(Minghui.org) A fine maggio scorso una donna di settantanove anni residente nella città di Daqing, provincia dell’Heilongjiang, è stata arrestata per aver praticato il Falun Gong. La signora Wang Jingcui è attualmente reclusa nel centro di detenzione n° 2 della città di Daqing e le sono state negate le visite dei suoi familiari.

Il Falun Gong, noto anche come Falun Dafa, è una disciplina spirituale e di meditazione perseguitata dal regime comunista cinese dal 1999.

Prima del suo ultimo arresto Wang, ex dipendente dell’impianto di produzione petrolifera di Daqing, è stata arrestata sei volte. È stata incarcerata due volte e condannata ad un periodo da scontare in un campo di lavori forzati.

Il 13 giugno 2000 la praticante è stata arrestata per la prima volta quando è andata a Pechino per fare appello per il diritto di praticare il Falun Gong. È stata trattenuta in due strutture di detenzione per un totale di cinquantacinque giorni.

Il 30 settembre dello stesso anno è stata arrestata di nuovo e detenuta per quindici giorni.

Il 28 novembre, poco dopo essere stata rilasciata, Wang è ritornata a Pechino per appellarsi al diritto di praticare il Falun Gong, ma è stata nuovamente arrestata e reclusa per quarantacinque giorni in due centri di detenzione. L'8 gennaio 2001 è stata trasferita al centro di riabilitazione per tossicodipendenti dell’Heilongjiang per scontare una condanna in un campo di lavoro. Il 22 giugno dello stesso anno è stata rilasciata.

L’11 ottobre 2001, è stata arrestata e detenuta per quarantacinque giorni per aver distribuito materiale informativo sul Falun Gong.

Il 30 maggio 2002 Wang è stata arrestata per la quinta volta e successivamente condannata a cinque anni dal tribunale del distretto di Honggang. È stata torturata e tenuta in cella d’isolamento nella prigione femminile della provincia dell’Heilongjiang.

Pur essendo stata rilasciata in anticipo, il 9 giugno 2006 è stata arrestata per la sesta volta, dopo essere stata denunciata per aver dato informazioni alla gente sul Falun Gong. Le guardie del centro di detenzione n° 1 della città di Daqing l'hanno ammanettata, picchiata e alimentata forzatamente provocandole l’avulsione di due denti. In seguito è stata nuovamente condannata a quattro anni dal tribunale distrettuale di Honggang da scontare nella prigione femminile della provincia dell’Heilongjiang.

Articoli correlati:

An Appeal from Family and Friends: Falun Dafa Practitioner Ms. Wang Jincui, 64, of Daqing City Has Been Illegally Sentenced

Practitioner Ms. Wang Jingcui Brutally Force-fed After More Than a Month on a Hunger Strike at the Daqing City No. 1 Detention Center

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione non commerciale è consentita a patto che venga citato il titolo dell’articolo e sia presente un collegamento all’articolo originale.

Versione cinese