"Tutto questo deve finire": Gli europei condannano la persecuzione del Falun Gong

I praticanti del Falun Gong svolgono regolarmente delle attività nei siti turistici di tutto il mondo per denunciare la persecuzione in Cina di questa pratica pacifica e per sensibilizzare le persone al fine di aiutare a porre fine alla persecuzione. In questo articolo riassumiamo quattro eventi che recentemente sono stati organizzati in Europa.

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti pubblica la relazione annuale 2018 sulla libertà religiosa internazionale

Ha spiegato: “E in Cina, l'intensa persecuzione di numerosi praticanti di credi spirituali o fedeli religiosi da parte del governo – praticanti del Falun Gong, cristiani e buddisti tibetani, tra i tanti – è la norma. Il Partito Comunista Cinese (PCC) ha mostrato estrema ostilità a tutte le fedi religiose sin dai tempi della sua fondazione. Il Partito esige di essere l'unico a dover essere chiamato Dio”.

Parigi: Il pubblico appoggia gli sforzi pacifici dei praticanti del Falun Gong mirati a porre fine alla persecuzione

I praticanti della Falun Dafa, al Parvis des Droits de l'Homme (Piazza dei Diritti Umani) a Parigi hanno svolto delle attività per introdurre la pratica e sensibilizzare le persone, informandole, sulla persecuzione ancora in atto in Cina.

Heilongjiang: Zhang Fuhai crolla per i pestaggi subiti

Il 29 novembre 2018 il praticante è stato mandato nella prigione di Fengtun, dove è stato colpito con bastoni elettrici, gli hanno gettato acqua fredda addosso e schiaffeggiato quando ha rifiutato di fare lavori forzati senza retribuzione

Shandong: Persecuzione nel secondo più grande giacimento petrolifero della Cina

L'avidità di denaro e potere ha spinto i funzionari del Partito a Dongying a reprimere il Falun Gong senza pietà. Migliaia di persone sono state detenute, inviate nei campi di lavoro forzato, condannate al carcere, licenziate dai loro posti di lavoro, monitorate e molestate

Notizie recenti

© Copyright Minghui.org 1999-2019