(Minghui.org) Più o meno a luglio 2014 un praticante della Falun Dafa mi ha detto che la mensa di una fabbrica stava cercando un cuoco. Quando ho iniziato a lavorare in quel posto ho sentito dire che il cuoco precedente era uno scialacquatore: dopo che il proprietario della fabbrica andava a casa, permetteva agli operai di bere alcolici e mangiare piatti costosi. E quando il proprietario l'ha scoperto, l'ha licenziato.

Il direttore mi ha detto cosa cucinare e quanta carne usare. Ho sempre seguito la Fa del Maestro e fatto attenzione a quanto denaro veniva speso, in modo da evitare che ci fossero sprechi. Inoltre, trattavo bene i lavoratori e preparavo delle ottime pietanze.

A volte alcune verdure che il direttore acquistava erano marce. Gli operai mi hanno detto: “Basta che le butti via e dici al direttore di comprarne di migliori”. Ho detto loro: “No, scarterò la parte andata a male e cercherò di non sprecare nulla”.

Chiedevo spesso agli operai la loro opinione sui piatti che cucinavo, tipo se erano troppo salati e se erano soddisfacenti. Mi hanno sempre detto che era tutto buono, pulito e delizioso. A volte mi dicevano: “Non c'è bisogno che tu sia così premuroso. Il cibo è ottimo... siamo solo lavoratori! Chi mai ci prende sul serio?”. Tutti pensavano che fossi troppo gentile con loro.

La quantità di verdure e di carne che avevo a disposizione non era sempre sufficiente. Quando non ce n'era abbastanza, mangiavo di meno o mangiavo sottaceti e lasciavo che gli operai si saziassero. Quando c'erano degli avanzi, li mangiavo io e servivo ai lavoratori il cibo appena cucinato.

Quando gli operai mi hanno visto mangiare gli avanzi non hanno capito perché lo facessi e mi hanno chiesto: “Perché sei così frugale? Gli avanzi, li puoi semplicemente buttare via!”. Ho replicato: “Dobbiamo cercare di non sprecare le cose anche se non sono nostre. Non va bene sprecare nulla!”. In seguito alcuni lavoratori hanno mangiato volontariamente gli avanzi con me. Tutti hanno imparato a non sprecare le cose.

Quando il proprietario andava in un bel ristorante, a volte portava in fabbrica alcuni piatti deliziosi, ed io servivo sempre quel cibo agli operai. Dopo un po', discutendo tra loro, gli operai hanno iniziato a dire: “Come possono esserci persone così brave? I cuochi di solito tengono per sé il cibo migliore e raramente lo danno agli altri... gli alimenti migliori li portano persino a casa! Ma il nostro cuoco non porta mai niente a casa e non spreca nulla. Dove si potrebbe trovare un'altra persona così buona?!”. Gli operai, in seguito, hanno raccontato al direttore quello che facevo.

Parlare a favore del cuoco

La cucina non aveva il riscaldamento quindi d'inverno faceva freddo. Non ci pensavo molto perché sentivo che se gli altri potevano sopportarlo, allora potevo farlo anch'io. Un giorno il contabile e due addetti alle consegne hanno detto al direttore: “Guarda quanti soldi ti ha fatto risparmiare il cuoco. Non spreca nulla e cucina con molta cura. Tuttavia in cucina non c'è riscaldamento! Non trovi che sia ingiusto nei suoi confronti?”.

In quel momento non ero presente, mi ha raccontato della conversazione uno degli addetti alle consegne. Ha detto: “Oggi abbiamo chiesto al direttore di installarti una stufa o un radiatore... fa freddo in cucina!”. In pochi giorni il direttore ha fatto mettere un radiatore in cucina. Nella stanza c'era anche un 'kang' (stufa da letto), quindi è diventata abbastanza calda.

Un altro direttore mi ha invece portato una stufa elettrica. Gli operai erano molto contenti e mi hanno preso in giro affermando che neanche i direttori avevano tre stufe. Ho riso, pensando che era stato il compassionevole Maestro ad aver fatto tutto questo per me.

Ho chiarito la verità sulla persecuzione ai lavoratori e mi hanno chiesto cose che non capivano. Dopo un po' la maggior parte di loro ha capito come stavano davvero i fatti. Ho poi iniziato ad aiutarli a dimettersi dal Partito Comunista Cinese (PCC) e dalle sue organizzazioni giovanili.

In seguito due operai hanno iniziato a praticare la Falun Dafa. Trovavano il tempo per leggere i libri della Dafa durante il giorno e facevano gli esercizi con me la sera. Quando uno di loro ha provato per la prima volta a praticare il quinto esercizio è stato in grado di sedersi nella posizione del loto per mezz'ora. Ha raccontato che quando meditava, non aveva alcun pensiero nella mente e si sentiva come se fosse seduto all'interno di un guscio d'uovo.

Dimettersi dalle organizzazioni del PCC

Poiché in fabbrica venivano molti acquirenti per ritirare le merci, ho fatto del mio meglio per chiarire loro i fatti e dare loro opuscoli informativi. Dopo un po' tutti i lavoratori sapevano chi non si era ancora dimesso dal PCC e quando ne veniva assunto uno nuovo, mi dicevano: “C'è un operaio nuovo... vieni ad aiutarlo a dimettersi dal PCC”.

Alcuni compratori hanno accettato di lasciare immediatamente il Partito mentre altri hanno dovuto pensarci. Talvolta i lavoratori mi aiutavano e dicevano loro: “Dovresti ritirarti... che senso ha sostenere il PCC? L'abbiamo lasciato tutti!”.

La fabbrica è stata temporaneamente chiusa, ma dopo pochi mesi è stata riaperta. Il proprietario mi ha chiamato per chiedermi se potessi tornare. Ho deciso di non ritornare a lavorare in quel posto perché tutti i dipendenti della fabbrica e la maggior parte dei compratori si erano ormai dimessi dal PCC.

Tuttavia il proprietario mi ha chiamato tre volte, esortandomi a tornare. Ho quindi deciso che avrei accettato il lavoro nel frattempo che cercava un'altra persona. Il proprietario ha detto: “Assumerò unicamente un praticante della Falun Dafa!”. Alla fine del mese mi ha dato 300 yuan in più e in seguito ha trovato un altro praticante della Falun Dafa per sostituirmi.

Indipendentemente da quanto facciamo, in realtà stiamo solo adempiendo ai nostri voti preistorici. So che non saremmo in grado di fare nulla senza la protezione del Maestro e la guida della Dafa. Devo fare bene le tre cose e salvare le persone! Il Maestro deve sopportare molto per ogni singolo giorno in cui la rettifica della Fa viene rimandata. Quindi dobbiamo avere a cuore ogni singolo momento, coltivare bene noi stessi e salvare più esseri senzienti.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale


Versione cinese