(Minghui.org) Il 12 giugno scorso, i praticanti hanno tenuto delle attività, sul Royal Mile, una zona imperdibile di Edimburgo, per raccontare alle persone della Falun Dafa. Poiché le restrizioni pandemiche sono state allentate, le strade erano piene di residenti locali e di turisti che si godevano il cielo limpido e il clima caldo passeggiando lungo le strade della storica capitale della Scozia.

I praticanti sono arrivati da tutta la Scozia per partecipare alle attività sul Royal Mile di Edinburgh e per parlare alla gente della Falun Dafa

I praticanti raccontano ai passanti della Falun Dafa

Letture sulla Falun Dafa

I praticanti hanno esposto cartelloni che introducono i principi della Falun Dafa di Verità, Compassione e Tolleranza, dimostrato gli eleganti movimenti dei cinque esercizi e distribuito volantini di chiarimento della verità esponendo la persecuzione in corsoin Cina, incluso il prelievo forzato di organi da praticanti ancora in vita.

I residenti locali firmano una petizione per aiutare a porre fine alla persecuzione

Molte persone che si sono fermate a chiacchierare hanno espresso il loro sostegno per porre fine alla persecuzione.

Un turista ha detto: "Sono stato a Hong Kong e in Cina. La gente lì mi ha detto molte cose terribili su come il Partito Comunista Cinese (PCC) perseguita i praticanti della Falun Dafa e gli Uiguri. È incredibile".

Quello stesso giorno, poco prima, ha spiegato di aver parlato, a colazione, con il direttore di un hotel del prelievo forzato di organi da persone ancora in vita, riferendo che non solo avrebbe firmato la petizione per porre fine alla persecuzione, ma che avrebbe anche parlato della Falun Dafa a più persone.

Dopo aver letto i manifesti informativi, una signora e suo marito hanno affermato che sapevano delle molte cose terribili che stavano accadendo in Cina. La donna si è commossa fino alle lacrime quando ha saputo che rischiano la vita per il diritto di praticare il loro credo spirituale. Era favorevole nell’avallare il suo sostegno firmando la petizione.

Quando Edith e le sue due giovani figlie sono passate davanti allo stand informativo, un praticante ha offerto alle ragazze due bellissimi fiori di loto di carta. Edith ha accettato un volantino di chiarimento della verità e ha detto di essere molto interessata ai corsi locali gratuiti della Falun Dafa e che avrebbe firmato la petizione online.

Molte persone hanno firmato durante l'attività. Tre donne asiatiche hanno riferito che avrebbero pubblicato le informazioni sulla petizione sui loro account dei social media. Sei giovani uomini che stavano partecipando alle attività vicine si sono offerti di aiutare a distribuire i volantini. Hanno anche scansionato il codice QR per firmare la petizione. Un anziano del luogo ha raccontato che una volta ha visto i praticanti della Falun Dafa protestare pacificamente davanti all'ambasciata cinese ammirando il loro spirito. Ha criticato la Cina e ha comunicato di aver già firmato la petizione.

Quattro ragazzi, studenti di scambio cinesi, hanno preso dei volantini di chiarimento della verità e, dopo aver parlato con i praticanti, hanno accettato di lasciare il Partito Comunista Cinese (PCC) e le sue organizzazioni giovanili.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale

Versione cinese