun Dafa, è una disciplina spirituale e di meditazione perseguitata dal regime comunista cinese dal 1999.

Le signore Lei Meirong, Xu Guizhen, Zhang Liyu, Liu Yonghong, Lu Linxiang, Zhang Xiaoyun e il signor Zhao Zhongfa stavano studiando gli insegnamenti del Falun Gong in una residenza privata, intorno alle 15.00 del giorno 8 febbraio, quando gli agenti della stazione di polizia della città di Luojia hanno fatto irruzione e li hanno arrestati. Tutte le loro case sono state successivamente saccheggiate e la polizia ha confiscato sette stampanti alla signora Xu.

Il 10 febbraio le signore Zhang Liyu e Zhang Xiaoyun e il signor Zhao hanno ricevuto quindici giorni di detenzione presso la prigione di Nanchang, mentre le altre quattro praticanti sono state messe in detenzione penale e portate al centro di detenzione n.1 della contea dello Xinjian.

Liu, settantun anni, è un'impiegata in pensione della fabbrica di acciaio di Nanchang. Ha iniziato a praticare il Falun Gong nel 1998. La polizia ha cercato di costringerla a firmare una dichiarazione di rinuncia al Falun Gong dopo il suo ultimo arresto, ma lei si è rifiutata di farlo.

Xu, settant’anni, anche lei operaia in pensione, è stata arrestata più volte ed ha scontato quattro anni in un campo di lavoro negli ultimi ventidue anni per aver sostenuto la sua fede.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale.


Versione cinese