(Minghui.org) Secondo un recente articolo pubblicato sull’ Ukraine Youth Daily, un quotidiano nazionale con l’accento sull’analisi politica, afferma che la persecuzione del Falun Gong è il fattore per l'attuale lotta di potere in corso all'interno del Partito Comunista Cinese (PCC).

“Jiang Zemin [ex capo del PCC che ha lanciato la persecuzione] sa chiaramente: se Jiang perde potere, sarà portato davanti alla giustizia [per aver perseguitato i praticanti del Falun Gong]. Ecco perchè, questo ex capo del PCC cerca di mantenere il potere ricorrendo a tutti i mezzi. Più di 20 cause internazionali accusano Jiang per crimini contro l’umanità”; questa analisi è stata pubblicata nell’articolo intitolato: “Come i regimi totalitari con ideologia comunista fanno ‘pulizia interna’?”

L'articolo menzione inoltre il movimento di oltre 180 milioni di cinesi che si sono dimessi dal PCC oltre a citare l’ex consigliere Putin Andrey, Nikolayevich Illarionov: “Oltre 100 milioni di cinesi hanno abbandonato il partito e le sue organizzazioni affiliate come uno dei tre principali eventi del 2011”.

Un lungo articolo su “Ukraine Youth Daily” del 10 Dicembre 2014, ha riguardato la persecuzione del Falun Gong ed il movimento “dimissioni dal PCC” in Cina.

L’autore ha definito la persecuzione del Falun Gong la “repressione più brutale della storia del PCC”.

“Il regime del PCC non poteva tollerare la popolarità del Falun Gong e la sistematica persecuzione si è protratta fino ad oggi”, afferma l’articolo.

L’autore ha descritto la portata della persecuzione in questi termini: “Hanno costretto i praticanti del Falun Gong [detenuti illegalmente] nei campi di lavoro forzato a eseguire lavori pesanti senza essere retribuiti. Hanno anche prelevato loro gli organi per i trapianti”.

La terza parte dell’articolo è dedicata al movimento cinese di dimettersi dalle organizzazioni del partito, “Il movimento è nato nel 2004, dopo che il giornale The Epoch Times ha pubblicato la serie editoriale Nove Commentari sul Partito Comunista, così come la storia del PCC basata sulla tirannia, uccisione e inganno che verà sradicata”.

Secondo l'articolo, I Nove Commentari hanno avviato una tendenza a tagliare con l’ideologia comunista in Cina. Il sito web dove sono pubblicate le dimissioni di appartenenza al partito, tuidang.org, riceve dai 40.000 ai 100.000 dichiarazioni ogni giorno.

Messaggi simili chiedono di lasciare il Partito Comunista e dichiarazioni individuali di dimissioni dal PCC possono essere trovati scritti su banconote e muri in Cina.

Dopo la pubblicazione dell' articolo nell’ Ukraine Youth Daily un altro giornale il Lviv Pravda, diffuso nell’Ucraina occidentale, lo stesso giorno ha riportato l’articolo in formato integrale nella sua versione elettronica.

Versione inglese