(Minghui.org) Una donna residente nella contea di Kaijiang, nella provincia del Sichuan, è stata condannata a cinque anni e mezzo di reclusione per aver praticato il Falun Gong ed ha fatto appello contro il verdetto.

Il Falun Gong, noto anche come Falun Dafa, è una disciplina spirituale e di meditazione perseguitata dal regime comunista cinese dal 1999.

Il 29 febbraio dello scorso anno la signora Liu Mingying, di settantaquattro anni, è stata arrestata per la prima volta nella sua abitazione dopo che la polizia l'ha vista, dalle telecamere di sorveglianza, distribuire materiale informativo sul Falun Gong. È stata rilasciata il giorno dopo e messa agli arresti domiciliari.

Il 3 dicembre dello scorso anno il signor Li Xiang, vice direttore dell'Ufficio per la sicurezza interna, l'ha convocata e poi rilasciata la sera stessa su cauzione. Il 16 dicembre Li l'ha informata che il suo caso era stato sottoposto alla procura della contea di Kaijiang. È stata convocata dal procuratore due volte per un interrogatorio, la prima volta il 23 dicembre e successivamente il 2 febbraio scorso.

Il 3 febbraio Li ha arrestato la praticante nel suo appartamento. Il suo arresto è stato autorizzato nel pomeriggio.

Liu si è presentata due volte presso il tribunale della contea di Kaijiang: il 23 marzo scorso e, successivamente, il 19 luglio. Le prove dell'accusa consistevano in: 106 chiavette con informazioni sul Falun Gong, sette lettori multimediali che lei usava per riprodurre la musica degli esercizi del Falun Gong, così come i suoi libri relativi alla pratica ed altro materiale informativo confiscato durante la perquisizione del suo appartamento.

il 27 ottobre il giudice l’ha condannata a cinque anni e mezzo di reclusione e multata di 20.000 yuan (circa 2.780 euro).

Questa è la seconda volta che Liu viene condannata per aver praticato il Falun Gong dall'inizio della persecuzione. In precedenza era stata condannata a sei anni nel 2009 dallo stesso tribunale della contea di Kaijiang.

Informazioni di contatto dei perpetratori:

Wang Bangxin (王邦鑫), presidente del tribunale della contea di Kaijiang: +86-818 -8237336

Chen Changyan (陈昌晏), presidente del tribunale della contea di Kaijiang: +86-13981452223

Zhu Liangguo (朱良国), procuratore della procura della contea di Kaijiang: +86-18381838999

Li Xiang (李翔), vice direttore dell'Ufficio per la sicurezza interna della contea di Kaijiang: +86-18780889099, +86-13981482538

(Altre informazioni di contatto dei colpevoli sono disponibili nell'articolo originale cinese).

Articolo correlato

Once Imprisoned for Six Years, 74-year-old Woman Faces Trial Again for Her Faith

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale.


Versione cinese