(Minghui.org)

Nome cinese: 季大友

Genere: maschile

Età: 77

Città: Xiaogan

Provincia: Hubei

Professione: N/A

Data di morte: N/A

Data dell'ultimo arresto: 27 luglio 2019

Luogo di detenzione più recente: N/A

Il signor Ji Dayou, della città di Xiaogan nella provincia dell’Hubei, non è mai tornato a casa dopo essere uscito per chiarire la verità riguardo alla persecuzione del Falun Gong.

I familiari di Ji sono andati in giro per la città a cercarlo, e solo cinquanta giorni dopo hanno trovato il corpo in decomposizione dell'uomo in un canneto. È stato riferito che gli agenti della stazione di polizia di Chengguan hanno consegnato gli abiti alla sua famiglia, ma non è chiaro se sia stato prima o dopo la scoperta del suo corpo.

Secondo un altro praticante locale, che è stato arrestato per aver parlato alla gente del Falun Gong, gli agenti della stazione di polizia di Chengguan l’hanno minacciato dicendo: "Sai come è morto Ji?". Anche se la polizia non ha menzionato di nuovo Ji, il praticante ha detto che la polizia stava insinuando di averlo torturato a morte.

Prima della scomparsa di Ji, i funzionari dell'Ufficio 610della contea di Yunmeng (un'agenzia extralegale creata appositamente per perseguitare il Falun Gong) e dell'Ufficio di sicurezza interna, l’avevano molestato diverse volte a casa e minacciato di arrestarlo se avesse continuato a parlare alla gente della persecuzione.

Ji ha iniziato a praticare il Falun Gong nel 1996 e dal luglio 1999, ha perseverato nel continuare la pratica e nel fare opera di sensibilizzazione riguardo alla persecuzione. È statopoi arrestato l'11 settembre 2011, dopo essere stato denunciato per aver parlato alla gente del Falun Gong e trattenuto presso il carcere di Anlu per quindici giorni.

Secondo le informazioni raccolte da Minghui, tra il 1999 e il 2019, almeno 976 praticanti del Falun Gong sono stati arrestati a Xiaogan e 27 di loro sono morti a causa della persecuzione, altri 44 sono stati condannati al carcere, 129 ai campi di lavoro, 165 sono stati portati in centri per il lavaggio del cervello ed oltre 30.000 sono stati molestati.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale.

Versione cinese