(Minghui.org) Il 29 gennaio 2020, sei giorni dopo che le autorità di Wuhan, provincia dell’Hubei, hanno messo in lockdown tutta la città per frenare l'epidemia di coronavirus, un residente locale di settantacinque anni ha iniziato ad avere la febbre e la diarrea.

Pensando che fosse un raffreddore, ha preso delle pillole cinesi alle erbe e non ci ha prestato molta attenzione. Tuttavia due giorni dopo, ha perso l'appetito e accusato una forte nausea. Non poteva assumere alcun cibo solido, ma solo un po' di spaghetti o di congee. Non molto tempo dopo ha iniziato a tossire e si è sentito molto debole.

Il 1° febbraio è andato in un ospedale locale e gli è stato detto che aveva contratto il Covid-19, tuttavia poiché l'ospedale era già sovraffollato, gli è stata fatta un'iniezione ed è stato rimandato a casa. Due giorni dopo è diventato disponibile un letto dell'ospedale ed è stato ricoverato. Nel frattempo, la sua famiglia è stata messa in quarantena.

Il 4 febbraio è stato trasferito in un altro ospedale specializzato nella cura delle malattie contagiose. Nei primi giorni del ricovero ha avuto difficoltà a respirare e gli ci è voluto un'intera giornata per finire il cibo della colazione.

Quando il suo compagno di stanza è morto di Covid-19, si è spaventato molto. Successivamente è stato trasferito in un'altra stanza.

Proprio in quel momento ha ricordato che sua moglie, che pratica la Falun Dafa da oltre venti anni, gli ricordava spesso di recitare le frasi di buon auspicio: “La Falun Dafa è buona” e “Verità, Compassione e Tolleranza sono buone”, in quanto avevano portato benedizioni a molte persone.

L'uomo ha cominciato a recitare le frasi aggiungendo alcune parole: “Maestro Li [il fondatore della Falun Dafa], per favore salvami!”. Successivamente, le sue condizioni hanno iniziato a migliorare e si è ripreso rapidamente. Dopo dieci giorni è stato dimesso dall'ospedale! Era sorpreso dal fatto che mentre un gran numero di persone erano morte a causa dell'infezione virale a Wuhan, lui si era ripreso dalla malattia velocemente nonostante l'età avanzata. Era grato al Maestro Li e alla Falun Dafa per avergli salvato la vita.

Oltre al suddetto residente di Wuhan, un'altra praticante ha riferito che i suoi vicini, sulla settantina l'una e sull'ottantina l'altro, avevano beneficiato fisicamente dal recitare le frasi della Falun Dafa.

Molti dei suoi vicini le hanno detto: “La Falun Dafa è davvero grande! Se tutti seguissero i principi di Verità, Compassione e Tolleranza, la moralità delle persone migliorerebbe e nessuno farebbe più cose cattive per danneggiare gli altri”. Adesso recitano spesso le frasi di buon auspicio e godono tutti di buona salute.

Un giorno la praticante ha dato a una donna del materiale della Falun Dafa, che si è poi offerta di pagarlo, ma la praticante ha gentilmente rifiutato, spiegando che sperava solo che la gente capisse i fatti e che non voleva niente in cambio.

Un segretario del villaggio sulla settantina aveva solitamente reazioni forti dopo aver consumato dell'alcol, nondimeno la condizione è scomparsa dopo che ha iniziato a recitare le frasi. Anche il marito della praticante si è ripreso dalla diarrea e dal vomito ripetendo le frasi!

Articolo correlato in cinese:

老太太-“真善忍太好了,大法太好了-”

Le opinioni espresse in questo articolo rappresentano i punti di vista o le comprensioni dell'autore. Tutti i contenuti pubblicati su questo sito web sono protetti dal copyright di Minghui.org. Minghui produrrà raccolte dei contenuti online regolarmente e in occasioni speciali.

Versione cinese