(Minghui.org) Ho iniziato a praticare la Falun Dafa nel 1996 e, nel giro di due mesi, tutte le mie malattie sono scomparse. Potevo camminare in scioltezza ed in modo naturale.

Prima di allora, soffrivo di un grave disturbo d'ansia cardiaca, una neuropatia autonomica e la sindrome di Ménière. Di conseguenza, soffrivo di stanchezza cronica, insonnia ed ictus; spesso svenivo. Per questo motivo, ero spesso in congedo per malattia dal lavoro e mio marito viaggiava sempre per cercare i migliori medici, nella speranza di riuscire a curarmi. Tutto questo influiva anche sulle sue prestazioni lavorative.

Prima di ogni viaggio di lavoro, mio marito si preoccupava di come comunicarmi la sua prossima assenza. Appena lo venivo a sapere, svenivo per lo stress di essere lasciata a casa da sola. Era un incubo per tutta la mia famiglia.

È stato il Maestro Li, fondatore della Falun Dafa, a salvarmi. Mi ha donato una buona salute, mi ha aiutata a diventare una persona migliore e mi ha guidato, sulla via del ritorno alle mie origini. A quasi settant'anni anni, ora sono più sana di alcuni giovani che ne hanno venti. In famiglia faccio tutto, comprese le faccende domestiche, e mi prendo cura dei miei nipoti e dell'anziana madre. I miei familiari, i vicini ed i colleghi di lavoro hanno potuto constatare tutto questo.

Nel tempo libero condivido spesso con la gente le esperienze positive che ho avuto praticando la Falun Dafa e sfido la propaganda di odio, perpetrata dal Partito Comunista Cinese (PCC), nei confronti della pratica. Esorto anche le persone a separarsi dalle organizzazioni del PCC, al fine di sperare in un futuro migliore. Di seguito sono riportati alcuni esempi.

"Farò qualunque cosa mi dirai di fare"

Una volta ho parlato della Dafa con tre persone davanti ad un negozio. Dai tradizionali valori morali cinesi ai principi di Verità-Compassione-Tolleranza, tanto amati dai praticanti. Ho spiegato loro cos'è veramente la Falun Dafa e perché è illegale la persecuzione da parte del PCC.

Un uomo anziano che stava ascoltando in silenzio, improvvisamente ha cominciato a parlare: "Quello che hai detto ha molto senso", ha affermato, "Farò qualunque cosa mi dirai di fare".

"Molte persone sono diventate moralmente corrotte", ho detto sinceramente. "Se più persone potessero ricordare l'importanza di essere buoni, ciò aiuterebbe sia loro che la società in generale".

Poi gli ho detto di tenere a mente le frasi "La Falun Dafa è buona" e "Verità-Compassione-Tolleranza sono buone".

Era molto commosso ed ha detto che le avrebbe ricordate.

Proprio in quel momento, una macchina si è fermata a prenderlo. Quando è ripartita, stava ancora ripetendo le due frasi.

Questo esempio dimostra che le persone stanno aspettando di sentire parlare della Falun Dafa da noi praticanti. Perciò, ogni volta che parlo con loro, parlo sempre della Dafa, in modo che possano essere salvate.

"Aiuterò gli altri a fare lo stesso"

Una volta ho conversato con un venditore ambulante che vendeva palle di riso appiccicoso. Dopo aver appreso cos'è la Falun Dafa e come il PCC ha perseguitato la pratica, ha immediatamente accettato di lasciare le sue organizzazioni.

In seguito, gli ho dato una chiavetta USB con dei video sulla Falun Dafa e gli ho detto: "Questa non ha prezzo". Gli ho spiegato che molte persone si sentono perse nella vita e queste informazioni le avrebbero aiutate. Speravo anche che avrebbe potuto copiare la chiavetta e passarla ad altri, proprio come ho fatto io.

Era convinto. Dopo un po', ha preparato il suo banchetto. "Ora vado a casa e lo guarderò mentre mangio", ha affermato. "Ne voglio parlare anche ad altre persone, perché è veramente importante".

Le sue parole mi hanno commosso ed ho intravisto una speranza per la nostra società.

Un funzionario del governo rimuove l'emblema del partito

Una volta ho spiegato ad una persona i benefici della Falun Dafa, come il PCC abusi del sistema giudiziario cinese per arrestare e torturare i praticanti, come la persecuzione abbia ucciso i praticanti e fatto a pezzi le loro famiglie, e come il regime abbia venduto i loro organi per i trapianti.

"Sai che sono un funzionario del governo che è venuto qui per fare un'ispezione?", mi ha chiesto mostrando la sua carta d'identità.

"Va bene", ho risposto. "Sai, non importa che tipo di lavoro facciamo, la nostra salute e sicurezza sono sempre le più importanti".

Quando ho parlato di lasciare le organizzazioni del PCC per un futuro sicuro, ha subito accettato. Si è anche tolto l'emblema del Partito che indossava ed ha promesso che avrebbe guardato i video, presenti nella chiavetta USB che gli avevo dato.

Salario ritardato

Ho incontrato un uomo in ascensore ed abbiamo parlato un po'. "Il PCC è davvero corrotto, i funzionari prendono tutti i soldi e non ci lasciano quasi nulla", ha detto. "Il mio datore di lavoro non ha avuto soldi per pagarmi negli ultimi mesi. Senza stipendio, non posso più permettermi il riscaldamento".

Ho annuito, aggiungendo che le brutalità del PCC hanno colpito tutti nella società, specialmente i praticanti della Falun Dafa. Per peggiorare le cose, ho detto, il regime si è inventato diverse menzogne, per fomentare l'odio verso la Falun Dafa. Ho spiegato perché le persone dovrebbero tagliare i loro legami con esso.

Mi ha detto di essere un membro del partito ed era disposto a lasciarlo. Proprio in quel momento, le porte dell'ascensore si sono aperte e ci siamo salutati.

Vice capo della polizia

Una sera d'estate, un uomo era seduto da solo per strada. L'ho salutato e abbiamo iniziato a parlare. Dopo aver sentito che veniva da un'altra città, gli ho chiesto se c'erano molti praticanti della Falun Dafa nella sua regione. Lui ha risposto di sì. In effetti, era il vice capo della polizia e molti praticanti erano stati arrestati.

"Sai, quei praticanti sono persone innocenti. Non darai loro del filo da torcere, vero?", gli ho chiesto.

Abbiamo parlato per un po' e mi ha chiesto perché i praticanti detenuti fanno lo sciopero della fame. "Perché hanno subito un torto", ho spiegato. Ho detto che i praticanti della Falun Dafa vogliono essere cittadini migliori seguendo i principi di Verità-Compassione-Tolleranza.

"Il PCC non solo ha arrestato queste persone innocenti, ma le ha anche costrette a rinunciare alla loro fede", ho continuato. "Sono stati maltrattati senza motivo e non c'è modo per loro di appellarsi. Ecco perché stanno adottando questo approccio pacifico per rivendicare i loro diritti fondamentali".

Mentre continuavamo a parlare, ho risposto a tutte le sue domande. Poi ha accettato di lasciare il PCC. "Questo è un giorno speciale per me, e lo ricorderò bene", ha detto. "Infatti, mia moglie ha una salute cagionevole. Raccomanderò questi esercizi [Falun Dafa] anche a lei".

"Finalmente ti ho trovato"

Una volta ho incontrato un funzionario governativo in pensione. Dopo che abbiamo parlato della pratica e della persecuzione, ha accettato di lasciare le organizzazioni del PCC. Oltre al materiale che gli ho dato, ha chiesto anche una copia dello Zhuan Falun, il libro principale della Falun Dafa. Era molto contento quando gliel'ho data.

Un mese dopo, passando davanti a quel posto, ho visto qualcuno che camminava velocemente verso di me. Era il funzionario.

"Dopo averti incontrato, sono venuto qui ogni giorno ad aspettarti", ha detto. "Finalmente ti ho trovato!".

Ha detto che il PCC è feroce e voleva mettersi al sicuro.

L'ho ringraziato e gli ho ricordato di tenere a mente le frasi "La Falun Dafa è buona" e "Verità-Compassione-Tolleranza sono buone". Ha accettato ed ha ringraziato il Maestro Li, per aver introdotto la Falun Dafa al pubblico.

Più tardi, è tornato al suo vecchio posto di lavoro ed ha parlato con una persona che praticava la Falun Dafa. Dopo aver spiegato al collega ciò che aveva sentito, l’ha esortato a riprendere la pratica. "È così buona. Dovresti continuare a praticare!".

Le parole "Verità-Compassione-Tolleranza"

Nel mese di marzo, una donna di mezza età mi ha chiesto dove era la farmacia più vicina. Le ho indicato il luogo, parlandole anche un po' della Dafa. "Se ti ricordi e reciti le frasi "La Falun Dafa è buona" e "Verità-Compassione-Tolleranza sono buone", sarai benedetta", le ho spiegato.

All'udire le parole "Verità-Compassione-Tolleranza", i suoi occhi si sono illuminati. Tenendo le mie mani, i suoi occhi erano umidi e le lacrime le scendevano sulle guance.

"So che stavate aspettando queste parole", ho detto. "Abbiamo bisogno di persone buone in questo mondo. Credimi, saranno benedette".

Queste parole la rallegrarono e continuammo a conversare. Era disposta a lasciare il PCC e mi ha ringraziato più volte.

Un giorno d'estate, ho visto due uomini fuori da un ristorante e mi sono fermata a parlare un po' con loro. Provenivano da Tianjin ed erano in viaggio d'affari. "Fa così caldo oggi. Come mai te ne vai in giro invece di stare in casa?", ha chiesto uno di loro.

Ho detto loro che non potevo starmene seduta a non fare nulla, quando così tante persone innocenti vengono perseguitate per il loro credo. Da quando il PCC ha iniziato a perseguitare la Falun Dafa nel luglio 1999, decine di milioni di praticanti sono stati arrestati e torturati.

Entrambi sono rimasti colpiti dalle mie parole ed hanno ringraziato il Maestro Li, per aver presentato la Dafa al pubblico.

"Dopo essere tornato a casa, cliccherò "mi piace" per la Falun Dafa online", ha detto uno di loro.

"Anch'io!" ha detto un altro. "Anch'io voterò per la Falun Dafa!".

Agente di polizia: non mi interessa la sorveglianza e lascerò il partito

Vivo nel nord-est della Cina ed ogni anno prepariamo le verdure sottaceto. Il terzo giorno della festa del Capodanno cinese del 2010, diversi amici sono venuti a trovarmi per gustare i miei ravioli fatti in casa con ripieno di verdure sottaceto. Avevo preparato per loro alcuni DVD, assieme ad altro materiale ed ho parlato della Dafa durante il pasto.

Uno di loro era un ufficiale che lavorava nella locale divisione di polizia criminale. Ha gridato nel cortile: "Lascerò il PCC!".

Guardandosi intorno, ha visto le telecamere di sorveglianza, installate dai funzionari del villaggio.

"Beh, non mi interessa la sorveglianza. Lascio il Partito!", ha gridato.

Anche molti altri hanno detto che lasceranno il PCC.

"Non voglio essere lasciata indietro. Smetterò anch'io!" ha detto una donna.

Una buddista sulla quarantina era molto contenta di sentir parlare della Dafa e dei suoi principi di "Verità, Compassione e Tolleranza".

"Sei così gentile e sei come un Bodhisattva", ha detto.

Saluto alla Falun Dafa

In un negozio di abbigliamento nel quale sono andata, la proprietaria era molto gentile e mi ha consigliato tutti i tipi di vestiti. Ho detto che il negozio era molto pulito ed ordinato, e lei ne è stata contenta. Mi ha detto che aveva prestato servizio nell'esercito ed aveva aperto il negozio, dopo essere andata in pensione.

Le ho parlato della mia fede nella Falun Dafa, che viene praticata in più di cento paesi. Ho anche spiegato quanto male hanno dovuto subire i praticanti in Cina, che vengono perseguitati dal 1999.

Dandole una chiavetta USB, ho detto: "Con questa, potrai navigare online e leggere informazioni non censurate. Sostenendo gli innocenti ed i giusti, sarai benedetta".

"Grazie mille!", ha detto. Mi ha fatto un saluto ed ha accettato la chiavetta USB con entrambe le mani.

"Per favore non ringraziarmi", ho risposto, "è il Maestro Li che ci ha detto di fare questo e di salvare le persone".

Lei ha risposto: "Grazie, Maestro!".

Arrestato per aver gridato "La Falun Dafa è buona"

Jin Guang era un amico e dopo che gli ho spiegato cos'è la Falun Dafa ed i crimini del PCC nel perseguitare i praticanti, ha deciso di lasciare il Partito. Quando l'ho incontrato di nuovo, era una giornata fredda e lui era calvo. "Cosa sta succedendo? Non hai freddo?", gli ho chiesto.

Ha detto di essersi recato a Pechino ed aver gridato "La Falun Dafa è buona" in piazza Tienanmen. Per questo motivo era stato arrestato e trattenuto nel centro di detenzione di Haidian per quindici giorni. Sono rimasta molto toccata dal suo sincero sostegno.

Jin ha detto che, dopo il suo ritorno, l'Ufficio 610 l’ha molestato diverse volte, chiedendogli dove avesse preso i materiali della Falun Dafa. Per proteggermi, ha detto di averli trovati sul ciglio della strada.

L'ho ringraziato nuovamente per il suo sostegno e gli ho chiesto: "Ho del materiale aggiornato. Ne vuoi un po'?".

"Certo!" ha risposto senza esitazione.

Visitatore giapponese: la Falun Dafa è imbattibile

Una volta ho incontrato un signore ben vestito. Quando gli ho chiesto se si fosse unito al PCC, ha risposto: "Sono giapponese".

Mentre continuavamo a parlare, ha detto di aver osservato spesso i praticanti della Falun Dafa fare gli esercizi in pubblico, ma non in Cina. Pensava che nessuno praticasse più in Cina. Gli ho detto che è il PCC che proibisce ai praticanti di fare gli esercizi in pubblico ed ho sottolineato che la politica di persecuzione non può far loro cambiare idea e che molti praticanti come me stanno ancora perseverando nella loro fede.

Era sorpreso nell'apprendere che viene ancora praticata la Falun Dafa in Cina, dopo tanti anni di repressione.

Gli ho suggerito di guardare gli spettacoli di Shen Yun in Giappone, e lui ha detto felicemente che ne aveva appena visto uno, non molto tempo prima di venire in Cina.

Ha promesso che avrebbe detto alla gente che la Falun Dafa è imbattibile, una volta tornato in Giappone. "Per favore, abbi cura di te", ha detto con sincerità.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale

Versione cinese