(Minghui.org) La Pasqua è una festa solenne in Occidente, seconda solo al Natale. Questo giorno di speranza ha anche un grande significato per i praticanti della Falun Dafa in Svezia.

Ventisei anni fa, durante la Pasqua dell'aprile 1995, il Maestro Li Hongzhi, fondatore della Falun Dafa (nota anche come Falun Gong), ha visitato Göteborg, Svezia, e insegnato la disciplina spirituale nel corso di sette giorni. Le sue lezioni hanno permesso alla gente del posto di sentire parlare della Falun Dafa per la prima volta.

La dottoressa Wang, medico tradizionale cinese, che si era stabilita a Göteborg, ha invitato il Maestro a tenere una conferenza in Svezia. Quei giorni sono ancora vividi nei ricordi suoi e di sua figlia.

Il Maestro Li corregge i movimenti delle mani degli studenti mentre insegna la Falun Dafa a Göteborg nell'aprile 1995

Invitare il Maestro Li in Svezia

La dottoressa Wang si è stabilita in Svezia all'inizio degli anni 90 e ha aperto una clinica a Göteborg. Ha ricordato: “Avevo praticato molti tipi di qigong e speso molti soldi. Nell'estate del 1994 sono tornata in Cina per far visita ai miei parenti. Un giorno, mentre mi trovavo nel Parco Zhongshan a Pechino, ho visto delle persone che praticavano la Falun Dafa e sono stata attratta dalla musica meravigliosa che echeggiava nell'aria”.

“Dopo aver fatto gli esercizi, mi sono sentita molto bene. Più tardi ho saputo che il Maestro Li avrebbe tenuto una lezione a Jinan, nella provincia dello Shandong. La lezione era programmata per alcuni giorni prima del mio ritorno in Svezia... siamo stati fortunati a frequentare la lezione del Maestro a Jinan nel 1994!”.

“Dopo la lezione il mio cuore e la mia visione del mondo sono cambiati molto. Molte delle domande che mi avevano lasciata perplessa per anni hanno avuto risposta e sono perciò tornata in Svezia di buon umore. Volevo soprattutto condividere la bellezza e i benefici della Falun Dafa con quelle persone oneste e gentili che sono gli svedesi”.

Quando la dottoressa Wang ha saputo che il Maestro Li avrebbe insegnato in Francia nel marzo 1995, ha contattato i praticanti del posto e invitato il Maestro ad andare in Svezia, e lui ha accettato! Ha detto: “Sono stata molto felice di apprendere che il Maestro sarebbe venuto in Svezia e mi sono affrettata a prepararmi”.

“Avevo tenuto una serie di seminari sulla salute a Göteborg, quindi conoscevo molte persone interessate alla cultura tradizionale e alla medicina cinesi. Ho detto a tutti che sapevo che il fondatore della Falun Dafa sarebbe venuto in Svezia; ho anche pubblicizzato l'evento”.

Quando la dottoressa Wang ha ricordato la scena in cui il Maestro Li insegnava a migliaia di studenti durante una lezione in Cina, si è sentita agitata. Quando ha telefonato al Maestro, lui le ha assicurato che sarebbe andato tutto bene. Al seminario didattico di sette giorni a Göteborg hanno partecipato circa centoventi persone; venti provenivano dalla Francia e le altre dalla Svezia.

La compassione del Maestro Li

Durante la lezione la dottoressa Wang ha notato che il Maestro Li era molto accomodante. Ha ricordato: “Quando il Maestro è venuto in Svezia, ha portato il suo cibo – una scatola di spaghetti istantanei. Il Maestro non voleva causare disturbo agli studenti e pensava sempre agli altri”.

“È sempre arrivato in largo anticipo ed era vestito in modo accurato. Per aiutare gli studenti occidentali a capire il più possibile ha spiegato ripetutamente i principi e risposto con pazienza alle domande fino a quando tutti non avevano capito”.

“Il Maestro ha dimostrato la serie dei cinque esercizi e poi ha corretto pazientemente i movimenti delle mani di tutti. Prima di lasciare la Svezia si è recato al sito locale per la pratica di gruppo per aiutare a correggere i movimenti delle mani dei praticanti... pensava sempre agli altri!”.

Un'altra cosa ha colpito la dottoressa: “A causa della mancanza di personale e del grosso impegno nell'insegnamento, a volte ero un po' impaziente quando rispondevo alle domande degli studenti. Un giorno il Maestro mi ha chiamato da parte e fatto notare seriamente la questione. Sapevo che stavo sbagliando e me ne sono pentita molto”.

Ha detto emozionata: “Ora, quando non faccio bene sento la voce del Maestro nelle mie orecchie che mi ricorda che dovrei essere gentile con gli altri. Capisco subito cosa ho fatto di sbagliato e mi correggo rapidamente”.

Madre e figlia fortunate

Anna, che lavora in una scuola materna, ha ricordato la scena 26 anni fa: “Ero incinta di mia figlia ed era circa un mese prima della data presunta del parto. Ero nel corso di medicina cinese pediatrica gestito dalla dottoressa Wang e ho sentito che il Maestro Li Hongzhi sarebbe venuto in Svezia per insegnare”.

“Sentivo che il Maestro Li era speciale e ho deciso subito di iscrivermi. Ma volevo davvero essere accompagnata da qualcuno, così ho chiamato mia madre. Mia madre voleva partecipare, ma soffriva di mal di schiena e trovava molto difficile spostarsi. Ho richiamato la dottoressa e lei mi ha detto di chiedere a mia madre di fare del suo meglio per partecipare alla lezione”.

Anna ha detto: “Mia madre è venuta, ma ha guidato stando piegata e mezza sdraiata sul sedile del conducente”.

“Per farci capire, il Maestro ha spiegato i principi più e più volte. Anche se in quel momento non potevo capire molto, ho potuto avvertire la profondità delle sue parole”.

Sorridendo, Anna ha detto: “Durante la conferenza mia madre e io ci siamo spesso guardate con stupore. La Dafa ci ha aperto un mondo completamente nuovo. Ero sempre alla ricerca di cose spirituali, ma non riuscivo a decidere di cosa avevo realmente bisogno. In quel momento ho capito che quello che stavo cercando era la Falun Dafa”.

“Siamo davvero fortunate a praticare la Dafa! Ora capisco il significato della vita e ho imparato a guardarmi dentro per trovare i miei difetti quando devo affrontare i conflitti. Non riesco a trovare le parole per esprimere la mia gratitudine al Maestro e alla Dafa”.

Anna era triste quando il Partito Comunista Cinese (PCC) ha iniziato a perseguitare la Falun Dafa nel 1999 e ha diffuso menzogne per diffamarla. Ha detto: “La Dafa è così buona! Nessuno può impedirmi di praticare... questa persecuzione è inaccettabile! Voglio dire al mondo intero che la Falun Dafa è buona. Spero che le persone possano conoscere la Falun Dafa e non siano ingannate dalle menzogne del PCC”.

Anna (a destra) e sua madre Christina (a sinistra) praticano gli esercizi della Falun Dafa

Esperienza straordinaria con la Dafa

All'età di 75 anni Christina ha una pelle liscia e delicata che la fa apparire sempre radiosa. È particolarmente grata al Maestro Li per aver predisposto che sua figlia Anna la chiamasse.

Ha detto: “Ricordo quando ho ricevuto la telefonata... sentivo che qualcuno di molto speciale sarebbe apparso nella vita di Anna!”. In quel momento stavo soffrendo di dolori alla parte bassa della schiena ed erano più di dieci giorni che riuscivo a malapena a muovermi. Tuttavia non volevo davvero perdere questa opportunità, quindi ho sopportato il dolore e sono andata con lei alla lezione del Maestro. Mi ci sono volute tre ore!”.

Sorridendo, ha detto: “Ricordo chiaramente l'esempio del Maestro su una bottiglia piena di acqua sporca. Quando la traduzione non era accurata, il Maestro Li lo sapeva; quindi ripeteva quello che aveva detto e lo spiegava ulteriormente. Le domande sollevate dagli studenti erano molto elementari, talvolta anche un po' ingenue. Nondimeno il Maestro ha risposto loro con compassione e pazienza. Nessuno al mondo, tranne il nostro Maestro, può spiegare chiaramente la relazione tra la vita e l'universo”.

“Durante la lezione il Maestro ha emesso molta luce pura e trasparente, che era un'energia molto forte per regolare i nostri corpi. Dopo la fine della lezione, ero di buon umore e sentivo il corpo leggero”.

Con le lacrime agli occhi, ha detto: “Sono risalita in macchina e tornata a casa. Il mal di schiena che mi aveva tormentato per più di mezzo mese è scomparso!”.

“Sapevo che il Maestro aveva purificato il mio corpo ed era venuto a salvarci. Questa pratica è straordinaria! La mia gratitudine nei confronti del Maestro è al di là delle parole”.

Christina segue i principi di Verità, Compassione e Tolleranza nella sua vita quotidiana e cerca dentro di sé le carenze quando affronta i conflitti. Inoltre, grazie alla pratica costante la sua salute e il suo carattere hanno continuato a migliorare. Nel notare i suoi cambiamenti, suo marito Leif è rimasto sbalordito.

Christina ha raccontato: “Gli ho detto che era stato il libro Zhuan Falun (il testo principale della Falun Dafa) ad avermi cambiato. In seguito ha letto il libro anche lui e ha iniziato a imparare gli esercizi e a praticare la Falun Dafa. Ha anche abbandonato le sue abitudini decennali, quali cacciare e bere; se non avesse praticato la Dafa, sarebbe stato impossibile per lui rinunciarvi. La Dafa è miracolosa e davvero meravigliosa!”.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale

Versione cinese