(Minghui.org) Ho iniziato a praticare la Falun Dafa nel 1997, ho 70 anni, ho lavorato nel settore sanitario e ora sono in pensione. Percorrendo a ritroso il mio sentiero di coltivazione, è chiaro che il Maestro mi ha guidata in ogni passo: oggi non sarei qui senza la sua salvifica misericordia.

Nel 2020 in Cina, durante l'inizio della pandemia, sono state messe in isolamento città, villaggi e persino i distretti comunali, questo stato di cose ha reso più difficile salvare le persone. Ho pensato: “La pandemia è stata voluta dalle Divinità. Il virus non può colpire i praticanti della Dafa. Più la situazione è difficile, più dovremmo sforzarci di fare le tre cose. I praticanti sono qui per assistere il Maestro durante la rettifica della Fa, e l'unica speranza che hanno gli esseri senzienti di essere salvati siamo noi!”.

Non c'erano molte persone in giro e quelli che c'erano avevano le mascherine, camminavano in fretta e cercavano di non avvicinarsi troppo alle persone. In queste circostanze, come avrei potuto chiarire loro la verità? Così ho deciso di distribuire gli opuscoli informativi e di affiggere manifesti sulla Falun Dafa.

Dal sito web Minghui.org ho scaricato i file con messaggi come: “Il segreto per sfuggire alla pandemia”; “Recita: 'La Falun Dafa è buona', Verità, Compassione, Tolleranza sono buone!' con tutto il cuore”. Ho anche stampato volantini e opuscoli e realizzato manifesti adesivi.

Ogni volta che uscivo, chiedevo al Maestro di rafforzarmi e di aiutarmi a distribuire il materiale a coloro che avevano bisogno di conoscere la verità. Credo che finché manterrò un cuore puro per salvare le persone, il Maestro mi aiuterà.

Ho fatto dei manifesti in grande formato in modo da rendere i messaggi facili da leggere. Di solito li affiggevo da sola durante il giorno. Alcuni praticanti mi hanno chiesta: “Non hai paura di farlo di giorno?”. Io rispondevo: “No! Il Maestro è sempre accanto a me e mi protegge, ci ha dato decine di migliaia di capacità soprannaturali. Di cosa dovrei aver paura?”.

In effetti, il Maestro ci protegge in ogni momento. Diverse volte, mentre affiggevo dei manifesti su un terrapieno, ho notato una sagoma umana alta di statura dietro di me. All'inizio ho pensato che stesse passando qualcuno, ma poi ho notato che la figura rallentava quando io rallentavo; mi fermavo per aspettare che mi raggiungesse.

Quando vedevo che non arrivava nessun altro, osservando in giro vedevo che tutt'intorno non c'era nessuno. Ho compreso che la sagoma alta che vedevo era il Fashen del Maestro! Il Maestro ci ha detto che, dietro ogni studente, c'è il suo Fashen. È proprio vero! Anche se con gli occhi umani non possiamo vederlo, il Maestro è sempre con noi in ogni momento, e si prende cura di noi!

Il misterioso guardiano

Un'altra volta ho avuto bisogno di parlare con un'amica praticante su come salvare le persone durante l'isolamento. Sono andata a trovarla nella sua abitazione, ma l'entrata nel complesso residenziale era chiusa a chiave. Ho fatto il giro attorno al perimetro e quando ho raggiunto il cancello sul retro, ho chiesto silenziosamente aiuto al Maestro dicendogli: “Ho bisogno di incontrare questa praticante per discutere di una cosa importante. Per favore Maestro, aiutami!”.

Pochi attimi dopo, un uomo dall'interno si è avvicinato ed ha aperto il cancello. Sono entrata immediatamente. L'uomo mi ha dato un'occhiata, e senza parlare ha continuato a guardare il suo cellulare. Il fatto inconsueto è che quest'uomo non è uscito. Mi ha semplicemente aperto il cancello e l'ha richiuso dopo che sono entrata. Sembrava che fosse venuto lì solo per farmi entrare!

La praticante era sorpresa di vedermi e mi ha chiesto come fossi entrata. Mi ha riferito che la loro comunità aveva iniziato l'isolamento il giorno prima, e che i residenti potevano passare dal cancello principale solo esibendo i loro documenti. Le ho risposto che il Maestro mi aveva aiutata!

Un'amica praticante stimola una mia riflessione

Recentemente ho aiutato una praticante a modificare il suo articolo di condivisione dell'esperienza per la conferenza online della Fa. Durante la revisione, ho notato alcuni punti dove avrebbe potuto reagire meglio, anche se nel complesso, durante la sua detenzione illegale, il suo comportamento è stato positivo. Tuttavia pensavo che si fosse opposta alla persecuzione basandosi sulla nozione umana di coraggio di una persona comune, invece di usare i pensieri retti di un coltivatore. Ho anche visto il suo odio verso i persecutori e che mancava della compassione che dovrebbe avere un praticante della Dafa. Ho pensato: “Se avesse coltivato meglio e avesse avuto una migliore illuminazione, la persecuzione che ha sopportato forse avrebbe potuto evitarla”.

Nel suo articolo la praticante raccontava di come avesse chiarito la verità sulla Dafa a un venditore ambulante consigliandogli di ritirarsi dal PCC e successivamente dandogli un DVD dei Nove Commentari sul Partito Comunista. Invece di andarsene subito si è soffermata nei pressi; soprattutto perché alcune persone potrebbero fraintendere il contenuto sui Nove Commentari. Qualche attimo dopo ha portato alla bancarella un'altra persona per fare acquisti ed è stata denunciata alla polizia.

Durante altro avvenimento, in carcere, mentre faceva gli esercizi della Falun Dafa, una guardia le ha urlato: “Non puoi fare gli esercizi!”. Lei ha risposto: “Io gli esercizi li farò!”. La guardia ha minacciato di rinchiuderla in isolamento, cosa che poi ha fatto davvero. Non credo che la sua risposta alla guardia fosse sbagliata, ma traspariva il suo atteggiamento conflittuale. Se avesse cambiato il tono, e spiegato pacificamente perché faceva gli esercizi e come ne avesse beneficiato, forse il risultato sarebbe stato diverso.

Poi mi sono chiesta perché avessi quei pensieri sul suo articolo e improvvisamente nella mente mi è apparso qualcosa che il Maestro aveva detto:

“Io ho già detto a voi tutti, nelle mie lezioni della Fa, che quando sorge un conflitto tra due persone, e questo è visto da una terza persona, anche la terza persona dovrebbe pensare a sé stessa: 'Oh, stanno avendo un conflitto. Perché sono qui ad assistervi? È perché ho certi attaccamenti? È perché anch'io ho un problema di quel genere?' Poiché state coltivando, dovete essere veramente responsabili verso voi stessi, e dovete osservare voi stessi”. (Lezione alla conferenza della Fa in Australia)

“Se una faccenda non ha assolutamente niente a che fare con voi o non coinvolge nessuno degli attaccamenti che dovreste abbandonare, raramente incontrerete quella faccenda”. (Insegnamento della Fa nella conferenza in Europa)

Seguendo le parole del Maestro, mi sono guardata dentro e sono rimasta scioccata. Tutti i problemi che vedevo in questa praticante erano anche i miei, ed erano ancora più gravi! La praticante era come uno specchio per me! Il Maestro usa ogni occasione per aiutarmi a migliorare. Sono proprio grata al Maestro!

Dal 2008 la mia casa è diventata un sito di produzione di materiale informativo della Dafa. Senza la protezione del Maestro, sarebbe stato impossibile mantenerlo in funzione senza problemi per tutti questi anni, nonostante le autorità mi abbiano molestata in continuazione. Durante i giorni più difficili del PCC, gli ufficiali mi hanno pedinata, sono stata arrestata e detenuta illegalmente. Le autorità hanno perquisito e saccheggiato più volte la mia casa e mi hanno fotografata contro la mia volontà.

A febbraio, mentre ero a casa stampando degli opuscoli, qualcuno ha bussato alla porta e pensando che fosse un'amica praticante, senza guardare, ho aperto e lì, in piedi, mi sono trovata davanti un ufficiale di polizia e un membro del comitato del distretto residenziale. Mi hanno portato via tutto il materiale e il mio computer portatile.

Anche se in passato avevano messo a soqquadro la mia casa e sospettavano che stessi producendo materiale informativo sulla Falun Dafa, non avevano mai trovato alcuna prova. Questa volta sono venuti proprio mentre stavo stampando, ho considerato l'incidente come un'interferenza del male e, subito dopo, ho chiesto agli altri praticanti di aiutarmi a inviare pensieri retti per dissolverla. Tuttavia, non mi sono guardata dentro per vedere dove avessi sbagliato.

Quando stavo revisionando l'articolo della praticante, all'inizio ho pensato che avrebbe dovuto coltivare meglio. Dopo aver osservato me stessa ed i miei errori, mi sono resa conto di non essere migliore. Produrre materiale sulla Falun Dafa in altre dimensioni è una battaglia tra il bene e il male, ma io non l'ho presa seriamente. Ho aperto la porta con tanta disinvoltura senza prima proteggere i materiali.

Dopo essermi trovata in quella situazione pericolosa, non ho risposto come un praticante della Dafa dovrebbe fare: ho dimenticato di inviare pensieri retti o di chiedere aiuto al Maestro. Li ho semplicemente guardati mentre portavano via tutto. Sto praticando la Dafa da più di 20 anni, eppure ho risposto molto male di fronte alla persecuzione!

Studiare la Fa con una chiara comprensione

Mi sono chiesta perché non avessi inviato pensieri retti per eliminare il male di fronte alla persecuzione. Ho trovato la ragione principale. Era perché non studiavo bene la Fa. Spesso trattavo lo studio come una mera formalità. Ho anche misurato quanto bene facessi dalla quantità di Fa che leggevo o recitavo.

Sebbene io abbia recitato più volte lo Zhuan Falun e abbia memorizzato molti altri insegnamenti del Maestro, non sembrava che avessi una chiara comprensione del perché dover studiare la Fa: ancora peggio se dovessi rispondere alla domanda su come avrei dovuto studiarla.

Ho letto la Fa perché il Maestro ci ha detto di farlo, ma non ho usato la Fa per guidare la mia coltivazione. Inoltre la mia qualità d'illuminazione non era elevata, e non capivo profondamente la Fa, specialmente gli insegnamenti del Maestro sulla negazione degli accordi delle vecchie forze e la mia concentrazione spesso non era buona quando la studiavo. Di conseguenza, ho studiato per anni, ma non mi sono allineata veramente con gli standard della Fa.

Il Maestro ci ha insegnato:

“Quando studiate la Fa, non fatelo tanto per farlo. Dovete studiare con la mente concentrata e dovete studiare veramente voi stessi”. (Alla Conferenza della Fa in Australia; Elementi essenziali per un ulteriore avanzamento III)

Ho scoperto che, sebbene abbia praticato la Falun Dafa per molti anni, non avevo mai coltivato veramente. Quando ho affrontato tribolazioni e prove, non ho usato la Fa per guidare i miei pensieri e le mie azioni. Senza il potere della Fa, non ho potuto superare le avversità che le vecchie forze avevano creato per me.

Rimarrò vigile e ricorderò in ogni momento che sono una praticante della Dafa. Noi coltiviamo il nostro spirito principale. Se il mio spirito principale non è consapevole, sarà facile interferire per le vecchie forze.

Il mio attaccamento fondamentale del risentimento

Un altro mio problema è che non sapevo come guardarmi dentro quando si presentavano i problemi. A volte provavo a cercare dentro di me, ma vedevo solo i problemi in superficie e non li risolvevo alla radice, in questo modo ho mantenuto per lungo tempo alcuni dei miei attaccamenti fondamentali, che ovviamente sono stati ingigantiti dalle vecchie forze. Come risultato sono stata spinta verso un peggioramento della situazione relativa. Per esempio, le mie tribolazioni familiari sono peggiorate sempre di più, e alla fine sono diventate una prova veramente troppo difficile da superare.

Uno dei miei più grandi attaccamenti è il risentimento. Ogni volta che avevo un problema o mi sentivo infelice per qualcosa, provavo rancore; sapevo che era un attaccamento molto cattivo a cui un coltivatore deve rinunciare, appariva ripetutamente ma non ero in grado di eliminarlo. Per esempio, ero solita provare un forte rancore nei confronti del mio defunto marito. Mi lamentavo spesso che si preoccupava solo del suo lavoro e non della famiglia, e che non era premuroso nei miei confronti. Dopo la sua morte, il risentimento si è trasferito verso mia figlia, mi lamentavo che non sapeva cucinare e non era brava nelle faccende domestiche.

L'anno scorso mia figlia è stata investita da un'auto e ha riportato fratture scomposte alla gamba sinistra. Dopo l'incidente, recriminavo perché era immatura e non prestava abbastanza attenzione alla sicurezza. Dopo che si è ripresa, però, mio figlio e sua moglie hanno avuto una crisi matrimoniale.

Con l'aumentare della mia tendenza al risentimento, ho sviluppato altri attaccamenti, tra cui l'invidia, una mentalità conflittuale, guardare gli altri con superiorità e l'irascibilità. Mi lamentavo sempre che la vita era ingiusta con me. Le vecchie forze hanno approfittato delle mie lacune e le hanno ingrandite. Mi hanno creato più problemi in famiglia e hanno mandato le autorità a casa mia per molestarmi. La coltivazione è una cosa seria!

Il Maestro ha detto:

“ ... la coltivazione non è come fare una passeggiata nel parco. Si tratta, come ho detto, di una cosa seria che, oltre tutto, sta più in alto del livello della gente comune ed è molto più difficile di qualsiasi altra cosa che la gente comune fa”. (Terza lezione; Zhuan Falun)

Stiamo coltivando il nostro spirito principale. Io devo veramente studiare la Fa, usare la Fa per guidare ogni mio pensiero, e guardarmi dentro incondizionatamente. Solo allora posso eliminare i miei attaccamenti, elevare la mia xinxing e allinearmi con la Fa. Solo guardando dentro di me posso negare le predisposizioni delle vecchie forze. Quando il male è dissolto, anche le tribolazioni familiari si risolvono.

Conclusioni finali

Sebbene abbia fatto alcune cose che un praticante della Dafa dovrebbe fare, sono ancora lontana dal raggiungere i requisiti del Maestro. Per esempio, non ho fatto molto bene nel salvare le persone. La rettifica della Fa non è ancora finita, ma il nostro tempo è limitato. So che non rimangono molte opportunità.

Nel corso degli anni, sono stata testimone dell'imponente potere della Dafa. Il Maestro ha portato via il mio karma e mi ha protetta dalle tribolazioni. Sono molto grata per la Sua misericordia! Sono anche determinata a fare tutto il possibile per coltivare diligentemente nell'ultima tappa del mio viaggio e ripagare la salvezza del Maestro!

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale

Versione cinese