(Minghui.org) Il 6 gennaio 2019, alle ore 4:30 del mattino, io e mio marito stavamo guidando lo scooter elettrico per andare a fare spesa al mercato all’ingrosso. Prima di attraversare un incrocio, abbiamo guardato intorno e abbiamo visto che la strada era deserta. C’erano solo alcuni operai della nettezza urbana che spazzavano la strada. Mentre attraversavamo l’incrocio, un’auto è arrivata improvvisamente ad alta velocità da un’altra direzione e ci ha colpiti frontalmente. Siamo stati sbalzati fuori dallo scooter e ho perso conoscenza subito dopo essere caduta a terra.

Dopo aver ripreso conoscenza, mi sono ritrovata sotto una macchina e non riuscivo a muovermi. Ho visto delle persone vicino a me, ma nessuno si è allungato per aiutarmi. Ho chiesto: “Presto, per favore aiutatemi”. Ma nessuno si è mosso. Mio marito ha nuovamente gridato: “Sbrigatevi. Per favore aiutatela a uscire da sotto la macchina. Sta bene”. Alcuni operai della nettezza urbana si sono radunati intorno e sussurravano: “È ancora viva”. Poi mi hanno aiutata e mi hanno tirata fuori da sotto l’auto.

L’autista era al telefono. Vedendomi ancora viva, si è precipitato e mi ha chiesto: “Come stai? Stai bene? Sta arrivando un’ambulanza. Andiamo all’ospedale per un controllo approfondito. Se hai qualche richiesta, per favore dimmelo”.

L’ambulanza è arrivata mentre stavamo parlando. Il paramedico ha portato una barella e mi ha chiesto di sdraiarmici sopra. Gli ho detto: “Non ho bisogno di andare in ospedale, guarda, sto bene”. L’autista ha detto: “Signora, andiamo. Se hai delle lesioni, mi sentirei molto in colpa. Se qualcosa va storto ne sarò responsabile”.

Ho detto: “Figliolo, sei molto gentile. Sei un bravo ragazzo. Guarda, sto bene. Non sono ferita. La piccola ferita che ho alla mano guarirà in pochi giorni”. Poi mi sono girata e ho detto al personale dell’ambulanza: “Potete andare. Scusate se vi ho disturbato così presto di mattina. Grazie!”.

L’autista ha insistito ancora perché andassi all’ospedale. Era preoccupato del fatto che avrei potuto sviluppare sequele tardive e voleva che mi sottoponessi a un esame. Mentre parlavamo, l’ambulanza è partita.

Ho detto all’autista: “Figliolo, non preoccuparti. Non ti estorcerò nulla. Io pratico la Falun Dafa. Il mio Maestro ci ha detto di considerare sempre gli altri per primi e di non causare problemi alle persone. L’incidente ha ritardato il tuo lavoro?” L’autista mi ha preso la mano dicendo: “Sei così gentile. Avevo fretta di recarmi a lavoro e stavo guidando troppo veloce. Mi dispiace. Voglio comunque che tu vada all’ospedale per un controllo, così posso stare tranquillo. Diamo un’occhiata allo scooter. Pagherò le spese per i danni”. Anche se le parti in plastica degli accessori erano rotte e sparse dappertutto, siamo riusciti a metterlo in moto ed era funzionante. Io e mio marito gli abbiamo detto che era sufficiente che funzionasse normalmente e che non c’era bisogno di ripararlo.

L’autista continuava a ringraziarci. Poi gli ho detto: “Figliolo, era destino che ci incontrassimo questa mattina”. Lui era d’accordo. Ho continuato: “Vista questa predestinazione, devo dirti una buona cosa. Hai sentito parlare di lasciare il Partito Comunista Cinese (PCC) per un futuro sicuro?” Lui ha detto: “No, non ne ho sentito parlare”.

Gli ho spiegato che l’auto-immolazione di Piazza Tiananmen era una messa in scena e che la Falun Dafa si è diffusa in tutto il mondo. Gli ho anche parlato della mistica “Pietra dai caratteri nascosti” nella provincia del Guizhou, del fatto che il Cielo sta distruggendo il PCC e che per avere un futuro sicuro avrebbe dovuto lasciare il PCC. Lui ha prontamente accettato. Mi ha detto che era un membro del Partito che lavorava per il regime e mi ha dato il suo cognome. Gli ho offerto un soprannome da usare per lasciare il PCC e lui ha accettato volentieri il mio aiuto.

Mi ha chiesto il mio numero di telefono, perché voleva chiamarmi più tardi per assicurarsi che stessi bene. Gli ho detto: “Starò bene. Ho la protezione del mio Maestro. Sei davvero un bravo ragazzo. Se sei ancora preoccupato per me, puoi darmi il tuo numero e ti chiamerò se le mie condizioni cambiano”. Prima di separarci, gli ho ricordato di chiedere alla sua famiglia di lasciare il PCC affinché anche loro possano avere un futuro sicuro. Ha accettato senza esitazione.

Mio marito ed io siamo andati con lo scooter al mercato all’ingrosso. Abbiamo fatto la spesa e siamo tornati a casa. Ci siamo preparati per la nostra giornata e abbiamo iniziato a lavorare senza alcun ritardo.

Più tardi mio marito mi ha detto che quando era stato sbalzato in aria dallo scooter era cosciente. Nella sua mente aveva chiesto: “Maestro, per favore salvami!” Poi è piombato sul parabrezza dell’auto, rimbalzato in aria e caduto a terra. Non riuscendo ad alzarsi si era guardato intorno per cercarmi e quando mi ha vista immobile sotto l’auto ha chiesto aiuto al Maestro mentre strisciava verso di me: “Maestro, per favore, salvala. Deve parlare alla gente della Falun Dafa e salvare delle vite!” Sentendomi chiedere aiuto, si è sentito sollevato e ha ringraziato il Maestro. Poi ha chiesto alle persone riunite intorno di tirarmi fuori. Anche lui è stato aiutato dalle persone vicine.

Più tardi, nel pomeriggio, ho iniziato a sentire dolore in tutto il corpo. L’interno della coscia sinistra è diventato nero e viola, segno che la macchina mi era passata sopra. Ho anche notato che avevo il piumino molto strappato. Le perline di plastica degli elastici che mi tenevano indietro i capelli erano state schiacciate nella parte posteriore della testa e avevano provocato un piccolo grumo e un gonfiore. Sembrava che la parte posteriore della testa avesse colpito il terreno abbastanza forte. Che impatto pesante è stato! Senza la protezione del Maestro le conseguenze avrebbero potuto essere disastrose.

Il secondo giorno mio marito ha sentito una stretta e un dolore al petto accompagnati da difficoltà di respirazione. Il viso è diventato rosso fuoco come se stesse soffocando. Sono rimasta accanto a lui e ho inviato pensieri retti. Respirava affannosamente e aveva mani e corpo freddi. Nella sua mente ha chiesto aiuto al Maestro. In quel momento, gli si è aperta la bocca e dalla gola è uscita spontaneamente una discreta quantità di espettorato senza che lui tossisse. Con le lacrime sul volto ha ringraziato il Maestro ad alta voce dopo aver ripreso fiato.

Entrambi siamo guariti completamente in meno di due settimane. Dopo questo incidente, ci siamo guardati dentro e abbiamo trovato molti dei nostri attaccamenti. Sapevamo chiaramente che senza la protezione del Maestro, questo incidente sarebbe stato un disastro per noi.

La nostra vita è cambiata da quando tutti i componenti della nostra famiglia hanno iniziato a coltivare la Falun Dafa. Il cancro di mio marito, i miei problemi cardiaci a causa dei quali avrei dovuto sottopormi ad un intervento chirurgico di bypass e la malattia congenita agli occhi di mio figlio sono tutti scomparsi. La coltivazione della Dafa ha migliorato il nostro carattere morale e la nostra vita è diventata luminosa. La persecuzione malvagia ci ha causato molta sofferenza e dolore, ma non ha potuto far vacillare la nostra determinazione a coltivare la Dafa!

In oltre 20 anni di coltivazione, ci sono stati momenti in cui ho coltivato bene e altri in cui ho avuto difficoltà ad abbandonare i miei attaccamenti. Scrivere queste esperienze mi ha aiutata a non dimenticare mai di essere grata per la salvezza e la protezione compassionevoli del Maestro, e di lodare la bellezza della Dafa. La Falun Dafa è buona!

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell’articolo e sia presente un collegamento all’articolo originale

Versione cinese