(Minghui.org) La sera del 18 febbraio, i praticanti della Falun Dafa hanno svolto attività di sensibilizzazione in piazza King George, nel centro di Brisbane, in Australia, per sostenere i 390 milioni di cittadini cinesi che hanno rinunciato alla loro appartenenza al Partito Comunista Cinese (PCC) ed alle sue organizzazioni affiliate.

Il membro australiano del Parlamento, George Christensen, si è rivolto alla manifestazione, affermando: "Sono 390 milioni i cittadini cinesi che hanno preso la decisione di abbandonare il PCC. Tutto ciò rappresenta una importante pietra miliare".

Un altro oratore ha detto che la gente dovrebbe continuare a promuovere il movimento di abbandono del PCC.

Deputato australiano: abbandonare il PCC significa rifiutare l'autorità politica di regime

Il membro del Parlamento George Christensen ha parlato alla manifestazione

George Christensen è volato da Dawson a Brisbane per partecipare alla manifestazione e, nel suo discorso, ha detto: "390 milioni di cinesi hanno scelto di lasciare il PCC. Che notevole pietra miliare! Sono lieto di essere qui con i praticanti del Falun Gong per celebrare questo evento speciale".

Inoltre ha sottolineato che la scelta di rinunciare alla propria appartenenza dimostra che i cittadini cinesi non vogliono più appartenere a questo barbaro regime. Non vogliono essere riconosciuti come parte integrante del PCC.

Ha detto: "Speriamo che altri 390 milioni di persone lascino il partito, perché, in Cina, i comuni cittadini rappresentano le principali vittime del regime, oltre ai tibetani, gli abitanti di Taiwan, di Hong Kong, i cristiani ed i praticanti del Falun Gong".

Secondo lui, il PCC ha commesso tanti crimini brutali, nei confronti di questi gruppi. La gente dovrebbe essere solidale. "Spero che questa pietra miliare si rafforzi, in modo da assistere alla caduta del PCC, per lasciare spazio ad una Cina democratica", ha detto.

Leader della comunità vietnamita nel Queensland: il PCC è alquanto ingannevole

Il Dr. Cuong Bui, presidente della comunità vietnamita del Queensland, ha parlato alla manifestazione

Il dottor Cuong Bui, presidente della comunità vietnamita del Queensland, dopo essere venuto a conoscenza della brutale persecuzione che hanno dovuto subire in Cina, ha parlato pubblicamente a sostegno dei praticanti del Falun Gong.

Ha detto: "Quasi quattrocento milioni di persone hanno abbandonato il PCC. Dobbiamo congratularci per questo, perché si tratta di un incredibile risultato".

Poiché esso viene dal Vietnam, ha spiegato che ha una comprensione chiara del comunismo. "Tale ideologia trasforma le persone in bugiardi. È la dottrina più barbara e malvagia che possa esistere nel mondo".

Bui sa bene che il virus del PCC, diffondendosi a livello globale, ha permesso a molte persone di risvegliarsi: "Guardate cosa è successo negli ultimi due anni: oltre cinque milioni di persone sono decedute per il COVID, ma il PCC ha riferito che le vittime sono state soltanto 4654 in Cina. È il potere politico più ingannevole ed autoritario del mondo", ha sottolineato.

Si può avere pace e libertà solo scegliendo la giustizia

Tenzin Phuntsok Doring, membro del Parlamento tibetano, ha parlato alla manifestazione

Tenzin Phuntsok Doring, membro del Parlamento tibetano e sostenitore dei diritti umani, ha lavorato a lungo con la comunità tibetana. Durante la manifestazione, ha condannato le brutalità del PCC, esprimendo pieno sostegno ai praticanti del Falun Gong, nella resistenza alla persecuzione. Nel suo discorso ha affermato: "Sono entusiasta di apprendere che più di 390 milioni di cittadini cinesi hanno abbandonato il PCC. Dovremmo continuare ad impegnarci in questa direzione fino a quando ogni cittadino cinese lascerà il partito".

"Come figlio di un ex criminale politico tibetano, anch'io sono stato perseguitato dal PCC; questa non è solo una storia. Ciò che il regime ha fatto ai tibetani, ai residenti cinesi ed ai praticanti del Falun Gong, dimostra che il regime è capace di condizionare le idee e la libertà delle persone. Negli ultimi settant'anni, sono stati uccisi milioni di cinesi, tra cui tibetani, residenti di Hong Kong e praticanti del Falun Gong".

Doring ha sottolineato: "Qui celebriamo e sosteniamo coloro che hanno rinunciato alla loro appartenenza al PCC. Solo scegliendo la giustizia si può avere pace e libertà".

Coloro che lasciano il PCC hanno una coscienza

La signora Zhang di Hong Kong

Zhang, che viene da Hong Kong, ha partecipato alla manifestazione. Ha spiegato che ciò che il PCC ha fatto ad Hong Kong, l'ha aiutata a scoprire la natura malvagia del regime. "Sono decisamente favorevole ad abbandonare il PCC, che è il partito più malvagio al mondo, perché si è reso responsabile di terribili crimini", ha affermato.

Ha aggiunto: "Molte persone si sono unite al Partito per miseri guadagni personali. Quelli che hanno scelto di rinunciarvi, si possono veramente considerare delle brave persone. I 390 milioni di persone che hanno rinunciato al PCC, hanno capito la verità e ciò significa che hanno una coscienza. Un giorno il PCC sicuramente si scioglierà e speriamo che quel giorno arrivi presto".

Un uomo anziano che ha fatto un viaggio speciale per partecipare alla manifestazione ha detto: "In Cina, chiunque pratichi il Falun Gong viene calunniato e perseguitato. Peggio ancora, può subire il prelievo forzato di organi, per essere venduti a scopo di lucro. Dovremmo continuare a lottare per i diritti umani e la libertà di credo".

Ha detto ai praticanti: "Avete fatto bene!".

Scenario: Cos'è la Falun Dafa

La Falun Dafa (conosciuta anche come Falun Gong) è stata introdotta per la prima volta al pubblico dal signor Li Hongzhi a Changchun, in Cina, nel 1992. La disciplina spirituale è ora praticata in oltre cento tra Paesi e regioni in tutto il mondo. Milioni di persone hanno abbracciato gli insegnamenti basati sui principi di Verità, Compassione e Tolleranza eincludono cinque esercizi dai movimenti aggraziati, sperimentando un miglioramento della salute fisica e spirituale.

Il 20 luglio 1999 Jiang Zemin, ex capo del Partito Comunista Cinese (PCC), avvertendola crescente popolarità della disciplina spirituale come una minaccia all'ideologia atea del PCC, ha emesso l’ordine di perseguitare il Falun Gong.

Negli ultimi ventidue anni Minghui.org ha confermato la morte di migliaia di praticanti del Falun Gong durante la persecuzione, ma si sospetta che il numero effettivo sia molto più alto. Molte altre persone sono state imprigionate e torturate per la loro fede.

Numerose prove dimostrano che il PCC ha ordinatoil prelievo forzato di organi da prigionieri di coscienza detenuti, che sono stati assassinati per rifornire l'industria cinese dei trapianti in forte espansione.

Sotto la direzione personale di Jiang, il PCC ha istituito l'Ufficio 610, un'organizzazione di sicurezza extralegale con il potere di scavalcare la polizia ed il sistema giudiziario, la cui unica funzione è quella di portare avanti la persecuzione della Falun Dafa.

Le opinioni espresse in questo articolo rappresentano i punti di vista o le comprensioni dell'autore. Tutti i contenuti pubblicati su questo sito web sono protetti dal copyright di Minghui.org. Minghui produrrà raccolte dei contenuti online regolarmente e in occasioni speciali.

Versione cinese