(Minghui.org) Coltivare noi stessi e risvegliare la coscienza degli esseri senzienti è la missione di ogni praticante della Dafa, qualcosa che ha sempre avuto la priorità nella mia mente. Durante la pandemia, ho continuato a chiarire la verità.

Non lasciarsi turbare

Nel gennaio 2020, tutti i quartieri e gli incroci della mia città sono stati chiusi a causa dello scoppio del virus del PCC a Wuhan. L’ingresso al mio quartiere era sorvegliato da guardie giurate. Tutti quelli che entravano o uscivano dovevano firmare dei documenti. Ho sempre pensato di essere una praticante della Dafa e che la mia missione è risvegliare la coscienza degli esseri senzienti. Nulla poteva fermarmi. Prima di uscire per chiarire la verità sulla Dafa, inviavo pensieri retti. Nel cestino della bicicletta avevo una borsa piena di materiale informativo per chiarire la verità, nessuno mi ha mai fermata ai posti di blocco.

Sono andata in un villaggio vicino alla mia città. Ho lasciato la bicicletta all’ingresso del villaggio prima di andare a distribuire i materiali della Dafa porta a porta. Se c’erano persone a casa, parlavo con loro di persona. Altrimenti, mettevo le brochure sugli stipiti delle porte.

Una volta, qualcuno ha gridato dietro di me: “Cosa stai facendo?!” Mi sono girata e ho visto un giovane sulla trentina che mi stava fissando. Sembrava un po’ ostile. Ho sorriso e gli ho detto: “Giovane, ho 70 anni. Quali brutte cose posso fare? Sono venuta qui per portare benedizioni ai residenti. Voglio che tutti sappiano come stare al sicuro in mezzo alla pandemia. La pandemia è molto grave. Ha un obiettivo: il Partito Comunista Cinese (PCC). Il Partito promuove l’ateismo, non crede che il bene sarà premiato e il male punito. È davvero corrotto. Hanno rubato miliardi di dollari alla gente e ora le persone lottano per sopravvivere. Non c’è giustizia per le persone. Il virus del PCC prende di mira il Partito. Dobbiamo salvare le nostre vite. Dobbiamo dimetterci dal PCC e dalle sue organizzazioni giovanili. Le preziose frasi ‘La Falun Dafa è buona. Verità-Compassione-Tolleranza sono buone’ possono salvare vite umane”.

Il giovane ha capito quello che ho detto e mi ha risposto: “Zietta, hai ragione. Sono d’accordo con te.” In quel momento è uscita di casa la sua famiglia e il ragazzo ha detto loro: “Questa zia viene da fuori città. È una praticante della Falun Dafa ed è venuta qui per portarci benedizioni...” Ha ripetuto quello che gli avevo detto prima. Poi ho chiarito ulteriormente la verità alla sua famiglia.

L’intera famiglia ha deciso di lasciare le organizzazioni del PCC, tranne il padre del giovane che ha detto: “Il PCC mi paga”. Ho detto: “Non è il PCC che ti paga. Hai lavorato duramente per tutta la vita. Ti meriti la pensione. Perché il PCC non paga i salari a quei senzatetto? Gli alti funzionari hanno rubato decine di miliardi di dollari guadagnati duramente dalle persone. Hanno diverse amanti e numerose case. Dimettersi dal PCC può salvare le vite umane. Quando ti sei unito al PCC, hai alzato la mano destra e hai fatto voto che avresti dedicato la tua vita al PCC. Quello era un voto vizioso. Non dovresti riconoscerlo. Devi ritirare il voto e dimetterti dal PCC così quando il PCC sarà distrutto dal Cielo, non dovrai più preoccuparti per te stesso”.

Alla fine ha capito e ha detto: “Mi sono unito ai Giovani Pionieri. Voglio dimettermi”.

“Di che cosa hai paura?”

La mattina dopo, sono andata in cima a una montagna a nord. C’erano molte serre di ortaggi. Dall’altro lato delle serre c’erano case residenziali dove sembrava vivessero i contadini . Sono andata di porta in porta.

Una di queste case aveva la porta semiaperta. Mentre stavo appoggiando l’opuscolo sulla porta, un uomo l’ha aperta e mi ha chiesto: “Cosa stai facendo? Cosa stai consegnando?” Gli ho risposto: “Pensavo che nessuno fosse in casa. Voglio solo trasmettere un messaggio importante”. Gli ho spiegato che l’epidemia e i disastri stanno prendendo di mira il PCC. Gli ho anche detto che recitare le frasi “La Falun Dafa è buona” e “Verità, Compassione, Tolleranza sono buone” può salvare vite umane.

“Non ti credo, dovresti andartene”.

Gli ho risposto: “Ho 70 anni. Ho camminato sul sentiero roccioso fino a questa montagna. Perché pensi che io voglia soffrire? Sono venuta per salvare vite umane perché ci sono disastri che stanno per arrivare. Ti informo su come poterti salvare”.

Sembrava aver compreso un po’ le mie parole e ha detto: “Hai davvero 70 anni?” “Certo”, ho risposto. Sorridendo ha continuato: “Pensavo stessi esagerando. Beh, ti credo”. Poi mi ha detto che aveva aderito ai Giovani Pionieri. Al suo fianco c’era la nipote e ha detto: “Anche mia nipote si è unita ai Giovani Pionieri. Ci dimettiamo entrambi”.

La casa successiva era sorvegliata da un cane che abbaiava molto forte. Ho paura dei cani da quando ero piccola e quindi esitavo ad andare avanti. L’uomo mi ha detto: “Sei sotto la protezione del Cielo. Di che cosa hai paura?”. Ho capito che il Maestro mi stava dando un suggerimento attraverso le sue parole. Ho proseguito sulla strada, ma dato che il cane era vicino alla porta, ho saltato quella casa.

Dopo aver finito quella fila di case, mi sono voltata e sono passata alla fila successiva. Sulla via del ritorno, ho incontrato una signora che mi ha detto: “Sono la vicina dell’uomo con cui hai parlato prima. Ho sentito la tua conversazione. In passato sono entrata a far parte dei Giovani Pionieri. Anch’io voglio dimettermi. A causa del mio cane, non hai lasciato un opuscolo sulla mia porta. Volevo leggerlo, quindi ne ho preso uno dalla porta di un vicino. Per favore, ne lasceresti un altro per lui?”

Chiarire la verità nella mia città natale

La maggior parte dei miei parenti sono agricoltori. I miei genitori vivono in un quartiere di agricoltori nella mia città natale.

Un giorno, ho incontrato una signora che si prendeva cura di suo nipote. Le ho consegnato un opuscolo di chiarimento della verità e ho detto: “Scusami, ho un opuscolo per te. Leggilo e capirai molte cose che stanno accadendo ora”. Ha detto: “Non sono interessata. Non ci credo. Sono buddista”. Ho detto: “Questa è la mia città natale. Vivevo qui. La pandemia è molto grave. Devo farti sapere la verità in modo che tu possa stare al sicuro. Anche se sei buddista, dovresti comunque stare al sicuro in mezzo ai disastri. Il PCC promuove l’ateismo. Combatte contro il Cielo e la Terra. Non crede che il bene sarà ricompensato e il male punito. È corrotto sin dalla sua nascita. Più di 80 milioni di cinesi sono stati uccisi durante i passati movimenti politici e la grande carestia. Non dobbiamo lasciarli morire per niente. Il Cielo distruggerà il PCC per i peccati che ha commesso. Se ti sei unita a una qualsiasi delle organizzazioni del PCC, devi dimetterti”.

Non ha detto niente. Ho pensato che avesse bisogno di pensarci e mi sono diretta al quartiere successivo nel quale tre o quattro signore erano sedute e chiacchieravano insieme. Sono andata a salutarle: “Buongiorno, come state?” In coro hanno risposto: “Molto bene”. Anche la signora che avevo incontrato prima ci ha raggiunte e si è unita alla nostra conversazione. Ho detto: “Lavoravamo insieme nello stesso gruppo. Questa è la mia città natale. È passato così tanto tempo che nemmeno ci riconosciamo”. Una signora ha menzionato un nome e mi ha chiesto se conoscevo questa persona. Ho detto: “Sono io!” Questo fatto ha davvero aperto la conversazione e avvicinato tutte.

Ho detto: “Sono venuta qui per parlarvi di una questione importante. Con lo scoppio del virus del PCC, tutti sono spaventati. Il PCC promuove l’ateismo e calunnia Budda e divinità. Oltre 80 milioni di cinesi sono morti a causa del PCC. Jiang Zemin ha corrotto l’intera nazione. Il denaro guadagnato con fatica dalla gente è stato rubato dai funzionari corrotti. Le persone hanno sofferto davvero tanto. Ora il PCC ha portato questa piaga sulla gente. Per salvare la vostra vita, dovete dimettervi dalle organizzazioni del PCC. Il virus ha gli occhi e prende di mira il Partito”. Ho dato loro vari opuscoli e amuleti per chiarire la verità. Erano tutte felici di prenderli e hanno accettato di dimettersi.

Una volta ero in un negozio di carbone. Cinque o sei operai erano seduti insieme. Sono andata a parlare con loro: “Siete in pausa? Il carbone si vende bene?” Uno di loro ha risposto: “È dura. Sempre più persone si trasferiscono in edifici moderni. Le vendite del carbone stanno diminuendo sempre più”. Ho chiarito loro la verità e ho dato loro alcuni opuscoli e amuleti. Uno di loro mi ha detto scherzando: “Se mi dimetto, mi paghi?” Ho risposto: “Dimetterti ti salverà la vita. I soldi potrebbero salvarti la vita?” Alla fine hanno tutti deciso di abbandonare il PCC.

Salvezza

All’inizio di quest’anno, mi sono resa conto che avevo dei tumori benigni sia alla clavicola sinistra che a quella destra. Avevano le dimensioni di palline da ping-pong. Quando uscivo per distribuire materiale per chiarire la verità, di solito portavo una borsa sulle spalle. Le cinghie li schiacciavano ed era molto doloroso. Ho pensato che non avrei dovuto prestarci molta attenzione. Dovevo uscire per salvare esseri senzienti. Se mi facevano provare dolore, anche io potevo fare lo stesso con loro. Sono uscita tutti i giorni per chiarire la verità. A poco a poco non ho nemmeno più pensato ai tumori.

Un giorno, mentre stavo facendo la doccia, ho scoperto che i tumori erano scomparsi. Pensavo che il Maestro li avesse rimossi per me.

A mezzanotte del Capodanno cinese 2019, stavo per fare la mediazione seduta. All’improvviso ho sentito un liquido caldo nella cavità nasale. Scorreva fino alla gola. Era come un versamento. Ho dovuto continuare a ingoiarlo. Dopo circa mezz’ora, ha rallentato un po’. Mi sono asciugata la bocca con la mano. C’era sangue appiccicoso su tutta la mano e sui vestiti. Mezz’ora dopo, l’emorragia finalmente si è fermata.

In quel momento, ho sentito la mia mente diventare particolarmente lucida. Mi sono lavata le mani e ho cambiato i vestiti. Ho bruciato nove bastoncini d’incenso e ho detto: “Grazie Maestro per avermi salvata da un altro disastro. Altrimenti, mi sarebbero potute accadere cose molto brutte”.

Quando stavo per andare a dormire, improvvisamente mi sono ricordata che c’erano ancora poche dozzine di opuscoli per chiarire la verità. Dovevo distribuirli. Mi sono messa la giacca e sono corsa a distribuirli.

Mentre tornavo a casa, ho guardato le luci del Capodanno cinese nelle case delle persone e mi sono molto commossa. Non ho potuto fare a meno di recitare una parte della poesia del Maestro:

“La gente mi chiede il significato della coltivazione

La risposta e che mi permette di trovare il mio vero sé

Conoscere lo scopo di essere un umano

E capire dove stiamo andando”

(“Il mondo umano è un labirinto”, Hong Yin V)

Versione cinese