(Minghui.org) Di recente un amico praticante mi ha dato alcune foto delle attività della Falun Dafa degli anni 90’, sopravvissute alla persecuzione. Le foto mi hanno ricordato quel periodo indimenticabile.

Esercizi in inverno (scattata nel 1996)

Il Falun Gong è stato introdotto nella mia città, Jiamusi, nella Cina nord orientale, nel 1994. Il primo luogo, dove facevamo gli esercizi, contava solo una dozzina di praticanti. Mentre la pratica si diffondeva con il passaparola, sempre più persone si sono unite a noi. Nel giro di pochi anni, in questa città, che all’epoca contava una popolazione di oltre 100.000 abitanti, il numero dei praticanti è arrivato a decine di migliaia. È difficile fare una stima accurata del numero, ma ogni volta che il Maestro pubblicava una nuova lezione, dovevamo stampare alcune decine di migliaia di copie per i praticanti.

Quando è stato fondato il Centro di assistenza della città, il Maestro ci ha scritto una lettera, dicendoci di percorrere il sentiero con rettitudine. Conserviamo ancora questo grande onore che appartiene a tutti i praticanti della nostra città.

Con la Dafa, ho una relazione predestinata, e ho assistito al processo della sua diffusione nella mia città.

Nel 1995 e nel 1996, a Jiamusi abbiamo tenuto dozzine di seminari gratuiti della Falun Dafa della durata di sette giorni ciascuno. I praticanti portavano le loro famiglie e i loro amici. Era proprio come ha descritto il Maestro:

“Coloro che hanno veramente delle relazioni predestinate e si possono illuminare, uno dopo l’altro entreranno nel Tao e otterranno la Fa”. (“Illuminazione”, Elementi essenziali per un ulteriore avanzamento)

Lo svolgimento dei seminari, durante quei due anni, è stato il più grande evento nei nostri cuori. Ricordo ancora quanto eravamo felici.

In quegli anni, ogni mattina i praticanti facevano gli esercizi nei parchi pubblici e nelle piazze. Anche quando la temperatura scendeva a -20°F (-28°C) si continuava ad andare avanti. Di notte andavamo in un edificio della scuola elementare per studiare insieme la Fa e fare l'esercizio di meditazione. La maggior parte dei praticanti della mia città, ha ottenuto la Fa in questi due anni.

Biglietto per il seminario (scattata nel 1996)

Nel 1997, abbiamo tenuto alcune conferenze di condivisione delle esperienze di coltivazione. Guidati dagli insegnamenti del Maestro, ci siamo guardati dentro, sottolineando l’importanza di una solida coltivazione. Abbiamo tenuto queste conferenze di condivisione anche nelle città vicine, come Harbin e Changchun.

Ricordo come ci siamo stupiti, leggendo l’articolo del Maestro che spiegava che il Tempo è un essere divino. Posso ancora recitare l’articolo:

“Maestro: Anche tra i discepoli veterani, ci sono persone simili. La manifestazione più rilevante è che essi si confrontano sempre con gli uomini e con il loro passato, ma non si misurano con le richieste della Fa ai differenti livelli.

Essere divino: Questi problemi sono già diventati molto gravi. Sarebbe bene, se essi potessero riuscire a cercare in sé stessi le cose che sono in grado di trovare negli altri”. (Un dialogo con il Tempo”, Elementi essenziali per un ulteriore avanzamento)

La cosa più importante che abbiamo appreso quell’anno è stata che un coltivatore doveva guardarsi dentro.

La coltivazione non è una cosa ordinaria, quindi tutti devono affrontare delle tribolazioni e delle prove, grazie alle quali siamo migliorati, con la guida e la protezione del Maestro.

Ricordo ancora una storia interessante, che ha lasciato una profonda impressione su molte persone. Questa è la storia di “Un uovo con una maniglia”.

Un uovo con una maniglia (scattata nel 1997)

Il signor Yang era contrario al fatto che sua moglie coltivasse il Falun Gong, ma lei rifiutava di rinunciare alla pratica. La vecchia coppia ha discusso molto e i loro conflitti si sono intensificati. La loro figlia ha chiesto al padre: “Perché sei contro il Falun Gong? La mamma fa tutte le faccende domestiche, fisicamente è diventata più sana. Non ha bisogno di medicine. Non è un bene?”.

Il signor Yang non aveva una risposta. Ha detto: “Non credo nel Falun Gong. Qualcuno di voi ragazzi ha visto le cose soprannaturali descritte nei libri del Falun Gong? La figlia gli ha risposto: “Non le abbiamo viste, ma ciò non significa che quelle cose non esistano”. Il signor Yang ha detto: “Se un giorno la gallina depone un uovo con un manico, mi unirò a te nella coltivazione del Falun Gong”.

La dichiarazione di Yang era stata fatta il secondo giorno del Capodanno cinese del 1997. Due giorni dopo, la loro unica gallina ha deposto un uovo con il manico. Lui è rimasto scioccato e senza parole. Con un po’ di trepidazione, ha mormorato: “Incredibile, incredibile!”.

Il signor Yang ha smesso di insultare sua moglie che coltivava il Falun Gong ed è diventato favorevole alla pratica. In seguito, ha sofferto di molte malattie, ma la famiglia non aveva i soldi per le cure mediche. Vedendo la moglie, una donna di 70 anni, che era così sana e andava in bicicletta ogni giorno, anche lui è diventato un praticante del Falun Gong.

Esercizi di gruppo a Jiamusi (scattata nel 1998)

Esercizi di gruppo a Jiamusi (scattata nel 1998)

Nel 1998, la tendenza a partecipare agli esercizi di gruppo e la diffusione della Fa aveva raggiunto l’apice. In molte piazze e parchi pubblici si vedeva fare esercizi di gruppo su larga scala con oltre 1.000 persone. L’immensa energia irradiava in ogni angolo della città.

Il Falun Gong è stato presentato al pubblico nel maggio del 1992. Durante i sette anni che hanno preceduto l’inizio della persecuzione avvenuta nel 1999, la pratica si era diffusa in tutta la Cina. Un gruppo di persone, che ha seguito i principi di Verità, Compassione e Tolleranza, aveva cambiato la cultura della società.

Nella mia città era accaduto un fatto. Un gruppo di praticanti, che faceva gli esercizi mattutini nella piazza del municipio, spazzava sempre la neve, non solo nel luogo degli esercizi, ma anche nelle ampie aree intorno al municipio. Il sindaco toccato da questa abitudine, ha inviato i media locali a intervistare i praticanti. Le stazioni televisive, i programmi radiofonici e i giornali li hanno elogiati.

Il 1998 è stato un anno indimenticabile. La diffusione della Fa a Jiamusi, quell’anno ha raggiunto il suo apice.

Esercizi di gruppo a Changchun

Esercizi di gruppo a Changchun

Nel 1998, l’allora capo dell’ufficio sportivo nazionale, ha visitato i luoghi a Changchun, dove si svolgevano gli esercizi di gruppo. La visita ha promosso la diffusione del Falun Gong, gli esercizi di gruppo erano ovunque nella città di Changchun.

Ma alcuni uffici del Partito Comunista Cinese (PCC) avevano già iniziato a diffamare e a incastrare il Falun Gong. Il dipartimento di pubblica sicurezza emetteva ordini segreti per indagare sulla pratica.

Nel 1998, i centri di assistenza della Falun Dafa di Harbin e di Dalian hanno condotto un sondaggio sulla salute fisica e mentale dei praticanti. Anche nella nostra città è stato fatto un sondaggio simile.

Abbiamo invitato i funzionari del Partito locale in un forum in cui i praticanti condividevano le loro esperienze in merito ai benefici ottenuti coltivando il Falun Gong.

I risultati sono stati buoni. Ad esempio, ho detto ai funzionari del Partito: “Durante una conferenza tenuta nel 1994, il Maestro Li Hongzhi ha promesso di curare una malattia per ogni partecipante. Fin da quando ero molto piccolo, soffrivo di tubercolosi. Il Maestro ha agitato la mano e la malattia è sparita. Chi crederebbe a un tale miracolo se non lo avesse sperimentato personalmente?

Molti praticanti hanno condiviso esperienze simili. I funzionari del Partito si sono stupiti e molte altre persone hanno iniziato a coltivare. Ironia della sorte, l’indagine dell’ufficio di pubblica sicurezza ha fornito informazioni che all’epoca non sapevamo: in Cina, c’erano quasi 100 milioni di praticanti del Falun Gong.

Per migliaia di anni, gli esseri umani hanno cercato la verità dell’universo e il significato della vita. Siamo così fortunati di avere l’opportunità di coltivare la Falun Dafa, che ci offre le risposte a queste domande. Col passare del tempo, le persone hanno assistito alla bellezza della Falun Dafa. Durante la coltivazione, i praticanti elevano il corpo e lo spirito e vedono il vero scopo della vita, che è quello di tornare al proprio vero sé originale e alla propria vera casa.

Tuttavia, nel 1999 è iniziata la persecuzione. Il drago rosso ha diffuso l’orrore in tutto il mondo, cercando di impedire ai praticanti di tornare alle loro vere case. I veri praticanti non hanno avuto paura. Di fronte alla brutale persecuzione, hanno iniziato la resistenza pacifica, chiarendo la verità al pubblico e hanno portato la speranza al popolo cinese.

Sono passati molti anni. Guardando queste foto, non ho potuto trattenere le lacrime. Avrei voluto chiedere ai quei praticanti: “Dove siete adesso? Coltivate ancora con fermezza? Se vi siete persi, vi prego di tornare a casa. Non perdete questa preziosa opportunità. Il Maestro mi ha detto di chiamarvi per tornare a casa”.

Versione cinese