(Minghui.org) Lo scorso sabato 17 luglio, i praticanti della Falun Dafa hanno organizzato una manifestazione ed una parata a San Francisco, allo scopo di condannare i ventidue anni di persecuzione del Partito Comunista Cinese (PCC), per chiedere la fine del genocidio e la disintegrazione del Partito.

Alle 8:00 del mattino i praticanti hanno iniziato la giornata mostrando gli esercizi di fronte al Ferry Building in cui alcune persone hanno provato a seguirne i movimenti. Il raduno per la parata invece era stato fissato per le 10:00.

Esercizi di gruppo davanti al Ferry Building

Raduno davanti al Ferry Building di San Francisco

La marcia di due miglia è partita a mezzogiorno dal Ferry Building, passando per l'Embarcadero ed è terminata al Maritime Garden in Jefferson Street.

La Tian Guo Marching Band stava in testa alla parata, che era composta da tre sezioni. La prima sezione, dal tema "La Falun Dafa è buona", era composta dalla Tian Guo Marching Band, dalla squadra degli stendardi, dalle squadre degli esercizi e della bandiera. La seconda sezione, ha sensibilizzato le persone sulla persecuzione ed era formata da praticanti vestiti con abiti bianchi a lutto, i quali tenevano in mano i ritratti dei compagni che hanno perso la vita. La sezione ha incluso anche striscioni con messaggi per chiedere la fine delle violenze del PCC e la consegna alla giustizia del principale colpevole, l'ex leader del Partito Jiang Zemin. La terza sezione ha invitato il popolo cinese ad abbandonare il PCC e le sue organizzazioni affiliate, allo scopo di assicurarsi un futuro più sicuro.


Il 17 luglio scorso i praticanti hanno tenuto una marcia per protestare pacificamente contro i ventidue anni di persecuzione della Falun Dafa in Cina

Il vice sindaco invia una lettera per sostenere l'evento

Victor Aguilar, vice sindaco di San Leandro, ha inviato una lettera per sostenere ed incoraggiare i praticanti nel loro sforzo di porre fine alla persecuzione. Egli ha dichiarato nella lettera che, come sostenitore dei diritti umani, è preoccupato per la persecuzione del PCC ed è, oltremodo, profondamente turbato dalle torture e dalla detenzione a tempo indeterminato dei praticanti della Falun Dafa. Ha detto che per proteggere il diritto ad esercitare la propria fede, dovrebbe essere fatta pressione sui responsabili di tali vergognosi atti.

La praticante Zhenni Zhang: Fermare la persecuzione del PCC

Zhenni Zhang si è rivolta alla manifestazione spiegando che la sua famiglia è stata presa di mira durante la persecuzione

Zhenni Zhang, che ha iniziato a praticare la Falun Dafa nel 1994 in Cina, ha spiegato che le malattie croniche di sua sorella e dei suoi genitori sono scomparse, dopo aver praticato per alcuni mesi. "Le persone intorno a noi hanno notato che eravamo più energici ed il rapporto con i nostri vicini era piuttosto armonioso. Anche loro hanno iniziato a praticare la Falun Dafa".

Tuttavia, dopo che il PCC ha iniziato la persecuzione nel 1999, i media di stato hanno calunniato la pratica, ed anche l'intera macchina statale del PCC si è mobilitata per perseguitare queste persone innocenti. Le loro normali esistenze sono state stravolte.

La madre di Zhang era una professoressa universitaria. È stata arrestata tre volte per aver praticato la Falun Dafa; è stata torturata e costretta ad andare in pensione senza retribuzione. Anche suo padre, che era ricercatore in un istituto, è stato arrestato ed il suo conto bancario è stato congelato. Sua sorella è stata licenziata dal posto di lavoro.

Vedendo come il PCC ha calunniato la Falun Dafa e come i suoi media hanno continuamente pubblicizzato voci e propaganda, Zhang ha deciso di recarsi a Pechino ad appellarsi. Ha inviato una lettera al governo, allo scopo di far sapere come la sua famiglia abbia beneficiato della pratica della Dafa.

"Come risultato, sono stata ammanettata e rinchiusa in un centro di detenzione. Ho anche fatto uno sciopero della fame per sei giorni. Dopo essere stata rilasciata, sono stata espulsa dalla scuola e non ho potuto completare la mia istruzione universitaria".

Ha detto che quasi tutti i praticanti della Falun Dafa che conosceva sono stati molestati, arrestati e detenuti. Un giorno ha saputo che due professori universitari, suoi colleghi, erano stati torturati a morte. Una di loro era una professoressa di matematica, e suo marito era stato condannato a dodici anni di prigione. La loro figlia di quattro anni è così rimasta orfana.

"Quello è stato sicuramente il periodo più buio della mia vita", ha detto Zhang, raccontando anche che la polizia del PCC continuava a molestarli. Ha minacciato di arrestarli e di portarli in un centro per il lavaggio del cervello: "Siamo stati costretti a lasciare la nostra casa. Durante quegli undici anni di sfollamento, ci sentivamo oppressi e vivevamo in costante angoscia. Non sapevamo cosa ci avrebbero fatto, se ci avessero trovato. Eravamo preoccupati che un giorno saremmo stati nuovamente arrestati e saremmo "scomparsi".

Il PCC ha perseguitato la Falun Dafa per ventidue anni. La crudele persecuzione e l'uccisione di persone innocenti continuano tuttora.

Adesso, sempre più persone stanno parlando a favore della giustizia. Più di un milione di persone hanno firmato una petizione per chiedere la fine del PCC. Ad oggi, più di 380 milioni di cinesi si sono ritirati dal Partito e dalle sue organizzazioni giovanili affiliate.

Zhenni Zhang ha invitato la gente a lavorare insieme per fermare la persecuzione.

Ingegnere informatico: Mi sento rinvigorito dopo aver praticato la Falun Dafa

Vijay Kumar

Vijay Kumar, ingegnere informatico della Silicon Valley, è giunto negli Stati Uniti dall'India. Con la sua famiglia ancora in India, si sentiva spesso solo e vuoto. Anche se aveva trovato un buon lavoro dopo la laurea, ed aveva comprato una bella macchina e vestiti nuovi, queste cose materiali non lo rendevano davvero felice. Era sempre triste.

Nel 2018 ha incontrato un praticante della Falun Dafa sul posto di lavoro. Kumar l’ha osservato per diverse settimane.

"Faceva un lavoro simile al mio, ma in qualche modo era più calmo e composto. Io, a volte, bevevo tre tazze di caffè al giorno, ma lui non l’ha mai preso. Non l'ho mai visto stressato come gli altri colleghi. Una volta non ho potuto fare a meno di avvicinarlo, durante la pausa pranzo, e gli ho chiesto cosa lo rendesse così calmo e tranquillo. Come poteva stare seduto tutto il giorno davanti al computer e rimanere così calmo? Mi ha detto che praticava la Falun Dafa".

Kumar ha riferito che questo praticante era tanto compassionevole e gentile quando parlava. Gli esercizi erano facili da imparare e lui si è offerto di insegnarglieli.

"La prima volta che ho fatto gli esercizi, mi sono sentito davvero rinfrescato. Il beneficio immediato si è riflesso sul mio appetito, che è notevolmente migliorato. Solo questo bastava per continuare ad imparare".

"La mia intenzione iniziale era solo quella di imparare gli esercizi. Ma sperimentandone i benefici, ho voluto approfondire. Così ho chiesto al praticante se c'era qualcos'altro. Mi ha spiegato che la Falun Dafa è una pratica per il benessere della mente e del corpo e mi ha suggerito di leggere lo Zhuan Falun, il libro principale".

Dopo averlo letto, molte delle domande di Kumar hanno trovato risposta: "Ora posso meglio comprendere cosa sia la coltivazione. Non si tratta di andare in montagna o di buttare via tutto, ma di migliorare la mia xinxing e di essere una brava persona. Non ho bisogno di lasciare la mia famiglia. Posso praticare mentre lavoro e diventare una persona migliore".

L'integrazione degli insegnamenti della Falun Dafa di Verità-Compassione-Tolleranza, nella sua vita quotidiana, ha portato enormi cambiamenti nel suo corpo e nello spirito. Kumar ha imparato ad ignorare le contraddizioni che incontra nel suo lavoro ed a trattare qualsiasi difficoltà con gentilezza e tolleranza.

Parlando della persecuzione della pratica da parte del PCC, ha affermato: "Quello che il PCC fa è malvagio. È terribile perseguitare crudelmente persone che vogliono solo essere migliori. Il PCC è il male e questo genocidio deve finire".

Professore: il prelievo di organi da persone ancora in vita è terribile

Professor Branson Herrera

Il professor Branson Herrera e sua moglie si trovavano in visita a San Francisco, quando hanno notato i praticanti. L'uomo ha definito angosciante la persecuzione e si è detto preoccupato per la violazione dei diritti umani da parte del PCC.

Dopo aver appreso del prelievo di organi da praticanti ancora in vita, autorizzato dallo stato a scopo di lucro, ha detto: "Il prelievo forzato di organi è terribile. Sono preoccupato per le violazioni dei diritti umani che si stanno verificando in Cina. Hollywood e le maggiori compagnie americane dovrebbero interrompere i contatti con il PCC. Spero che sempre più persone possano svegliarsi, per combattere il male".

Residente di Oakland: "Il prelievo forzato di organi è il male"

Stevie Chevalier di Oakland

Stevie Chevalier, residente di Oakland, nel nord della California, ha immediatamente firmato la petizione per chiedere la fine del PCC ed ha affermato: "Penso che il PCC vieti la libertà di credo delle persone. Ho notato il gruppo dei praticanti fare gli esercizi in modo tanto pacifico".

"Tuttavia, questo gruppo di persone gentili sono perseguitate per non voler rinunciare alla loro fede, e nel loro stesso Paese. Tutto ciò è completamente sbagliato! Così ho firmato la petizione, per mostrare il mio sostegno".

Dopo aver appreso che i praticanti hanno continuato a protestare contro la persecuzione per ventidue anni, ha espresso ammirazione, sottolineando: "È incredibile. È molto importante sostenere la propria fede".

"Sono sorpresa dal fatto che tutte le azioni del PCC stiano calpestando i diritti umani e facendo del male al suo stesso popolo. Come possiamo permettere che questo accada? Credo che molte persone che conoscono le azioni del PCC contro l'umanità, le ignorano a causa degli interessi personali e commerciali. Scelgono di chiudere un occhio, e tutto questo è veramente triste".

Per quanto riguarda il crimine del PCC del prelievo forzato di organi da praticanti ancora in vita, la donna ha detto: "Sono scioccata. Il prelievo di organi a scopo di lucro è orribile. Le persone dovrebbero essere trattate con gentilezza e rispetto. Il PCC è davvero spregevole".

Ha lodato i principi della Falun Dafa, affermando: "Verità-Compassione-Tolleranza sono i valori universali del genere umano. Sono ansiosa di capire cos'è la Falun Dafa e di provare a diventare una persona migliore".

Residente a San Francisco: Il PCC perseguita i diritti umani

Jeremiah Strong di San Francisco

Jeremiah Strong, residente a San Francisco, che lavora in campo artistico, ha affermato: "Ho sentito parlare della persecuzione in Cina prima, ed ho studiato e raccolto le informazioni più rilevanti". Ha detto che il PCC ha violato i diritti umani molte volte, compiendo azioni contro l'umanità. Era molto favorevole alle attività dei praticanti per far conoscere la persecuzione alla gente".

L'uomo ha detto: "Mi piace molto ascoltare la musica degli esercizi ed osservare i praticanti con i loro movimenti delicati. Mi fa sentire a casa. Sono d'accordo con i principi della Falun Dafa: Verità, Compassione e Tolleranza. Voglio imparare anch'io".

Residente di Sacramento: La persecuzione sarebbe dovuta finire molto tempo fa

Ashlyn Watson, residente a Sacramento

Ashlyn Watson, residente a Sacramento, la capitale della California, è rimasta scioccata nell'apprendere, per la prima volta, della persecuzione della Falun Dafa in Cina.

La donna ha detto: "È incredibile essere perseguitati a morte per restare fedeli al proprio credo ed essere delle brave persone. Come può accadere? Penso che tutto questo sia sbagliato. Dovrebbero essere liberi di esercitare il proprio credo. Tuttavia, sta accadendo in Cina, anche in questo momento. Il prelievo forzato degli organi dei praticanti a scopo di lucro, da parte del PCC, non dovrebbe avvenire. È tutto veramente triste".

Ha aggiunto: "I praticanti sono stati perseguitati per ventidue anni in Cina. Questo avrebbe dovuto finire molto tempo fa. La Falun Dafa si basa sui principi di Verità-Compassione-Tolleranza. Sono decisamente d'accordo".

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale

Versione cinese