(Minghui.org)Una donna di settantadue anni è stata privata del sonno per quattro giorni ed è stata sottoposta ad alimentazione forzata in un centro per il lavaggio del cervello, a causa della sua fede nel Falun Gong.

Il Falun Gong, noto anche come Falun Dafa, è una disciplina spirituale e di meditazione che viene perseguitata dal regime comunista cinese dal 1999.

Il 6 giugno scorso Li Yuzhen della città di Wuhan, nella provincia dell'Hubei, è stata arrestata presso la sua abitazione da due agenti della stazione di polizia di Qianchuanjie. È stata portata nel centro per il lavaggio del cervello Wangjiahe e tenuta in una stanza buia al secondo piano.

Le guardie l'hanno costretta a guardare video che calunniano il Falun Gong e le hanno ordinato di scrivere dichiarazioni di rinuncia alla sua fede. Lei si è rifiutata di farlo ed ha fatto uno sciopero della fame, in segno di protesta. Le guardie la sorvegliavano a turno e non l'hanno lasciata dormire per quattro giorni. A volte è stata anche costretta a restare ferma, in piedi. Il quinto giorno le guardie l'hanno nutrita a forza e ciò le ha provocato molto dolore. Ha alzato gli occhi al cielo ed è quasi morta.

Articolo correlato:

Wuhan Opens Nine New Brainwashing Centers to Incarcerate Steadfast Falun Gong Practitioners

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale.


Versione cinese