(Minghui.org) Tra il 6 e il 13 agosto scorsi i praticanti del Falun Gong hanno organizzato una serie di raccolta firme nelle città slovacche di Banská Bystrica, Ružomberok, Martin, Žilina, Trenčín e Trnava. L'obiettivo era quello di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle violazioni dei diritti umani in Cina, dove il Falun Gong è brutalmente perseguitato dal 1999.

Questi eventi hanno permesso ai residenti di vedere gli esercizi del Falun Gong e di venire a conoscenza della persecuzione attuata dal regime comunista cinese. Molte persone hanno firmato la petizione per chiedere la fine delle atrocità che tuttora avvengono in Cina.

Uno degli organizzatori della petizione, Dorotka, uno studente delle scuole superiori, ha detto: “Di solito facciamo questi eventi a Bratislava (la capitale della Slovacchia), ma in questo modo tutti noi del Paese possiamo radunarci insieme durante l'estate e raggiungere le persone non solo di Bratislava, ma anche di altre città”.

Un altro organizzatore, Peter, un avvocato, ha detto: “Sto facendo questo in modo che la gente di tutta la Slovacchia abbia l'opportunità di parlare a sostegno delle persone che sono perseguitate in Cina. Penso che sia importante anche se la Cina è a prima vista un Paese lontano da noi, poiché il mondo è decisamente globale e interconnesso e la Cina riveste un ruolo fondamentale e influenza le nostre vite in tutto il mondo. Quindi penso che sia importante lottare per le persone che vengono perseguitate lì, perché se non ci battiamo per loro, allora forse nessuno lotterà per noi quando ci perseguiteranno”.

Ha aggiunto: “È necessario che tutti noi parliamo e penso che quello di non rimanere in silenzio sia anche un requisito fondamentale dell'umanità”.

La reazione pubblica agli eventi è stata per lo più positiva. Molte persone non sapevano cosa stesse succedendo in Cina o non conoscevano il Falun Gong, ma dopo aver appreso la situazione hanno voluto aiutare in qualche modo. Molti hanno espresso il loro sostegno e ringraziato i praticanti per aver organizzato gli eventi.

Raccolta firme a Žilina per sensibilizzare il pubblico sulla persecuzione del Falun Gong in Cina

A Žilina, una passante, dopo aver firmato la petizione ha promesso di portare anche i suoi colleghi. Più tardi è arrivata con due persone, un uomo e una donna, che hanno entrambi firmato.

La donna a sinistra, che ha firmato la petizione e ricevuto un fiore di loto, parla con un praticante (a destra)

Anche la signora Veronika si è fermata e ha parlato di come il regime comunista ha perseguitato la sua famiglia. Ha firmato la petizione e riferendosi ai crimini commessi dai regimi comunisti ha detto: “È importante parlarne”.

Evento a Ruzomberok

I praticanti hanno notato che nelle città più piccole come Ruzomberok, la gente ha un pensiero più semplice e chiaro e non ha bisogno che le cose siano spiegate in modo profondo. Nelle città più grandi, le persone sanno di più su quello che succede nel mondo, ma hanno una mentalità più complessa, quindi le cose devono essere spiegate più in profondità. Hanno anche notato che le persone provenienti dall’estero sono spesso di mentalità più aperta, forse perché hanno più comprensione perché sono in un altro Paese.

Nel contesto del coronavirus, i praticanti hanno sentito che le persone sono più consapevoli del fatto che la libertà è qualcosa per cui lottare e a cui dare valore, sia per il popolo slovacco che per gli altri.

Peter ha riassunto i suoi pensieri sulla recente raccolta firme: “Mi ha incoraggiato, nel senso che dobbiamo continuare con queste azioni che siano piccole o grandi, che siano a Bratislava o in altre città, perché ha tutto un senso. Quando vediamo la reazione positiva delle persone, sono ottimista e penso che sia qualcosa che dobbiamo continuare a fare e che dobbiamo perseverare fino alla fine. Non dobbiamo dire semplicemente a noi stessi, ora è difficile, ora ci rilassiamo, ma dobbiamo continuare fino a quando la persecuzione sarà finita”.

Dorotka ha anticipato che i praticanti stanno progettando per il prossimo anno di tenere altri eventi simili nella Slovacchia orientale.

Tutti gli articoli, la grafica e i contenuti pubblicati su Minghui.org sono protetti da copyright. La riproduzione per scopi non commerciali è consentita a patto che venga citato il titolo dell'articolo e sia presente un collegamento all'articolo originale