(Minghui.org) Una donna di sessantun’anni è stata condannata a sei anni per la sua fede nel Falun Gong, un'antica disciplina spirituale e di meditazione perseguitata dal Partito Comunista Cinese dal 1999. La signora Xu Xiuyun ha presentato appello contro il verdetto

Xu si è presentata presso il tribunale di Dongzhou nell'agosto scorso ed è stata condannata dal giudice Tian Hao che ha detto di aver condannato a Xu sei anni perché era una ”recidiva”, poiché l’arresto è avvenuto meno di cinque anni dopo aver scontato tredici anni per aver praticato il Falun Gong.

Diciotto anni fa, infatti, Xu ed un'altra praticante, la signora Jin Shunnu, erano state arrestate per aver distribuito materiale informativo sul Falun Gong il 6 aprile 2002. Entrambe nel novembre 2002 sono poi state condannate a tredici anni da scontare nella prigione femminile dello Liaoning e rilasciate il 5 aprile 2015.

Il 19 settembre 2018, un anno prima dell'ultimo arresto di Xu nel 2019, Jin era stata arrestata per aver richiesto il rilascio di documenti per ripristinare la sua pensione sospesa. Durante la custodia, il 6 ottobre 2018 è entrata in coma ed è deceduta quattro giorni dopo.

Versione cinese