(Minghui.org) Quando mia prozia chiarisce la verità sulla Dafa alle persone riesce a far emergere la loro bontà. Persino gli agenti di polizia la proteggono!

Sei un brav'uomo”

Nel 2019 un uomo ha segnalato alla polizia mia prozia di 83 anni mentre distribuiva opuscoli della Falun Dafa e appendeva piccoli adesivi in un complesso residenziale.

In breve tempo è arrivata una macchina di pattuglia ed è sceso un poliziotto che ha chiesto all'uomo se mia prozia fosse la persona che aveva denunciato. Dopo che l'uomo ha confermato, il poliziotto ha chiesto a mia prozia cosa stesse facendo.

Lei ha detto: “Non ho fatto niente di male! Non ho mai fatto niente di male e sono stata responsabile verso tutti, polizia inclusa!”, e si è poggiata uno mano sul cuore come se stesse facendo un voto.

Anche l'agente di polizia si è messo una mano sul cuore, affermando che neanche lui aveva fatto niente di male. A quel punto mia prozia gli ha detto che era un brav'uomo, e lui ha sorriso e si è allontanato.

Un poliziotto protegge una praticante

Nel 2020 mia prozia ha parlato con una giovane donna della Falun Dafa e le ha spiegato che la disciplina spirituale richiede alle persone di vivere secondo i principi di Verità, Compassione e Tolleranza.

La donna l'ha afferrata e ha gridato: “Sei contro il Partito Comunista Cinese (PCC)!”. Sembrava che stesse per denunciarla alla polizia.

In quel momento un poliziotto in borghese si è precipitato fuori da un negozio vicino e ha chiesto alla giovane: “Una donna sull'ottantina ti dice che la Falun Dafa è buona, perché dovresti dire che è 'contro il Partito'? Guarda quegli alti funzionari corrotti del Partito, non sono loro, forse, contro il Partito?”.

La donna è rimasta scioccata e si è allontanata delusa. Mia prozia se ne è andata immediatamente, ma in seguito si è pentita di non aver ringraziato il poliziotto per aver parlato in suo favore.

Quando, un po' più tardi è tornata al mercato ortofrutticolo per distribuire opuscoli informativi sulla Dafa, un uomo le ha chiesto un volantino. Poi ha detto: “Non ti ricordi di me? Quando quella donna ti ha afferrato, sono stato io a venire in tuo aiuto”.

Mia prozia era molto felice e ha detto: “Grazie, giovane! Dio e Buddha giudicano le persone dal loro cuore. Hai aiutato una praticante della Falun Dafa e perciò sarai benedetto!”.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale

Versione cinese