Viaggio di una famiglia occidentale a Hong Kong

È interessante notare come io e mia madre eravamo gli unici due occidentali nell'intera parata, e gli spettatori ci notavano. I loro occhi si illuminavano, cercavano di attirare l'attenzione dei loro amici, poi cercavano di farsi una foto. Alcuni sembravano abbastanza tristi finché non vedevano noi due occidentali. In quell'istante, rimanevano a bocca aperta e poi i loro volti si illuminavano.

​Raduno a Macao: 300 milioni di persone abbandonano le organizzazioni comuniste

L'11 marzo 2018, nel pomeriggio, si è svolto un raduno nel centro di Macao per sostenere i 300 milioni di cinesi che si sono ritirati dalle tre organizzazioni comuniste cinesi: il Partito Comunista Cinese (PCC), la Lega della Gioventù Comunista e i Giovani Pionieri

Brooklyn, New York: La parata del Falun Gong inorgoglisce la comunità cinese

L'11 marzo 2018, quasi un migliaio di praticanti del Falun Gong si sono riuniti a Brooklyn, nella città di New York, per mostrare i meravigliosi benefici del Falun Gong e per denunciare la persecuzione subita dai suoi praticanti in Cina.

Avanzare diligentemente quando si viene messi alla prova sia dalle persone comuni che dagli amici praticanti

Proprio in quell’istante, un raggio di luce blu ha attraversato la finestra e ha aperto qualcosa di simile a una porta a due ante. Attraverso la finestra aperta, ho visto estendersi un sentiero che portava lontano. La luce blu era così brillante che illuminava tutto il cielo notturno. Potevo sentire un forte campo di energia intorno a me, come se esistessi in un'altra dimensione e mi godevo quell’atmosfera di tranquillità e calma. Ho congiunto i palmi delle mani in heshi e ho ringraziato il Maestro, con le lacrime che mi rigavano le guance.

Sichuan: Praticante arrestato per possesso di libri del Falun Gong

Nel 1999, prima che il regime comunista cinese vietasse la pratica, Deng era un assistente volontario nel sito di pratica locale del Falun Gong. Oltre a lui, in questo momento centinaia di migliaia di praticanti sono imprigionati, inviati nei campi di lavoro forzato, sottoposti a maltrattamenti fisici e mentali, e persino uccisi.

Gansu: Spezzata la schiena a una donna mentre veniva incatenata nel centro di detenzione

Da allora ha avuto una protrusione dolorosa sulla colonna vertebrale. Non poteva sedersi e aveva difficoltà a sdraiarsi e bisogno di aiuto quando non era a letto. Poiché le sue manette erano fissate alle catene, ha dovuto rimanere piegata per ventiquattro ore al giorno nonostante tutti i suoi problemi.

Notizie recenti