(Minghui.org) Mia madre, ad oggi sull'ottantina, ha iniziato a praticare la Falun Dafa nel 1995. A quel tempo aveva diverse malattie e mio padre era appena morto. Mio fratello maggiore aveva un lavoro stabile e la sua famiglia, ma io avevo appena iniziato a lavorare e mia sorella più piccola andava ancora a scuola. Di fronte a tutta questa pressione, mia madre era sull'orlo di un esaurimento nervoso.

In quel periodo mia madre ha iniziato a praticare la Falun Dafa dopo che una collega gliel'ha presentata, e in breve tempo tutte le malattie che l'affliggevano sono scomparse e ha sviluppato una visione più positiva della vita.

La miracolosa guarigione e la ritrovata forza mentale di nostra madre sono state la chiave per salvare la nostra famiglia in rovina. I miei fratelli e io abbiamo sempre sostenuto la Dafa con tutto il cuore. Nonostante la brutale repressione e persecuzione del Partito Comunista Cinese (PCC), abbiamo continuato a sostenere la decisione di nostra madre di praticare la Falun Dafa.

Quando il “virus del PCC” ha devastato l'area di Wuhan, credo che la Dafa mi abbia protetto dall'essere infettata dal virus.

Lavoro come impiegata di banca. Durante il picco della pandemia la mia banca ha inviato me e un collega all'ospedale della contea per completare le procedure per l'erogazione dei fondi di soccorso. Subito dopo la nostra visita, il mio collega ha accusato febbre e tosse. Dopo che i test hanno confermato che era stato infettato dal “virus del PCC”, è stato inviato al nostro ospedale locale per l'isolamento e il trattamento. E pochi giorni dopo è morto.

Il mio collega era più giovane di me e godeva di ottima salute. Abbiamo lavorato a stretto contatto ed eravamo costantemente vicini l'uno all'altro, eppure, nonostante le probabilità, non mi sono infettata.

Dopo quattordici giorni di quarantena domestica, i risultati del tampone hanno confermato che non ero stata contagiata. I miei capi e colleghi si sono meravigliati della fortuna che ho avuto a scamparla in quel modo. Credo che in verità sia stato il Maestro della Falun Dafa ad avermi protetto e salvato la vita. La mia fede nella Dafa e il mio sostegno a mia madre mi hanno aiutato ad evitare un risultato preoccupante.

Vorrei cogliere questa opportunità per ringraziare la Falun Dafa e il Maestro Li Hongzhi! Continuerò a sostenere la Falun Dafa e gli sforzi di coltivazione di mia madre!

Sfuggire al virus dopo essere stati in stretto contatto

Il 30 ottobre 2021 si è verificato un nuovo focolaio di infezioni da Covid-19 a Shijiazhuang, nella provincia dell’Hebei, e la signora Wang è stata infettata. Eppure, nonostante i suoi colleghi e amici siano entrati in stretto contatto con lei, sono rimasti al sicuro.

Poco prima che la signora Wang risultasse positiva al virus, aveva trascorso diversi giorni a lavorare in stretta vicinanza fisica con il capo della sua unità di lavoro. Quando il capo della sua unità di lavoro è stato messo in quarantena, un suo ex compagno di classe lo ha chiamato e gli ha consigliato di recitare le frasi: “La Falun Dafa è buona” e “Verità, Compassione e Tolleranza sono buone”. L'ex compagno di classe gli aveva già parlato della persecuzione della Falun Dafa e lo aveva aiutato a dimettersi dal PCC e dalle sue organizzazioni giovanili affiliate. E alla fine l'uomo non era stato infettato dal virus.

Inconsapevolmente infetta, la signora Wang si era poi recata in un villaggio per fare la damigella d'onore a un matrimonio. Tuttavia, poiché sia la sposa che lo sposo, insieme ai loro familiari, avevano ascoltato la verità sulla persecuzione della Falun Dafa e si erano dimessi volontariamente dal PCC, nessuno di loro è stato contagiato.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale

17_Benefici_per_la_salute