(Minghui.org) L'Ufficio 610 ed il Comitato per gli Affari Politici e Legali (PLAC) della contea di Xinwu, ad Huaihua, nell’Hunan, hanno dato istruzioni alle imprese locali ed alle agenzie governative di molestare i loro dipendenti in pensione che praticano il Falun Gong. Tutti i praticanti, malgrado le pressioni ricevute affinché rinunciassero al loro credo, sono rimasti fermi nella loro fede.

Il Falun Gong è una disciplina spirituale perseguitata dal regime comunista cinese dal 1999. Sia l'Ufficio 610 che il PLAC sono agenzie extragiudiziali incaricate di sovrintendere alla persecuzione.

Intorno alle 8:00 del 22 novembre tre funzionari della fonderia della contea di Xinwu, tra cui il segretario del Partito ed il direttore dell'ufficio, hanno visitato la casa di Zhang Shiliang, un pensionato della fabbrica, sulla settantina, minacciando di sospendergli la pensione se non avesse rinunciato al Falun Gong, ma l’uomo si è rifiutato di farlo.

Peng Tingji, settantotto anni, è una pensionata dell'ospedale popolare della contea di Xinfeng. I dirigenti del nosocomio l'hanno convocata la mattina del 25 ottobre, ordinandole di rinunciare alla pratica del Falun Gong, ma lei non ha collaborato con loro, anzi, ha cercato di chiarire loro la verità sul Falun Gong.

Intorno al 22 ottobre i membri dello staff del comitato residenziale locale hanno molestato Luo Jufeng, una verduriera di sessant'anni, cercando di costringerla a smettere di praticare il Falun Gong. Luo ha risposto: "Non posso mentire, vivo secondo i principi di Verità, Compassione e Tolleranza, e mi sforzo di essere una buona persona" e loro se ne sono andati.

Yang Faxiu, settantasei anni, è un'impiegata in pensione del grande magazzino della contea di Xinfeng. Un uomo di nome Yang (cognome sconosciuto), segretario del Partito del Comitato Affari Politici e Legali della contea di Xinfeng, l'ha molestata a casa il 13 ottobre. Ha cercato tre volte di entrare in una stanza dove Yang teneva il suo materiale del Falun Gong, ma lei l’ha spinto fuori, così lui ha minacciato di mandarla in un centro per il lavaggio del cervello ma, quando ha visto che Yang non si è scoraggiata, se n'è andato.

Cao Huiping, dell'ufficio 610 della contea di Xinfeng, ed un altro ufficiale sono andati di nuovo a casa di Yang il 22 ottobre per molestarla, ma lei si è ancora rifiutata di rinunciare al Falun Gong, dicendo che le sarebbe stato impossibile.

Anche Wu Yundi, di settant’anni, pensionata dell'ex fabbrica di tabacco di Xinfeng, è stata molestata. Il personale dell'Ufficio Affari Civili della contea di Xinwu ha bussato alla sua porta il 21 novembre. Lei intendeva farli entrare per chiarire loro i fatti sul Falun Gong, ma quando un uomo di nome Yang dell'ufficio locale degli affari civili, sostenendo di essere responsabile degli affari del Falun Gong, ha detto che voleva fare delle foto dopo essere entrato, Wu ha deciso di non aprire la porta. Ha anche rifiutato di rinunciare al Falun Gong come richiestole e, quando hanno intimato a suo figlio di fare la promessa al posto suo, lui non ha collaborato con loro.

Wu ha continuato a dire loro che praticare il Falun Gong è legale e li ha esortati a non fare nulla contro la loro coscienza. Prima che finisse di parlare, hanno fotografato la sua casa e se ne sono andati.

Yang Fengmei, di circa sessant’anni, pensionata dell'ufficio del personale della contea di Xinfeng, il 25 novembre ha ricevuto una chiamata dal suo ex datore di lavoro, che le ha ordinato di andare a parlare con qualcuno del governo della città, ma lei ha rifiutato.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale.


Versione cinese