(Minghui.org) Dopo essermi trasferito presso una nuova azienda, ho parlato della Falun Dafa a uno dei miei colleghi. Gli ho mostrato una foto di un evento della Dafa a Macao e gli ho parlato della messa in scena organizzata dal Partito Comunista Cinese (PCC) riguardo l’auto-immolazione di Piazza Tienanmen. Percepivo che non era interessato, mi sono innervosito e quindi ho smesso di parlare.

Recentemente l’ho rincontrato e abbiamo iniziato a parlare di lavoro. Tra me ho pensato che non potevo perdere l’occasione di parlargli della persecuzione e che forse non avrei mai più avuto un’altra occasione. Ma come avrei potuto affrontare l’argomento in modo naturale? Ho cominciato a preoccuparmi.

In quel momento mi sono ricordato di un articolo, scritto da un praticante, riguardante la luna. Conoscevo bene la storia e ho iniziato a parlarne. Il mio collega si è mostrato molto interessato e mi ha fatto tante domande.

Durante la conversazione, mi ha detto che crede nell’esistenza di altre dimensioni e in Dio. Riuscivo a sentire un forte campo di energia virtuosa. Sentivo che gli stavo chiarendo la verità in altre dimensioni. Quindi ho potuto parlargli in modo naturale della Dafa e dell’importanza di dimettersi dal PCC e dalle sue organizzazioni affiliate.

Gli ho anche parlato di quanto sia benefico recitare “La Falun Dafa è buona” e “Verità, Compassione e Tolleranza sono buone”. Ha scritto le frasi e ha iniziato a recitarle e ha anche acconsentito a dimettersi dal Partito. È stato un momento molto sacro; sapevo che si era salvato!

Ho ripensato alla prima volta che ho provato a parlargli: ero appesantito da troppe preoccupazioni, mentre la seconda volta sono stato premuroso e ho avuto pensieri più retti, quindi il Maestro Li mi ha aiutato.

Versione cinese